" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

lunedì 18 maggio 2015

Chi sbaglia paga...


SAMPDORIA - Lazio 0-1
Marcatore: 54' Gentiletti

SAMPDORIA ( 4-3-1-2 ): Viviano 6; De Silvestri 6 Silvestre 6 Romagnoli 6 Regini 6; Acquah 6 ( 63' Rizzo 5,5 ) Palombo 5,5 ( 81' Okaka s.v. ) Obiang 5; Soriano 6; Muriel 5,5 Eto'o 5 ( 63' Bergessio 5,5 )   All. Mihajlovic 5,5

Lazio ( 4-3-1-2 ): Berisha 6; Basta 6,5 Ciani 6 Gentiletti 6,5 ( 76' De Vrij s.v. ) Radu 6; Parolo 6,5 Ledesma 6 Lulic 6,5; Candreva 7 ( 83' Mauri s.v. ); Klose 5,5 ( 70' Djordjevic 5,5 ) F. Anderson 6
All. Pioli 6,5

Arbitro: Mazzoleni di Bergamo 5
Ammoniti: Palombo, Silvestre.
Angoli:5-6
Note: spettatori paganti 3.766, incasso di € 65.0085; abbonati 18.077


Seconda sconfitta casalinga consecutiva per la SAMPDORIA che s'arrende al tabù Lazio ( 1 solo punto conquistato negli ultimi sei incontri, ultima vittoria datata agosto 2010 ) e si complica terribilmente la strada che porta in Europa venendo scavalcata in classifica dal Genoa...
De Silvestri, Romagnoli e Obiang tornano titolari dopo aver scontato la squalifica con Eto'o che vince il ballottaggio con Bergessio...
Gran pressing e ritmo alto fin dalle prime battute anche se le occasioni latitano poi col passare dei minuti cresce la Lazio che si fa minacciosa con i tentativi di Parolo e Candreva ai quali la Samp replica con un colpo di testa alto di Soriano e un tiro di Obiang facilmente parato da Berisha.
Dopo una fulminante ripartenza dei biancocelesti a firma Felipe Anderson che quasi costringe Romagnoli all'autogol è il Doria a creare le migliori palle gol: Muriel imbecca Soriano ma il diagonale dell'italo tedesco si spegne a lato, poi Gentiletti rischia d'infilare la propria porta quindi tocca a Obiang divorarsi incredibilmente il vantaggio calciando sopra la traversa a porta vuota un suggerimento di De Silvestri...
La ripresa si apre con un altro clamoroso spreco blucerchiato, stavolta è Eto'o a involarsi verso Berisha ma il camerunense tutto solo davanti al portiere spedisce la sfera fuori tra l'incredulità di Marassi che già si apprestava a esultare...
Chi sbaglia paga, l'antico e banale proverbio è sempre valido e si concretizza al 54' : corner di Ledesma, colpo di tibia (!) di Gentiletti con palla che s'impenna e finisce beffardamente in rete nonostante il disperato tentativo di sforbiciata sulla linea di Eto'o.
Ci sarebbero ancora una quarantina di minuti a disposizione ma la SAMPDORIA accusa il colpo e non riesce a organizzare la benchè minima reazione nonostante gli innesti di Bergessio prima e Okaka poi e anzi è la Lazio in contropiede a fallire in almeno un paio di occasioni il gol del raddoppio...
Una sconfitta che brucia, che lascia molta amarezza per le incredibili palle gol sciupate e rabbia per la modalità del gol incassato sul quale è evidente la trattenuta di Klose a Viviano che di fatto impedisce al portiere di uscire per non parlare di Ciani che affossa De Silvestri...
Purtroppo la squadra ha confermato tutti i suoi limiti prepotentemente emersi nell'ultimo mese e mezzo, l'exploit di Udine è stato appunto un...episodio, le porte sembrano essere diventate piccole come quelle di hockey e non riusciamo a buttarla dentro neanche con le mani...
Errori, sprechi, una direzione arbitrale quasi a senso unico ( venti i falli commessi dagli ospiti e logicamente nessun cartellino giallo...) e...sfiga, perchè perdere con una carambola del Carneade di turno non è certo segnale di buonasorte, tutto sembra girare storto ad una SAMPDORIA che comunque negli ultimi tempi alla prima difficoltà si scioglie come neve al sole, incapace di reagire ed è questo l'aspetto più deludente...
E così una stagione che fino a quaranta giorni fa era da incorniciare rischia di scivolare via nella maniera più imprevedibile e sconfortante possibile...

3 commenti:

Danimanu1 ha detto...

Ciao Andrea,
sono d'accordo con la tua analisi di una Sampdoria sfortunata e poco cinica, ma fidati la Lazio non è da me se ti andassi a fare il conto solo nelle ultime 5 partite di quanti gol spreca la compagine capitolina in ogni match, prenderesti atto del fatto che tutte le gare le avremmo dovuto vincere con 5 gol di scarto, ma purtroppo il calcio è così.
Permettimi di dissentire sul fallo di Klose, ammetto che la trattenuta ci sia, ma sono mischie d'area all'ordine del giorno senza contare che nessuno protesta e la calca impediva la visuale all'arbitro. Se si vuole precisare bisogna dire che il Re Leone era in fuorigioco quando si è divorato il gol davanti a Berisha, perciò più o meno un favore a testa, la Lazio è stata solo più abile a sfruttarlo. Non me ne volere.
Infine volevo chiederti se fossi disposto ad essere mio follower, così che ti arrivino le notifiche dei mie post, sempre che tu sia interessato. Auguro alla Samp di arrivare in Euro League.

Andrea ha detto...

Ciao Danimanu1
non sono d'accordo sulla tua valutazione sul fallo di Klose, la trattenuta del tedesco al nostro portiere è davvero troppo evidente e a mio parere non può essere equiparata alle classiche e consuete strattonate che siamo abituati a vedere nelle aree di rigore durante le battute dei calci piazzati, capisco che Mazzoleni potesse essere impallato ma l'arbitro addizionale avrebbe dovuto prestare più attenzione!
Le proteste sono inutili, il gol era stato convalidato e bene ha fatto Viviano a lasciar perdere, avrebbe solo rischiato di prendersi un cartellino giallo...
Sul fuorigioco di Eto'o non saprei, ho letto e sentito che sarebbe partito da una posizione di offside ma non ho rivisto l'azione alla moviola.
Non vorrei dire una cavolata ma credo di essere già un tuo follower:-)...ciao!

Danimanu1 ha detto...

Non mi risulta, se tu lo fossi mi farebbe un grande piacere! Soprattutto perché vorrei rendere un po' più popolare il mio blog.
Ciao!!!