" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

lunedì 13 agosto 2018

Compleanno con vittoria!


SAMPDORIA - Viterbese 1-0
Marcatore: 75' Jankto

SAMPDORIA ( 4-3-1-2 ): Audero; Sala, Andersen, Colley, Murru; Praet, Barreto, Linetty ( 46' Jankto ); Ramirez; Defrel ( 54' Caprari ), Kownacki ( 89' Quagliarella s.v. ).   All. Giampaolo

Viterbese ( 4-3-1-2 ): Forte; De Giorgi, Atanasov, Rinaldi, De Vito; Palermo, Damiani, Cenciarelli ( 77' Roberti ); Vandeputte ( 66' Valagussa ); Zerbin ( 46' Polidori ), Bismark.   All. Lopez

Arbitro: Aureliano di Bologna
Ammoniti: Murru, Zerbin.
Angoli: 9-3
Note: spettatori 7.733, paganti 443, incasso di € 24.890.

giovedì 9 agosto 2018

Se ci siete battete un colpo...


A soli otto giorni dalla sua chiusura il mercato della SAMPDORIA è ancora in alto mare...
Attualmente l'organico a disposizione di mister Giampaolo, oltre che indebolito rispetto alla passata stagione appare incompleto in non pochi ruoli...
Quel che più sta sconcertando i tifosi è il mancato arrivo dell'erede di Torreira...
La cessione del neo acquisto dell'Arsenal che così bene ha figurato anche nei recenti Mondiali era di fatto stata programmata, pianificata da un anno e che la società non sia ancora riuscita a portare a Bogliasco un suo rimpiazzo "ufficiale" lascia sinceramente allibiti...
Sembrava fatta per il ritorno del figliol prodigo Obiang che, seppur con caratteristiche diverse avrebbe potuto raccogliere la pesante eredità dell'uruguaiano ma il West Ham ha giocato al rialzo facendo così saltare la trattativa...
Dall'Inghilterra è invece approdato Ronaldo Vieira, nome che fa ben sperare, centrocampista ventenne prelevato dal Leeds, squadra della serie B britannica...
Le referenze sul ragazzo sono molto buone e arrivati a questo punto non è da escludere che sarà proprio Ronaldo Vieira il sostituto di Torreira, una mossa che ad oggi parrebbe senz'altro un azzardo visto che parliamo di un giocatore completamente a digiuno d'esperienza nel calcio italiano...
Ma è in generale un mercato assai tormentato per la dirigenza blucerchiata che in questa sessione ha incassato una quantità di rifiuti piuttosto preoccupante: d'accordo che una trattativa possa saltare all'ultimo momento per l'inserimento in extremis di un'altra squadra o per il semplice dietrofront di un calciatore e del suo agente, ma che quattro/cinque acquisti possano saltare ad un passo dalla loro ufficializzazione pare francamente troppo e testimoniano le attuali difficoltà degli uomini mercato, la sensazione è che il ( tardivo...) ricambio dirigenziale ( dentro Sabatini, fuori Pradè e Pecini ) abbia creato non poche difficoltà in sede di trattative...
Il tempo stringe insomma, ma non manca: la speranza è che la dirigenza da qui alla fine batta un colpo e completi l'organico rendendolo quantomeno in grado di disputare un campionato tranquillo, visto che altri e più prestigiosi traguardi sembrano non interessare...

mercoledì 18 luglio 2018

Le pagelle: super Quagliarella, ma quanti flop...


QUAGLIARELLA 8: a 35 anni si prende il lusso di firmare il suo record di reti realizzate in un campionato dimostrando che lo scorrere del tempo è relativo se si hanno ancora voglia e determinazione...
Leader in campo e anche fuori, alza giustamente la voce dopo la scoppola casalinga contro l'Inter richiamando i compagni all'ordine anche se l'appello risulterà poi vano...
I gol sono stati mal distribuiti ( ben 14 nel girone d'andata, solo 5 nel ritorno ) a testimonianza di un finale di stagione sofferto al pari di tutta la squadra, complice anche qualche acciacco di troppo, ma nulla toglie alla sua strepitosa annata, le voci che lo vorrebbero terminare la carriera lontano da Genova paiono essersi definitivamente allontanate...

TORREIRA 7,5: il piccolo grande uruguaiano si conferma sugli eccellenti standard della scorsa stagione, aggiungendoci in più il bel bottino di quattro reti segnate...
Decisamente opaco il suo finale di campionato, i maligni l'hanno attribuito al suo voler tirare indietro la gamba per preservarsi in vista dei Mondiali dove sta recitando un ruolo da protagonista, io invece penso semplicemente che dopo mesi tirati al massimo non ne avesse più...
Passerà all'Arsenal, e trovare un suo degno sostituto sarà un'impresa durissima...

ZAPATA 7: pronti, via e dopo 17 secondi dal suo esordio con la maglia blucerchiata va già a segno...
La sua prima parte di stagione è a dir poco entusiasmante, segna e fa segnare, fa reparto da solo e a sportellate con tutti costituendo finalmente una valida alternativa alla manovra offensiva...
Purtroppo nel girone di ritorno non si conferma sugli stessi altissimi livelli, principalmente a causa di infortuni vari e di una condizione fisica non ottimale che probabilmente ha risentito della mancata preparazione estiva ma ciò nonostante timbra due prodezze che rimarranno a lungo negli occhi e nel cuore ossia il gol vittoria nella trasferta dell'Olimpico contro la Roma e il coast to coast contro l'Udinese concluso con una magnifica per quanto casuale palombella vincente!
Il suo futuro è incerto, ho la sensazione che se arriverà un'offerta all'incirca paritaria alla cifra che fu sborsata per il suo acquisto ( più o meno 20 milioni ) il buon Duvan farà le valigie...

BERESZYNSKI 6,5: dopo il già soddisfacente apprendistato nella seconda parte della scorsa stagione il polacco ha confermato le sue buone qualità dimostrandosi elemento affidabile dal rendimento costante...

KOWNACKI 6,5: il "polacchino" ha muso buono e vede la porta, deve ancora crescere come ha testimoniato la sua sfortunata esperienza al Mondiale, ma il talento e la stoffa del bomber non sembrano mancare...

SILVESTRE 6,5: il vecchio pirata argentino pur con qualche sbavatura nel finale è stato artefice di un altro campionato assolutamente positivo, condito finalmente dal primo gol con la maglia blucerchiata alla quarta stagione, abbastanza sorprendente la decisione della società ( e probabilmente anche di Giampaolo...) di porre fine al matrimonio con un anno di anticipo rispetto alla scadenza del contratto...

PRAET 6,5: "plagiato" da Giampaolo, si reinventa mezzala che unisce qualità e quantità, la sensazione è che il belga possa esplodere e diventare un calciatore di caratura internazionale, difficile però che possa farlo con la nostra maglia...

LINETTY 6: prima parte di stagione stratosferica, alla già nota quantità il nazionale polacco abbina qualità e gol, nella sciagurata trasferta di Bologna però s'infortuna e una volta rientrato non  riuscirà più a ripetersi su quei livelli, un vero peccato!
Ma il ragazzo di Znin pare avere testa sulle spalle e carattere a sufficienza per recuperare il tempo perduto e dimostrare le sue ottime qualità, i margini di crescita non mancano!

BARRETO 5,5: gli anni cominciano a pesare nelle gambe e nei polmoni del guerriero paraguiano che in maniera quasi fisiologica non è riuscito a ripetere l'ottima stagione scorsa, resta comunque un elemento che quando chiamato in causa dà sempre tutto se stesso senza mai tirarsi indietro...

FERRARI 5,5: come quasi tutti i suoi compagni disputa una buona prima parte, crolla letteralmente nella seconda con parecchi gol sulla coscienza...
L'impressione è che il difensore sia di discreto livello e che potrebbe anche crescere, ma l'alto costo del suo riscatto ne impedirà la sua riconferma...

PUGGIONI 5,5: il portiere tifoso inizia la stagione da titolare, buoni interventi vengono alternati a sbavature non di poco conto, col rientro di Viviano ritorna in panchina e a gennaio, un pò sorpresa, viene ceduto al Benevento, non è da escludere che si fosse creato un pericoloso dualismo che la società ha voluto stroncare per non creare problemi nello spogliatoio...

STRINIC 5,5 : il caso della stagione blucerchiata!
Arriva con Zapata nelle ultimissime ore di mercato e come per il colombiano il suo impatto è notevole!
Col passare delle giornate il suo rendimento cala rimanendo però assolutamente accettabile, il tutto fino a gennaio quando filtra la notizia che il croato per la prossima stagione si è già accordato col Milan e da quel momento per l'ex Napoli il campo diventerà una chimera!
Scelta societaria, o di Giampaolo?
E in questo caso, è stata fatta la cosa giusta?
E' vero che Strinic non s'impegnava negli allenamenti?
Tutte domande senza una risposta precisa, visto che le componenti in causa hanno dato la loro versione dei fatti che ovviamente è sempre diversa a seconda di chi la racconta!
La sensazione è che sia stato un caso gestito malissimo e che alla fine, a rimetterci, è stata solo la SAMPDORIA intesa come squadra...

VIVIANO 5,5: rientra solo a fine ottobre dal secondo grave infortunio rimediato nel giro di pochi mesi...
Si dimostra il solito para rigori ( ne neutralizza ben quattro di fila! ) sforna alcune eccellenti prestazioni ma anche papere clamorose come a Cagliari e in generale, forse appunto condizionato da una non perfetta condizione psicofisica, un rendimento al di sotto delle precedenti stagioni e complessivamente non sufficiente!
Si è deciso di interrompere il matrimonio, dispiace da un punto di vista umano visto che Emiliano si è sinceramente legato alla città e al'ambiente, ma da quello tecnico la scelta è comprensibile e condivisibile...

CAPRARI 5: il suo bottino finale di cinque gol in campionato e due in Coppa Italia non sarebbe neppure malvagio per un giocatore non titolare fisso, ma il Caprari visto in stagione ha complessivamente deluso le mie personali aspettative, che erano estremamente alte, forse troppo!
Il talento non manca, la determinazione pure ma questo ragazzo da sempre l'impressione di...fumosità, di scarsa concretezza sia nelle giocate che soprattutto sotto porta, non si contano i suoi errori di mira che l'hanno spesso esposto ad aspre critiche da parte della tifoseria...
Non sembra insomma avere il gol nel sangue, Giampaolo talvolta l'ha schierato nel ruolo di trequartista ed è forse in questa posizione che ha fornito le prestazioni migliori ma si è sempre trattato di situazioni estemporanee, parrebbe un attaccante esterno ma questa figura nel Doria attuale non esiste quindi l'ex Pescara dovrà presumibilmente adattarsi da seconda punta se vorrà ritagliarsi maggior spazio...

REGINI 5: e pensare che non comincia neppure malissimo, approfittando del periodo di apprendistato di Ferrari Giampaolo lo schiera centrale e alla seconda giornata a Firenze disputa una delle sue migliori prestazioni di sempre con la maglia blucerchiata!
Ma poi col tempo perde la titolarità e le sue prestazioni diventano sempre più sporadiche e sempre più...insufficienti...
Ormai il rapporto tra il buon Vasco e la SAMPDORIA è quasi diventato una comica e dispiace per il ragazzo che è un serio professionista, mi auguro per il suo bene che le strade finalmente si separino...

MURRU 4,5: sarà stato il distacco dalla sua Sardegna, il ( si sussurra...) poco feeling con Giampaolo e l'arrivo di Strinic che da titolare lo fa scalare a riserva, fatto sta che l'inizio di stagione dell'ex Cagliari è un disastro assoluto, più che il calciatore fa il...pallavolista e i suoi scriteriati interventi pesano come macigni, su tutti l'intervento di mano nella gara di Coppa Italia contro la Fiorentina che causa il rigore-eliminazione...
Appena un pochino meglio quando, con Strinic "congelato" trova una certa continuità di impiego e quindi di rendimento ma il livello delle sue prestazioni resta comunque altamente insufficiente tanto da far imprecare per i 7 milioni spesi dalla società l'anno scorso per averlo...
Sarò pazzo, ma sono ancora dell'idea che questo ragazzo non sia lo scarpone che abbiamo visto e che in futuro potrebbe tornare il giocatore che faceva parte dell'Under 21...

RAMIREZ 4,5: probabilmente la più grande delusione della stagione blucerchiata!
E pensare che aveva cominciato benissimo con giocate, assist e un gol nel derby che non può certamente passare inosservato...
Ma nel ritorno ha un crollo verticale, il giocatore si alterno ma comunque talentuoso lascia il posto ad un elemento che non ne azzecca più una neanche per sbaglio, indolente, spesso nervoso e polemico, in sostanza assolutamente inutile se non addirittura dannoso!
Colleziona il poco invidiabile record di essere sostituito due volte consecutive prima dell'intervallo!
Chiude con il misero bottino di tre reti, l'unico trequartista al mondo che segna meno di un difensore!
Non credo di aver mai visto un giocatore così discontinuo anche nel corso della stessa partita, il confronto con Ilicic ( che sarebbe dovuto arrivare al suo posto...) è impietoso, non so davvero cosa aspettarmi da questo ragazzo nella prossima stagione...

SALA 4,5: si dice che il suo vero ruolo sia mezzala e non esterno di difesa...
Sarà anche così, ma resta il fatto che le prestazioni dell'ex Verona sono costantemente un disastro!

SOCIETA' 5,5: il mercato era stato saggio, enormi plusvalenze soprattutto con le cessioni di Skriniar e Schick e sostituti che parevano all'altezza, la sensazione era che fosse stata costruita una SAMPDORIA più ricca di alternative e più forte di quella precedente ma ahimè Ferrari non è Skriniar e Schick non è Caprari, ad eccezione di Zapata e Kownacki i nuovi arrivi, chi più e chi meno hanno deluso...
Pessima la gestione del caso Strinic e in generale la...comunicazione con l'ambiente: con la squadra quasi tutto l'anno in piena zona Europa League come può il Presidente dichiarare che basta arrivare tra i primi dieci e siamo tutti felici e contenti?
Un segnale di poca o nulla ambizione che i giocatori hanno purtroppo "recepito" alla grandissima nel girone di ritorno...

GIAMPAOLO 5,5: come rovinare in pochi mesi l'egregio lavoro di un anno e mezzo!
Certo, in campo scendono i calciatori, ma come giustamente si elogiava il mister per il gioco e per i risultati della prima parte di stagione non si può manlevarlo per gli obbrobri ai quali abbiamo dovuto assistere specialmente lontano da Marassi...
Alcune debaclè, come quelle di Benevento e Crotone, rimarranno purtroppo nella storia!
Monotematico tatticamente, testardo e cocciuto fino all'eccesso, non l'ho mai sentito recitare un mea culpa dopo un k.o., anche solo di facciata, insopportabile quella rassegnazione nelle sue parole quando si perdeva, come se le sconfitte fossero fatti ineluttabili...
La mia sensazione è che il feeling con la piazza sia fragilissimo e pronto a spezzarsi qualora i risultati tardassero ad arrivare, la mia speranza è che Giampaolo possa fare tesoro degli errori commessi e dimostrarsi più elastico e più determinato...

ALVAREZ, ANDERSEN, BELEC, BONAZZOLI, CAPEZZI, DJURICIC, PAVLOVIC, VERRE S.V.



martedì 19 giugno 2018

Sorpresa Sabatini!


Un big alla SAMPDORIA!
Non si tratta però di un calciatore, bensì di un dirigente...
Dal 1 luglio Walter Sabatini sarà il nuovo responsabile dell'area tecnica del club blucerchiato, sostituendo di fatto Daniele Pradè, approdato all'Udinese...
63 anni, nativo di Marsciano, Sabatini è ormai da tempo riconosciuto come uno tra i migliori dirigenti del panorama calcistico italiano e non solo, specializzato soprattutto nello scovare talenti in ogni angolo del mondo...
Sulla carta perciò un arrivo che calza a pennello con la politica societaria, da anni ormai rivolta quasi esclusivamente all'acquisto di giovani promesse con la speranza che esse possano poi esplodere e quindi essere rivendute a peso d'oro...
Mi ha fatto sorridere leggere in queste ultime ore l'entusiasmo col quale è stato accolto l'arrivo di Sabatini: ormai il tifoso doriano medio esulta per una plusvalenza o per il bilancio in attivo...
Temo però che l'arrivo di Sabatini, almeno nell'immediato, non cambierà i nostri destini sportivi, si continuerà perciò a vivacchiare, in attesa di tempi migliori...

giovedì 14 giugno 2018

Tra contestazione e mercato...


Giornate calde in casa Samp, sia sul fronte del mercato che su quello della tifoseria...
Si è tenuta sotto la sede di Corte Lambruschini ( ancora per poco, visto che nel 2019 sarà trasferita a Bogliasco ) una manifestazione di protesta contro il patron Massimo Ferrero...
Motivo della contestazione, a dire il vero alquanto soft, le ripetute dichiarazioni e comportamenti del presidente doriano che ormai da quattro anni ridicolizzano i colori blucerchiati!
Nessun riferimento ai risultati del campo e alla politica societaria, com'è stato ampiamente ribadito dai gruppi della Sud e dalla Federclubs la presa di posizione sarà solo ed esclusivamente nei confronti di Ferrero, non ci sarà nessun coinvolgimento della società nè tantomeno della squadra, così come nessuna forma di protesta verrà adottata allo stadio...
Raramente la tifoseria blucerchiata è scesa in piazza per contestare, neppure quando i risultati sportivi avrebbero forse richiesto di alzare la voce, il fatto che tutte le anime della Sud insieme alla Federclubs abbiano deciso di lanciare un messaggio così forte e chiaro significa che la misura è veramente colma, una protesta civilissima che mi ha trovato perciò d'accordissimo sia nella forma che nella sostanza...
Sul fronte mercato si stanno già registrando movimenti importanti sia in entrata che in uscita...
Già detto di Viviano, con la valigia in mano sembra essere un altro pezzo da novanta, una colonna delle ultime stagioni ossia Matias Silvestre, anche lui vicinissimo al neopromosso Parma...
Se la cessione di Viviano ha delle valide motivazioni decisamente più nebulosa appare la decisione di voler rinunciare a Silvestre che anche in quest'ultima annata, seppur con qualche flessione, ha tenuto botta...
Si vocifera anche di una possibile partenza di Quagliarella, tentato da un contratto biennale che il solito Parma gli avrebbe proposto...
Per quanto riguarda i nuovi arrivi manca solo l'ufficialità per Alex Ferrari e Omar Colley, difensori provenienti rispettivamente dal Verona ( ma di proprietà del Bologna ) e dai belgi del Genk.
Gambiano e capitano della sua Nazionale, Colley, centrale dalla struttura fisica imponente ( è alto 1,92 per 80 kg ) vanta esperienze anche in Finlandia e Svezia, non conoscendolo non posso esprimere giudizi mentre invece più di una perplessità mi lascia l'arrivo di Alex Ferrari reduce da una stagione negativa al Verona...

mercoledì 6 giugno 2018

Viviano, un addio che ci sta...


Dopo la "platonica" riconferma di Giampaolo e le quasi certe partenze di Pradè e del talent scout Pecini ( vero grande artefice del mercato blucerchiato degli ultimi anni...) che dovrebbero essere ufficializzate a breve ecco arrivare le prime news su acquisti e cessioni...
E' di ieri sera la notizia, in realtà nell'aria già da giorni, che Emiliano Viviano non farà della SAMPDORIA stagione 2018/19: nonostante un contratto in scadenza nel 2021, il portierone di Fiesole è stato di fatto scaricato dalla società e dallo stesso Giampaolo.
Senza tralasciare l'aspetto economico ( Viviano guadagna un milione netto all'anno e a Corte Lambruschini sembra essere in atto una sorta di spending rewiew che probabilmente coinvolgerà anche Silvestre ) la scelta di puntare su un altro estremo difensore per il prossimo anno appare squisitamente tecnica e legata a più fattori...
Tralasciando quelli prettamente tattici che ho letto poco fa in giro sul web e che mi fanno venire l'orticaria ( per alcuni il calcio invece che uno sport tutto sommato semplice sembra una complicatissima equazione matematica, roba da massimi sistemi...) Viviano nelle ultime due stagioni ha avuto diversi problemi fisici che ne hanno pesantemente minato il rendimento...
L'ottima fama di para rigori è rimasta intatta ( ben quattro penalty parati consecutivi, se non è un record poco ci manca...) ma ciò non può far passare in secondo piano gravi e clamorosi errori che sono costati punti pesanti, il Viviano muro quasi invalicabile delle prime due annate è spesso sembrato uno sbiadito ricordo...
Per cui la drastica decisione di società e allenatore di puntare su un altro estremo difensore è assolutamente comprensibile, dispiace da un punto di vista umano perchè il " Bufalo" si era legato in maniera quasi viscerale al nostro ambiente, dopo il primo anno in prestito dal Palermo si ridusse lo stipendio per agevolare l'acquisto definitivo dalla parte della società doriana e in un mondo dove miliardari fanno a gara per guadagnare sempre di più questi sono gesti che non possono passare inosservati...
Sperando che questa vicenda non abbia strascichi polemici nel mio piccolo ringrazio Emiliano per ciò che ha fatto con la nostra maglia...

giovedì 31 maggio 2018

Una stagione gettata alle ortiche...


Prima di mandare in archivio la stagione 2017/18 è doveroso tirarne un bilancio...
Al termine di un'annata che definire schizofrenica sarebbe riduttivo ci siamo piazzati al decimo posto, una posizione per certi versi beffarda visto che per tutto il campionato siamo stati ben sopra a tale, insipida collocazione...
Potremmo definirlo un decimo posto bis: ma se quello conquistato nella passata stagione venne accolto con soddisfazione in quanto si era ripartiti praticamente da zero, sulle ceneri delle gestioni Zenga prima e Montella poi che condussero la squadra a un passo da una clamorosa retrocessione, questo non può non lasciare l'amaro in bocca e la sensazione che si sia sprecata un'occasione, chissà quando ripetibile, per tornare a calcare i palcoscenici europei...
Qualcuno in queste ultime settimane sta specificando che la squadra non era stata costruita per l'Europa League e la società mai aveva dichiarato come obiettivo tale competizione e che quindi il decimo posto va accettato senza drammi nè isterismi...bè, vero...ma fino a un certo punto!
Perchè sono del parere che quando sei in ballo anche senza volerlo...devi ballare!
Forse l'Atalanta l'anno scorso era stata progettata per andare in Europa?
Certo che no, ma la banda di Gasperini non si pose il problema e centrò un fenomenale quarto posto!
E, allargando il discorso, il Leicester due stagioni fa era partito con l'obiettivo di vincere la Premier League? No di certo!
Ma anche qui senza farsi troppe paranoie mentali si lottò, con cuore e determinazione, fino al raggiungimento dello storico traguardo...
Invece qui alla SAMPDORIA si vivacchia, l'unica cosa che sembra importare all'ambiente è vincere i derby e finire davanti ai rivali cittadini, cosa che personalmente trovo di una pochezza assoluta!
Quando addirittura il tuo Presidente pubblicamente dichiara che "basta vincere i derby e arrivare tra le prime dieci e siamo tutti contenti!"cosa vuoi pretendere dai suoi dipendenti, ossia dalla squadra?
Da parte mia c'è quindi rabbia e amarezza perchè l'impressione è che non ci siano state, da parte di tutte le componenti ( società, allenatore e giocatori ) quella voglia, quella determinazione, quella convinzione che sono armi necessarie e indispensabili per centrare degli obiettivi!
Quando potrà ricapitare un'altra stagione nella quale tu vai a mille, una big stecca alla grande ( vedi Milan ) e tante altre squadre del tuo livello incappano in un campionato tribolato e sofferto?
I treni vanno presi quando passano perchè non è detto che possano ricapitarti, anzi...