" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

domenica 7 giugno 2009

Ecco il primo acquisto: Marotta resta!

Non avrei voluto neppure parlarne, perchè ritenevo la notizia totalmente priva di fondamento. Ma il tam tam mediatico nelle ultime 72 ore si era fatto così insistente che mio malgrado ho dovuto considerarla e valutarla.
Doveroso un breve riassunto: i quotidiani cittadini e nazionali nonchè i vari programmi sportivi venerdì danno per certo il passaggio di Beppe Marotta alla Juventus: chi sostiene da subito, chi da settembre, chi con Cassano al seguito, altri con Palombo o addirittura con l'intero staff tecnico e dirigenziale...insomma, un vero e proprio esodo blucerchiato verso la Torino bianconera!
Apriti cielo: la notizia scuote tutta la tifoseria doriana gettandola in uno sconforto quasi incredibile se si pensa che stiamo parlando di un dirigente e non di un calciatore, ma che da l'esatta dimensione di quanto stimato e ben voluto sia il nostro Direttore!
Perchè Marotta, ormai con noi dal 2002, ha conquistato tutti con la sua serietà e onestà: certo non è infallibile, anche lui ha commesso degli errori che però sono di gran lunga inferiori ai suoi indubbi meriti che vanno, tra gli altri, dall'aver ricostruito da zero un settore giovanile che oggi è tra i migliori d'Italia a quello più clamoroso,ossia aver acquistato Cassano GRATIS!!! e di conseguenza aver recuperato un talento che ormai sembrava perduto!
Da GRAN SIGNORE qual è, Beppe non avrebbe mai potuto lasciarci in una fase così delicata, nella quale si pianifica la campagna acquisti per la prossima stagione, sarebbe stato un tradimento al quale personalmente non ho creduto neppure per un minuto!
Il legame tra Marotta, la famiglia Garrone e tutto l'ambiente blucerchiato è solidissimo e destinato a durare almeno fino al 2011, anno in cui scadrà il contratto, come dichiarato dal presidente questo pomeriggio a Fontanile d'Asti nel consueto happening dei tifosi...
E così anche stavolta la Vecchia Signora, che già ci provò con Marotta nel 2006 dopo la sparizione della Triade, si è presa il suo bel due di picche...

2 commenti:

http ha detto...

Garrone ha fatto capire che sia uno dei pochi acquisti...Vediamo un po come rinforza la squadra, un'innesto importante da affiancare a Palombo però ci vuole...Anche dei panchinari per Padalino e Ziegler...Oppure dei titolari, facciano loro...

Andrea ha detto...

Sicuramente non dovremo aspettarci chissà quali giocatori di grido, vediamo un pò il buon Beppe che riesce a combinare:l'anno scorso ha ceffato, speriamo che quest'anno si rifaccia...ciao!