" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

sabato 26 giugno 2010

Niente buste, Mannini resta. E torna Dessena

E' stato un venerdì "caldo" per la dirigenza blucerchiata.
Ieri infatti scadeva il termine per la risoluzione delle comproprietà ed erano parecchie le situazioni da definire.
L'esito più atteso era quello riguardante Daniele Mannini, a metà col Napoli: sul filo di lana le due società hanno trovato l'accordo ed evitato il ricorso alle buste rinnovando la comproprietà per l'esterno toscano che così anche l'anno prossimo vestirà la casacca doriana.
L'altro nodo da sciogliere era quello che vedeva protagonista il portiere Mirante: la SAMPDORIA ne ha riscattato l'intero cartellino per poi cedere l'estremo difensore a titolo definitivo al Parma.
Decisamente più sorprendente l'epilogo della comproprietà di Daniele Dessena, riscattato interamente dai blucerchiati e che tornerà così a Genova dopo l'anno in prestito al Cagliari.
Rinnovo della compartecipazione, sempre col Parma, per Massimo Volta, difensore, che approderà alla corte di mister Di Carlo dopo l'ottima stagione disputata in serie B nelle file del Cesena. Ai ducali torna invece Marco Rossi.
Dal Brescia riscattato Mattia Mustacchio, l'ultimo anno ad Ancona, interessante esterno offensivo già nell'orbita dell'Under 21.
L'esito di queste compartecipazioni mi soddisfa pienamente: mi sarebbe dispiaciuto perdere Mannini, nonostante il suo a dir poco altalenante rendimento ha avuto una parte importante nella nostra stagione e poi nel suo ruolo non vi è certo abbondanza di giocatori validi.
Valuto molto bene anche l'arrivo di Volta, giudicato miglior difensore della Serie B, uno dei punti di forza del Cesena neopromosso: lui e Rossini ( un altro dei migliori centrali difensivi della cadetteria ) saranno i primi rincalzi dei titolari Lucchini e Gastaldello.
Sono fiducioso anche per quanto riguarda Dessena, un elemento che seppur ancora molto discontinuo ha le possibilità per fare bene.
Insomma, la nuova SAMPDORIA sta prendendo forma: attualmente manca un terzino destro che vada a rimpiazzare Zauri, per il resto l'organico sembra abbastanza ben definito e completo, ma ovviamente non sono da escludere altri movimenti...

4 commenti:

Vincenzo ha detto...

Una buona conferma quella Mannini e un ottimo rientro quello di Dessena. Il primo dopo un inizio di stagione straordinario è pian piano calato fino a raggiungere il vuoto cosmico (almeno per quello che ricordo io), mentre il secondo mi è sempre piaciuto molto come centrocampita. E' uno che sa inserirsi e fa tanti gol.

Ciao.

Andrea ha detto...

Hai ragione Vincenzo!
Mannini era precipitato in una crisi apparentemente irreversibile ma nell'ultimo mese di campionato si è ripreso risultando spesso decisivo.
Dessena è un buon centrocampista, molto altalenante nel suo rendimento, speriamo possa trovare un minimo di continuità...

yashal ha detto...

Mannini mi piace molto, credo che adesso è Pazzini a dover restare!!!

Andrea ha detto...

Pazzini non si muoverà da Genova...ciao yashal!