" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

lunedì 3 novembre 2008

Toro matato...ma che fatica!

SAMPDORIA - Torino 1-0
Marcatore: 85' Bellucci
Angoli: 8-2
Ammoniti: Accardi, Di Loreto, Barone, Rubin.
Note: paganti 473, incasso di € 8.290; abbonati 20.038

Seconda vittoria interna consecutiva per la SAMPDORIA, che piega nel finale un coriaceo Torino grazie ad una prodezza di Bellucci.
Prestazione opaca quella offerta dai blucerchiati in una gara pesantemente condizionata dall'errore del guardalinee Chiocchi che sullo 0-0 annulla un gol regolarissimo di Amoruso.

Parte bene la Samp con Bellucci sugli scudi: prima l'attaccante romano calcia in diagonale sbagliando completamente mira, poi indirizza bene di testa un cross di Pieri ma la conclusione viene deviata in corner da un difensore granata...ma il Torino non sta a guardare e al 10' una bella triangolazione in velocità porta Amoruso a tu per tu con Castellazzi, bravissimo a respingere sia la conclusione dell'ex reggino che la successiva ribattuta di Stellone.
Gli uomini di Mazzarri faticano a creare gioco, la manovra è troppo lenta e il Toro, ben messo in campo da De Biasi, si difende con ordine potendo contare su un buon Natali ( che uscirà poi per infortunio ) e sul sorprendente svizzero Dzemaili, autentica diga a centrocampo.
In attacco poi Amoruso è un'autentica spina nel fianco della retroguardia doriana, spesso a disagio di fronte ai movimenti della punta cresciuta nel vivaio blucerchiato.

Nella ripresa ci si aspetta una Samp più tonica per il fatto di non aver giocato mercoledì invece sono gli ospiti ad essere più pimpanti e a fare la partita...al 59' ecco l'episodio chiave: cross di Ogbonna, colpo di testa di Amoruso che centra il palo, la sfera arriva a Pieri che nel rinviare colpisce lo stesso Amoruso in pieno viso con la palla che finisce incredibilmente nel sacco per quello che sarebbe un clamoroso gollonzo...ma il guardalinee ha già sbandierato un inesistente fuorigioco presumibilmente di Diana ed Ayroldi così annulla.
La SAMPDORIA si rianima, ed è Cassano, dopo uno scialbo primo tempo, a caricarsi la squadra sulle spalle: il fuoriclasse barese, con un paio di autentici show personali costringe prima Calderoni alla deviazione in corner, poi serve Bellucci che dà a Dessena che però spara alto.
Ancora FantAntonio protagonista al 73' con un delizioso assist per il taglio di Padalino che però da ottima posizione calcia di poco a lato.
Quando il giusto pareggio sembra ormai concretizzarsi arriva il gol vittoria: conclusione da fuori area di Padalino, sulla traiettoria c'è Bellucci che s'inventa un magistrale colpo di tacco che manda la sfera nell'angolino dove Calderoni non può arrivare. Inutili gli ultimi tentativi degli ospiti, la Samp controlla e centra un preziosissimo successo.

Come ho già scritto sopra un pareggio avrebbe senz'altro rispecchiato meglio i valori espressi in campo, il Torino mi ha favorevolmente sorpreso considerando anche le numerose assenze, noi invece abbiamo disputato una partita decisamente sotto tono...
Un furto la nostra vittoria? Mi sembra esagerato affermare ciò, bene o male anche noi abbiamo creato le nostre occasioni...capisco l'amarezza dei granata che, mi ripeto, non meritavano di perdere, mi fa però sorridere lo sfogo del presidente Cairo in riferimento al torto arbitrale subìto, evidentemente non ricorda che giusto 8 mesi fa alla sua squadra qui a Genova fu assegnato un rigore per un fallo commesso DUE METRI FUORI DALL'AREA!...gli errori a favore e contro ci sono e ci saranno sempre, stavolta è andata bene alla Samp che molto raramente raccoglie più di quanto ha seminato...

Pagelle Samp:
- Castellazzi 6.5: decisivo su Amoruso prima e Stellone poi, garantisce sicurezza a tutta la difesa.
- Lucchini 6: buoni interventi, un pò impreciso in fase di costruzione, esce per infortunio.
52' Bottinelli 6: entra bene in partita.
- Gastaldello 5.5: i movimenti di Amoruso lo fanno ammattire.
- Accardi 6: Stellone e Amoruso sono due brutti clienti, ma Pietro tiene botta.
- Padalino 6: discreto avvio, poi scompare per poi riemergere nel secondo tempo. Ha qualità, merita fiducia.
- Delvecchio 5: giornata storta per " Sangue", lento e macchinoso, giusto sostituirlo.
71' Ziegler 5.5: pochi, pasticciati minuti.
- Sammarco 6: tocca molti palloni, generoso ma non ancora al livello dell'anno scorso, esce per una probabile frattura costale.
48' Dessena 5.5: è sempre troppo irruento nella sua azione, mi aspettavo un centrocampista con più qualità, forse il fatto di non aver svolto la preparazione con la squadra e di essere spesso via con l' Under 21 sta rallentando il suo inserimento.
- Franceschini 6: solito combattente che raramente tradisce.
- Pieri 5.5: dopo tante ottime prestazioni anche il buon Mirko incappa in una giornata storta.
- Bellucci 6: il gran gol riabilita una prestazione decisamente sotto tono.
- Cassano 6.5: nel primo tempo è ingabbiato e sbaglia tantissimo, ma nella ripresa si carica la squadra e diventa protagonista di giocate fantastiche.

Pagelle Torino ( 4-4-2 ) Calderoni 6; Colombo 6.5 Di Loreto 6 Natali 6.5 ( 36' Ogbonna 6.5 ) Pisano 6; Diana 5.5 Dzemaili 7 Barone 6 ( 84' Saumel s.v. ) Rubin 6; Amoruso 7 Stellone 6 All. De Biasi 6.5
Arbitro: Ayroldi di Molfetta 5.5

1 commento:

Brahma ha detto...

Non tifo per la Samp. Ma come ogni amante del calcio ammiro molto questi Colori, come anche quelli Granata.La Samp alla fine ha meritato e come ricordi anche tu, non si può proprio dire che sia una squadra vista di buon'occhio dagli arbitri.
Abraço