" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

domenica 10 giugno 2012

7 commenti:

yashal ha detto...

Lo sapevo :D Ho sempre detto che sareste tornati del giro di un anno ed eccovi qua. Bentornati!!!


http://mondobiancoceleste.blogspot.com

Entius ha detto...

Io te l'avevo detto in tempi non sospetti che potevate puntare alla promozione. Vero?
Hai visto che avevo ragione?
Bentornati A casa....

http://calciorum.blogspot.it/

marco novelli ha detto...

COMPLIMENTI ALLA SAMPDORIA..



http://eurocalcio2012.blogspot.it/

Giovanni Del Bianco ha detto...

È fatta Andrea! Non si sa come, ma siamo tornati davvero in A!
Un abbraccio!
Giovanni

Carlo ha detto...

Oggettivamente un grandissimo girone di ritorno, che merita solo complimenti e che è servito a mettere una pezza ai disastri della gestione Atzori, gran parolaio ma tecnico mediocre da sempre.
Pozzi toccato dalla grazia come mai in carriera, Eder in forma al momento giusto, sostanza da Munari e Obiang, Gastaldello che è buon difensore da Serie A (non da Nazionale, come aveva fatto credere qualcuno) e che in un contesto simile non può che svettare. Infine, Playoff giocati col piglio della grande e con un cospicuo sostegno della buona sorte, ma i campionati si vincono anche così. Buon lavoro, ma squadra, a mio modestissimo e opinabile parere, da rivoltare come un calzino se vuole ben figurare in A. Dell'undici titolare attuale, salvo Romero, Gastaldello, Munari e Obiang, le due punte per la massima serie sono leggerine anzichenò.

Andrea ha detto...

@ yashal, Entius e Marco Novelli: grazie!

@ Giovanni dici bene, non si sa come ma alla fine ce l'abbiamo fatta...

@ Carlo, non sono d'accordo su Pozzi e Gastaldello: il primo secondo me in una media/bassa serie A ci può stare tranquillamente quindi che in B potesse fare molto bene non è sorprendente, specie se la salute lo assiste un pò...su Gastaldello, nel mediocrissimo panorama dei difensori italiani io il nostro Capitano non lo vedo così inferiore, ad esempio a un Bonucci oggi titolare in Nazionale...
Sono d'accordo con te invece sul fatto che questa squadra avrà bisogno di rinforzi,quanti dipenderà dall'obiettivo che si vorrà fissare...ciao a tutti!

Vincenzo ha detto...

Complimenti!