" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

giovedì 16 giugno 2011

In attesa di un segnale...

Si sta delineando in questi giorni il futuro della SAMPDORIA, un futuro che IMPONE L'OBBLIGO DELL'IMMEDIATO RITORNO IN SERIE A, SENZA CONDIZIONI!
Dopo l'entrata in campo di Edoardo Garrone, che d'ora in avanti dovrà essere considerato in pratica il nuovo Presidente ( sarà diverso dal padre?), oggi è stato il giorno della presentazione del neo tecnico blucerchiato Gianluca Atzori che ha seguito quella del direttore sportivo Pasquale Sensibile, avvenuta martedì...
A questo "giovanile" terzetto ( Edoardo Garrone non ha ancora 50 anni, mentre Atzori e Sensibile sono entrambi del '71 ) è affidato il compito della ricostruzione, l'inizio di un terzo ciclo dopo quello felice targato Marotta e quello nefasto che ha visto su tutte la firma di RICCARDO GARRONE!
Impressioni? Sensazioni?
Le parole dei tre sono state sicuramente belle, importanti...
Edoardo Garrone, intervenuto un paio di settimane fa ad una trasmissione su un'emittente locale è sembrato molto coinvolto, appassionato, determinato, desideroso di riscattare l'amarissima retrocessione...
Pasquale Sensibile mi è parso competente, sicuramente un uomo che conosce il complicato mondo del calcio e sa come muoversi...
Su Atzori invece rimando ogni giudizio: si tratta sicuramente di un tecnico intelligente e preparato, ambizioso, che sa di giocarsi una chance importante della sua carriera sedendosi sulla nostra panchina...
Ma le parole, si sa, le porta via il vento!
Edoardo Garrone dovrà dimostrare un taglio netto col recente passato: basta parlare sempre di bilanci, di ingaggi, o meglio parlarne ma metterli in secondo piano, al primo vogliamo PASSIONALITA' E AMORE PER I NOSTRI COLORI!
Pasquale Sensibile è stato uno dei principali artefici del miracolo Novara ma, con tutto il rispetto lavorare alla SAMPDORIA sarà tutt'altra cosa: qui la pressione sarà molto più alta e, lui per primo, sa che vista anche la situazione che suo malgrado ha ereditato gli verrà concesso un margine d'errore davvero minimo...
Infine il nuovo mister: un conto è allenare una Reggina giovane e senza grandi ambizioni, un altro sarà quello di guidare una squadra OBBLIGATA A VINCERE!
Alle belle parole quindi, dovranno seguire i FATTI!
E nei prossimi giorni probabilmente si capirà qualcosina in più: sono in attesa di un segnale, un segnale che mi aiuti a capire se questo nuovo terzetto sarà quello della riscossa...

2 commenti:

yashal ha detto...

Ciao Andre!

saluti laziali

http://mondobiancoceleste.blogspot.com

completo calcio ha detto...

forza samp anche quest'anno i migliori calciatori li abbiamo presi noi
ottima campagna acquisti