" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

lunedì 24 novembre 2008

Poker col tris...

SAMPDORIA - Catania 3-0
Marcatori: 6' Bellucci; 62' e 91' Cassano
Ammoniti: Lucchini, Dessena, Silvestre, Alvarez.
Angoli: 3-6
Note: paganti 1.400, incasso di € 26.937; abbonati 20.038

Quarta vittoria interna consecutiva per la SAMPDORIA che piega con un rotondo 3-0 un Catania volenteroso ma spuntato: risultato forse troppo severo per gli etnei che premia però i blucerchiati autori di una prestazione finalmente positiva per tutto l'arco dei 90'
Partenza bruciante dei padroni di casa che già al 6' vanno in vantaggio: geniale apertura di Cassano per Stankevicius, palla al centro per Bellucci che da pochi passi non fallisce.
Il Catania sbanda, ma poi la squadra di Zenga riesce a riorganizzarsi: la Samp invece cerca di gestire la gara che diventa così piuttosto equilibrata...i siciliani giocano un buon calcio, fatto di continui cambiamenti di posizioni e di uomini, ma nonostante la buona vena di Mascara non riescono a creare pericoli a una retroguardia doriana finalmente tornata solida e affidabile; al contrario sono i blucerchiati a farsi in più di un'occasione minacciosi trascinati da un Cassano incontenibile e immarcabile che sforna perle calcistiche e assist per i compagni ogni qualvolta che entra in possesso di palla...

Ad inizio ripresa il Catania cerca di produrre il massimo sforzo per pervenire al pareggio: c'è subito un bel numero di Mascara che si beve Gastaldello e mette al centro per Paolucci anticipato all'ultimo istante da Accardi.Zenga tenta di dare più peso all'attaco dei suoi inserendo il gigantesco Plasmati per l'evanescente Morimoto, ma subito dopo arriva il raddoppio del Doria: solita lunga rimessa di Stankevicius, spizzicata di Delvecchio e Cassano, lasciato colpevolmente troppo solo con un morbido piatto destro di chirurgica precisione batte Bizzarri...gol bellissimo, facile solo in apparenza.
La prodezza di FantAntonio ( giunto alla 60esima rete in Serie A ) è una mazzata per i siciliani che gradatemente si spengono permettendo alla SAMPDORIA di dominare in lungo e in largo: vanno vicinissimi alla terza rete sia Delvecchio ( che coglie l'incrocio dei pali ) che Bellucci che da pochi passi calcia clamorosamente alto un assist del solito Cassano...ed è proprio il fuoriclasse barese a mettere il sigillo finale all'incontro scaraventando alle spalle di Bizzarri un assist di Dessena...
Sei punti in due gare: era il bottino che la SAMPDORIA doveva conquistare per risollevarsi in classifica, obiettivo centrato alla grande grazie anche a prestazioni finalmente convincenti...non è ancora la squadra dei 35 punti del girone di ritorno dello scorso anno, ma la strada intrapresa sembra quella giusta: piedi per terra però!
Giovedì comincerà un tour de force che porterà la Samp, tra campionato e Coppa Uefa, a disputare sette partite in 24 giorni: sarà probabilmente il periodo chiave della stagione, quello che potrà forse far capire meglio gli obiettivi e le potenzialità della squadra blucerchiata.

Pagelle Samp:
- Castellazzi 6: si fa trovare pronto in quelle poche occasioni nelle quali è chiamato in causa.
- Lucchini 6.5: un paio di ottimi interventi, se sta bene è un difensore affidabile. Ammonito, salterà Cagliari.
- Gastaldello 6: si fa bruciare in qualche circostanza da Mascara, per il resto positivo.
- Accardi 6.5: finalmente in ripresa!
- Stankevicius 6.5: l'assist per il primo gol ed una partecipazione costante al gioco.
Il piede è e rimarrà ruvido, ma almeno si dimostra un giocatore sul quale poter fare affidamento, un bel cambiamento rispetto al Marius inguardabile di poche settimane fa.
88' Ziegler : s.v.
- Delvecchio 6: non brillante come domenica scorsa, ma fa la sua parte, sfortunato nel colpire l'incrocio dei pali.
- Dessena 6.5: piazzato davanti alla difesa, finalmente fa vedere perchè è titolare inamovibile dell' Under 21.
- Franceschini 6 : la solita diligente prestazione.
86' Bonanni : s.v.
- Pieri 6: inizio balbettante, poi si riprende.
- Cassano 8: non ci sono aggettivi per definire la sua prestazione: E' UNO SPETTACOLO!
Lo scrivo da sportivo: è quasi un peccato vedere un talento simile non giocare per dei grandi traguardi...
- Bellucci 6.5: peccato per il gol clamorosamente fallito, ma il Bello sembra tornato...
All. Mazzarri 7: non è ancora la Samp dell'anno scorso, ma ci siamo quasi...

Pagelle Catania ( 4-4-2 ) Bizzarri 5.5; Alvarez 5 ( 80' Llama s.v. ) Silvestre 5.5 Stovini 6 Silvestri 5; Mascara 6.5 Ledesma 6 Biagianti 6.5 Tedesco 6; Paolucci 6 ( 80' Antenucci s.v. ) Morimoto 5 ( 60' Plasmati 5.5 ) All. Zenga 5.5
Arbitro: Tommasi di Bassano del Grappa: 5.5

5 commenti:

Entius ha detto...

Con un Cassano così vincere diventa abbastanza facile.

www.calciorum.blogspot.com

francescomisc ha detto...

Con piacere ho assistito all'intervista di Cassano a "che tempo che fa" di fazio. Bene mi è sembrato molto maturato. Spero se ne sia accorto anche Lippi.

ciao

www.interclubacquaviva.blogspot.com

Andrea ha detto...

E' maturato ma...non completamente...secondo me dichiarando che non gli piace allenarsi e che si allena pochissimo ( anche se ovviamente non è vero, altrimenti dopo 10 minuti la palla non la vedrebbe più) commette un clamoroso autogol: ho l'impressione che per rivederlo in Nazionale ci vorrà un miracolo...ciao!

Rino Scialò ha detto...

Ottimo Mazzarri, veramente bravo come tecnico, e bravissimo Cassano. E pensare che non c'era Palombo. Fare tre gol al Catania non è facile per nessuno. Complimenti alla Samp.
Ciao.

yashal ha detto...

Vittoria meritata..Cassano leader della Samp..ciao