" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

lunedì 7 gennaio 2013

Impresa da sogno!!!

Juventus - SAMPDORIA 1-2
Marcatori: 24' rig. Giovinco; 53' e 69' Icardi

SAMPDORIA: Romero 6,5; Gastaldello 7 Palombo 7 Costa 7; Berardi 4,5 Obiang 7 Krsticic 7 ( 80' Tissone s.v. ) Poli 7 Estigarribia 6 ( 46' De Silvestri 6 ); Eder 7 ( 76' Munari s.v. ) Icardi 7,5   All. Rossi 7,5

Juventus ( 3-5-2 ): Buffon 5; Barzagli 6 Bonucci 6 Peluso 5; Padoin 6,5 Pogba 5 ( 71' Giaccherini s.v. ) Pirlo 6 Marchisio 6 De Ceglie 6 ( 61' Vucinic 5,5 ); Giovinco 6 Matri 5 ( 61' Quagliarella 5,5 )   All. Conte 5

Arbitro: Valeri di Roma 5,5
Espulso: 31' Berardi
Ammoniti: Pogba, Bonucci, Peluso, Pirlo, Poli, Krsticic, Romero, Icardi
Angoli: 15-3
Note: spettatori paganti 10.959, incasso di € 350.390; abbonati 27.442

La SAMPDORIA scrive una delle pagine più belle della sua storia recente espugnando lo Juventus Stadium in rimonta e in inferiorità numerica per un'ora di gioco!
Come da copione sono i padroni di casa a fare la partita, la Samp si difende con ordine e prova a pungere di rimessa: Giovinco per due volte e Poli danno lavoro a Romero e Buffon.
Al 24' è lo stesso Giovinco a sbloccare la gara trasformando un netto rigore decretato per fallo di Berardi su Marchisio... Sette minuti più tardi l'episodio che potrebbe chiudere anzitempo le sorti del match con lo scriteriato Berardi che, già ammonito per il penalty causato commette un'altra evidente scorrettezza su Barzagli, inevitabile il secondo cartellino giallo e l'espulsione...
Ma il Doria ha il gran merito di non crollare, di non perdere lucidità e di rimanere sempre sul pezzo...
Nella ripresa Rossi toglie Estigarribia, inserisce De Silvestri portando così la difesa a quattro...
La Juventus non è in gran giornata, gli uomini di Conte non giocano col consueto sacro furore agonistico che li contraddistingue e la Samp è brava ad approfittarne al 53' con Icardi che fa secco un non impeccabile Buffon con un secco diagonale...
Inevitabile la reazione bianconera ma il Doria non molla di un centimetro, combattendo con straordinario ardore e immenso cuore!!!
Si soffre, com'è logico che sia, ma si fa anche tremare la Vecchia Signora con ficcanti e ben congegnate ripartenze e una di queste porta Poli a sfiorare il bersaglio grosso...
Ma è questione di pochi minuti e il bersaglio grosso stavolta è centrato davvero: Obiang serve Icardi, l'argentino avanza e da posizione defilata spara un bolide che s'insacca sotto la traversa...
Furioso l'assedio della Juventus: il neo entrato Vucinic prima colpisce una traversa poi fallisce incredibilmente da pochi passi il tocco vincente...
La difesa blucerchiata sbuffa e suda ma regge grazie a un Romero finalmente attento e concentrato, a un eroico Gastaldello, a un commovente Palombo, a un Costa preciso e puntuale...
E dopo un recupero che sembra interminabile può finalmente esplodere la gioia per una vittoria che alla vigilia non era immaginabile neppure nel sogno più bello!!!
Un successo incredibile per come si è sviluppata la partita, una soddisfazione immensa in una giornata che rimarrà indelebile per anni nella mente e nel cuore di chi ama la maglia dai colori più belli del mondo...GRAZIE RAGAZZI!!!

2 commenti:

Entius ha detto...

Vittoria bellissima. A fine primo tempo ho pensato "vabbè, altri tre punti per la Juve". Invece avete fatto un secondo tempo eccezionale. Che beffa per la capolista!!!

www.calciorum.blogspot.com

PS: Pensare che sabato pomeriggio stavo per scommettere sulla vittoria della Samp a Torino...

yashal ha detto...

Uguale io. Sembrava impossibile, in inferiorità numerica. Bravi, fenomeni.