" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

lunedì 11 febbraio 2013

Tris da urlo!

SAMPDORIA - Roma 3-1
Marcatori: 56' Estigarribia; 73' Sansone; 75' Lamela; 77' Icardi.

SAMPDORIA: Romero 7 Gastaldello 6 Rossini 6 Costa 6,5 ; De Silvestri 7,5 Poli 6,5 Obiang 6,5 Krsticic 7 Estigarribia 6,5 ( 87' Poulsen s.v. ); Soriano 5 ( 46' Sansone 7 ); Icardi 6,5
All. Rossi 6

Roma ( 3-4-1-2 ): Stekelenburg 5; Marquinhos 6 Burdisso 5,5 Castan 5,5 ( 75' Dodò 6 ); Lamela 7 Bradley 5 ( 68' Florenzi 6,5 ) De Rossi 5 Pjanic 5,5; Marquinho 5,5 ( 88' N. Lopez s.v. ); Osvaldo 4 Totti 6   All. Andreazzoli 6

Espulso: 92' Rossi ( comportamento non regolamentare )
Arbitro: Celi di Bari 6,5
Angoli: 7-4
Ammoniti: Krsticic, De Silvestri, De Rossi, Burdisso
Note: spettatori paganti 2.820, incasso di € 59.723; abbonati 20.046

Al termine di una partita che dimostra se mai ce ne fosse ancora bisogno di quanto il calcio sia straordinariamente imprevedibile la Samp piega la Roma e compie un importante balzo verso la salvezza portandosi a sette punti dal terz'ultimo posto...
Il primo tempo è un monologo romanista: i giallorossi fraseggiano bene, specie sull'out destro dove un incontenibile Lamela surclassa Estigarribia ma al momento di concludere gli uomini di Andreazzoli si dimostrano poco lucidi...
Lo stesso Lamela e Totti su punizione costringono Romero a due difficili interventi mentre Bradley e Pjanic invece da ottima posizione calciano rispettivamente malamente a lato e addosso a Costa, bravo nella circostanza a tenere il braccio aderente al corpo...
Del Doria nessuna traccia: Icardi in avanti è troppo isolato, mal supportato da un impalpabile Soriano ma in generale i blucerchiati commettono davvero troppi errori in fase di ripartenza facendosi schiacchiare oltremisura nella propria metacampo...
A inizio ripresa gol annullato a Lamela per fuorigioco anche se in realtà ad essere in offside durante l'azione è Marquinho, nello sbaglio la terna arbitrale l'azzecca...
Dal possibile 0-1 al vantaggio doriano il passo è breve: il neo entrato Sansone smista un bel pallone per Estigarribia, diagonale secco e preciso del paraguaiano che batte Stekelenburg...
Gol del peggiore in campo tra blucerchiati: potere del calcio...
Sulle ali dell'entusiasmo Poli sfiora il raddoppio, gli uomini di Rossi si difendono bene e ripartono in contropiede e danno la sensazione di non soffrire troppo...
Ma al 68' Gastaldello abbatte Osvaldo, sacrosanto rigore che lo stesso Osvaldo calcia in maniera inguardabile permettendo a Romero una comoda parata...
Gol sbagliato, gol subìto: una delle vecchie regole del football trova conferma un paio di minuti più tardi quando Sansone su punizione fa secco un tutt'altro che impeccabile Stekelenburg...
Gara chiusa?
Così sembra, ma passano neppure 120' e Lamela ( gran giocatore! ) la riapre con un sinistro al volo dopo una serie di carambole in area...
Ma non c'è neppure il tempo di spaventarsi: altri due giri di lancette, corner di Sansone, Icardi svetta e realizza il suo ottavo centro in campionato...
Nel finale i giallorossi provano orgogliosamente a rifarsi sotto ma la parte alta della traversa colta da Lamela testimonia come per la Roma non sia giornata...
Finale ad alta tensione con Delio Rossi che fa un gestaccio a Burdisso: parapiglia ed espulsione del tecnico doriano che lascia il campo tra gli scroscianti applausi di un pubblico letteralmente in estasi...
Una vittoria splendida che al termine del soffertissimo primo tempo sembrava davvero impossibile, a quel punto personalmente avrei firmato col sangue per un pareggio...
Ed è per questo che aldilà dell'ovvia esaltazione credo sia giusto evidenziare che a questo giro tutti gli episodi sono girati a nostro favore ed hanno punito eccessivamente gli ospiti...
Comunque i ragazzi sono stati davvero bravi a reggere l'urto dei più quotati avversari e a colpire nei momenti giusti dimostrandosi una volta tanto cinici...
Bravissimi tutti, anche Esigarribia che dopo il gol si è esaltato: sono dell'idea che questo giocatore abbia caratteristiche spiccatamente offensive come dimostra il gol da vero attaccante e il ruolo nel quale lo schiera Rossi non sia proprio il suo non avendo nelle sue corde qualità difensive,e citazione particolare per De Silvestri che forse avrà sentito aria di derby ma ieri è stato a mio parere il migliore in campo, e pensare che fino a un mese fa qualcuno lo relegava sistematicamente in panchina...

2 commenti:

Entius ha detto...

E' stata una gara che ha regalato emozioni e colpi di scena. Che gol Sansone!! Una punizione fantastica.

www.calciorum.blospot.com

Andrea ha detto...

Sicuramente punizione ben calciata Entius, però un portiere come si deve non può prendere gol sul suo palo...