" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

martedì 12 maggio 2015

Riscatto!


Udinese - SAMPDORIA 1-4
Marcatori: 25' e 62' Soriano; 80' Acquah; 87' rig. Di Natale; 89' Duncan.

SAMPDORIA ( 4-3-1-2 ): Viviano 6; Wszolek 6,5 ( 75' Cacciatore s.v. ) Silvestre 6,5 Munoz 6 Regini 6 ( 81' Coda s.v. ); Acquah 6,5 Palombo 6,5 Duncan 6,5; Soriano 6,5; Muriel 6 Eto'o 5 ( 56' Djordjevic 6 )   All. Mihajlovic 6,5

Udinese ( 4-1-3-2 ): Karnezis 6; Widmer 6 Danilo 5 Domizzi 5 Piris 6; Hallberg 5,5 ( 72' Heurtaux s.v. ); Pinzi 5,5 Guilherme 5 Kone 5,5 ( 56' Aguirre 5 ); Geijo 5 ( 46' Thereau 6 ) Di Natale 6
All. Stramaccioni 5

Arbitro: Di Bello di Brindisi 6
Ammoniti: Piris, Soriano, Regini, Viviano, Coda.
Angoli: 5-6
Note: spettatori paganti 2.736, incasso di € 22.864,10; abbonati 6.206

Dopo sei giornate d'astinenza la SAMPDORIA torna al successo espugnando con un perentorio 4-1 il Friuli di Udine e rilancia così le sue ambizioni d'Europa...
Wszolek, Munoz e Duncan rilevano gli squalificati De Silvestri, Romagnoli e Obiang con Soriano che si posiziona dietro al duo Eto'o - Muriel ( fischiatissimo ex ) mentre Stramaccioni deve rinunciare a Badu e Allan, anch'essi appiedati dal Giudice Sportivo.
Inizio soft, il primo caldo di stagione sembra condizionare le due squadre e renderle poco propense a spingere sull'acceleratore anche se sono gli ospiti ad apparire più convinti e propositivi venendo premiati col gol del vantaggio siglato al 25 'da Soriano ma confezionato da Wszolek, bravo e caparbio a sfondare sull'out destro ed a mettere al centro un pallone solo da spingere in rete...
La Samp tiene bene il campo, Duncan sfiora l'immediato raddoppio con una zuccata di poco alta mentre l'Udinese fatica a creare pericoli e l'unico brivido Viviano lo corre proprio allo scadere del primo tempo con un colpo di testa di Kone da calcio d'angolo che sfiora la traversa...
Tanto soporifera la prima frazione quanto scoppiettante e divertente diventa la ripresa con Stramaccioni che toglie Geijo e inserisce Theraeu ridando nuova linfa ai suoi ma è il Doria a sfiorare il raddoppio in una incredibile tripla occasione ( episodio quasi identico a quello che accadde a Cagliari ) che vede dapprima la parata di Karnezis su tiro di Muriel, il palo di Duncan e quindi ancora un tentativo di Muriel respinto sulla linea da Domizzi!
L'Udinese spinge e il neo entrato Thereau trova il pareggio che viene però annullato per fuorigioco, poco dopo è Widmer di testa a cogliere il palo esterno...
I friulani ci provano con grande generosità lasciando però delle voragini in difesa nelle quali i blucerchiati vanno a nozze, dapprima è Djordjevic, da poco in campo per Eto'o a fallire una buona opportunità ma il giovane montenegrino si rifà poco dopo sugli sviluppi di un corner servendo a Soriano un altro comodo pallone da spedire in porta...
I bianconeri si afflosciano definitivamente e la Samp spadroneggia, ancora Djordjevic e Acquah falliscono il tris ma il ghanese non sbaglia all'80'...
Nel finale c'è gloria per Di Natale, a segno dal dischetto e per Duncan che firma il poker su assist di Muriel...
Ci voleva davvero una vittoria come questa per ridare fiducia all'ambiente, tre punti per certi versi quasi inaspettati alla vigilia, mi aspettavo un'Udinese più feroce agonisticamente ma con ogni probabilità gli uomini di Stramaccioni non avendo più nulla da chiedere al campionato hanno già staccato la spina, le diverse motivazioni hanno certamente fatto la differenza!
Il risultato è talmente largo ( e poteva esserlo maggiormente ) che non dovrebbe esserci spazio per recriminazioni e polemiche ma onestà intellettuale m'impone di evidenziare come il gol annullato a Thereau fosse probabilmente da convalidare anche se, rivedendo al rallenty l'azione il giocatore friulano che spizza il pallone per primo dopo la battuta del calcio di punizione parrebbe essere in un offside millimetrico che più millimetrico non si può, una situazione davvero al limite...
Giornata da archiviare positivamente insomma, la corsa all'Europa League può riprendere anche se le dirette concorrenti non mollano di un centimetro e ci sarà da sudare fino all'ultimo...

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Belin, sei sul pezzo. Martedì commenti una partita giocata domenica pomeriggio. Però, sfugge nulla, se ne sentiva proprio il bisogno

Andrea ha detto...

Che commento di spessore, anche io ne sentivo proprio il bisogno, grazie per la visita anonimo, e magari la prossima volta firmati...

Anonimo ha detto...

Offeso? Mi chiamo Ivano comunque...