" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

mercoledì 23 settembre 2009

A Firenze col dubbio Palombo

Tra poco più di due ore SAMPDORIA in campo a Firenze per il primo turno infrasettimanale di campionato valevole per la quinta giornata.
Non ci saranno gli infortunati Accardi e Semioli: al posto di quest'ultimo giocherà Padalino.
A centrocampo rientra Tissone che ha scontato la squalifica ma c'è il dubbio Palombo che contro il Siena ha rimediato una botta alla tibia: il Capitano dovrebbe giocare ma se non dovesse farcela è pronto Poli.
Nella Fiorentina Prandelli ha l'intera rosa a disposizione: probabile turno di riposo per Mutu, ancora lontano dalla migliore condizione, che verrà rilevato da Jovetic.
Rispetto alla formazione pesantemente sconfitta domenica sera dalla Roma c'è da segnalare il rientro di Vargas mentre Gobbi e l'ex Donadel dovrebbero rimpiazzare rispettivamente Pasqual e Montolivo.
Partita di difficile interpretazione visto il momento completamente opposto che stanno attraversando le due squadre: noi stiamo andando a mille mentre la Fiorentina tra diatribe societarie, contestazioni di una parte della tifoseria e risultati non certo eclatanti è quantomeno in difficoltà.
I viola restano comunque compagine di valore e di carattere per cui mi attendo dagli uomini di Prandelli una reazione d'orgoglio, per la Samp sarà il primo test contro una formazione sulla carta più forte e quindi sarà davvero interessante vedere come ci comporteremo sia sotto il profilo tecnico che caratteriale.
Espugnare il Franchi sarebbe meraviglioso ma, ora come ora, ammetto che firmerei per un pareggio...comunque sia FORZA SAMPDORIA!!!!!

1 commento:

yashal ha detto...

Beh! non si può sempre vincere ma ieri contro la Fiore era davvero difficile...ciao