" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

giovedì 30 settembre 2010

Europa League: all'assalto del Debrecen

SAMPDORIA in campo questa sera a Marassi per la seconda giornata di Europa League: avversari dei blucerchiati saranno i campioni d'Ungheria del Debrecen.
Pressochè già annunciata da Di Carlo nella conferenza stampa di ieri la formazione titolare: in difesa spazio a Volta che rileverà Gastaldello ( per lui un turno di riposo ) e ad Accardi, al suo debutto stagionale che giocherà a sinistra, un solo dubbio su chi sarà il terzino destro tra Zauri e Cacciatore.
Novità anche a centrocampo, dove gli esterni saranno Mannini e Koman, smanioso di ben figurare contro i suoi connazionali mentre i centrali saranno anche stavolta Palombo e Dessena, visto che Poli è ancora out e Tissone ha da poco recuperato e andrà solo in panchina.
Nessun turn over invece in avanti: fiducia totale alla coppia Cassano-Pazzini.
Il Debrecen non sembra rappresentare un ostacolo insormontabile: la squadra di Herczeg è infatti in difficoltà sia in campionato dove veleggia a metà classifica e sia in campo europeo, visto che nella prima giornata ha rimediato un sonoro 5-0 casalingo ad opera del Metalist...
Sulla carta quindi l'avversario ideale per tornare a vincere e a segnare: ottenere tre punti importanti in chiave qualificazione e ridare un pò di entusiasmo all'ambiente dopo le ultime negative prestazioni sarà il duplice obiettivo della serata...FORZA DORIA !!!!!

1 commento:

yashal ha detto...

Pazzo non fallisce mai.Bravi!
http://mondobiancoceleste.blogspot.com