" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

lunedì 21 settembre 2009

Sampoker!!!!

SAMPDORIA - Siena 4-1
Marcatori: 23' Palombo; 31' Mannini; 48' Padalino; 68' Fini; 85' Padalino
Ammoniti: Gastaldello, Cassano, Padalino, Vergassola,Terzi.
Angoli: 3-10
Note: spettatori paganti 2.457, incasso di € 4.475; abbonati 20.402

Nel segno del numero quattro...
Quattro gol e quarta vittoria consecutiva ( non era mai accaduto nella nostra pur gloriosa storia ) per la SAMPDORIA che mantiene il primato della classifica a punteggio pieno a braccetto con la Juventus, scrollandosi di dosso la sgradita compagnia della seconda squadra di Genova.
Limpido e convincente il successo contro il Siena: qualche difficoltà solo nei primi 20' quando la buona organizzazione difensiva dei toscani imbrigliava la manovra dei blucerchiati poi, una volta sbloccato il risultato grazie ad un'azione personale di Palombo ( nella circostanza Curci non impeccabile ) tutto diventava agevole.
Di Mannini ( al terzo gol in tre partite ) su assist di Cassano il raddoppio attorno alla mezz'ora e gara chiusa all'alba della ripresa col neo entrato Padalino lesto a depositare in rete una corta respinta del portiere senese.
In pratica la partita finiva qui, con la Samp che levava il piede dall'acceleratore e gli ospiti ormai rassegnati: le reti di Fini ( deviazione decisiva di Poli ) e Padalino ( gol fotocopia del primo ) servivano solo per le statistiche.
Gol, spettacolo e risultati: tutto sembra funzionare a meraviglia in questa SAMPDORIA, la cosa che più colpisce è che la squadra, pur rinnovata per metà e con una nuova guida tecnica gioca già a memoria,tutti i giocatori sanno interpretare alla perfezione il loro compito.
Personalmente però, pur nell'ovvia soddisfazione, preferisco tenere i piedi per terra: il calendario ci ha dato una grossa mano e un pizzico di fortuna nelle trasferte di Catania e Bergamo bisogna riconoscere che c'è stato,di conseguenza la classifica, come mio solito, comincerò a guardarla seriamente solo dalla decima giornata in poi...
Dove possiamo arrivare? Difficile dirlo ora, le prossime due sfide contro Fiorentina e Inter, ossia due avversari sulla carta superiori a noi, diranno qualcosa in più sulle nostre reali potenzialità.
L'unica nota negativa di questa giornata è rappresentata dall'infortunio di Semioli: l'ex viola ha riportato la frattura della spalla sinistra e dovrà rimanere fermo per circa un mese.

Pagelle Samp:
- Castellazzi 6: dopo tre domeniche da protagonista eccone finalmente una da comparsa, incolpevole sul gol.
- Stankevicius 6: copre la sua zona con diligenza.
- Gastaldello 7: si permette persino un "sombrero", segno di come sia un giocatore completamente recuperato dal punto di vista psicologico.
- Rossi 6,5: un paio di lisci nella ripresa, a volte sembra perdere la calma.
Nei suoi interventi è spesso sgraziato ma efficace.
- Zauri 6,5: solita concreta prestazione condita da un paio di chiusure difensive di livello.
- Semioli 6: il meno brillante, probabilmente condizionato dall'infortunio alla spalla che lo terrà lontani dai campi per circa un mese.
46' Padalino 6,5: due gol facili e identici, si fa scioccamente ammonire per essersi tolto la maglia.
- Poli 7: inizia timido poi trova la posizione e gioca con la sicurezza di un veterano.
78' Franceschini s.v.
- Palombo 7: sblocca il risultato con una splendida azione personale. Uomo ovunque, conferma la sensazione che Tissone gli faccia un pò "ombra".
- Mannini 7: terzo gol in tre partite, corsa e piedi buoni al servizio della squadra.
73' Ziegler s.v.
- Cassano 7,5: solito assist, solite magie.
- Pazzini 6,5: si batte come un leone ma non trova il gol che meriterebbe.
All. Del Neri 7: questa Samp capolista che vince e convince ha il suo marchio di fabbrica.

Pagelle Siena (4-3-1-2) Curci 5,5 Terzi 6 Ficagna 5,5 Brandao 5,5 Del Grosso 5; Vergassola 5 ( 75' Reginaldo s.v. ) Parravicini 5 ( 54' Ekdal 5,5 ) Fini 6; Jajalo 5,5; Calaiò 5,5 ( 46' Ghezzal 5,5 ) Maccarone 5
All. Giampaolo 5,5
Arbitro: Russo di Nola 5,5

2 commenti:

Andrea ha detto...

Giù il cappello di fronte a questa tua Samp, sempre più forte!

yashal ha detto...

Che meraviglia..una squadra che gioca un buon calcio senza nomi da 90milioni...ciao