" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

sabato 26 febbraio 2011

Contro l'Inter Biabiany titolare?

Proibitivo posticipo per la SAMPDORIA che domani sera a Marassi riceverà l'Inter del freschissimo ex Giampaolo Pazzini.
Di Carlo riproporrà il modulo che ha permesso di uscire indenni dalla trasferta di Firenze, un prudentissmo 3-5-1-1 che vedrà Martinez, una delle poche note liete di questo periodo, confermato in difesa al posto di uno Zauri non al meglio mentre in attacco Maccarone agirà da unica punta: ma chi sarà a supportare Big Mac?
Qui si apre un ventaglio di ipotesi: il favorito è Biabiany che terrebbe non poco ad affrontare la sua vecchia squadra, in questo caso Guberti giocherebbe a centrocampo ma non è da escludere che invece possa essere proprio l'ex romanista a fungere da raccordo tra centrocampo e attacco con Mannini che troverebbe così spazio in mediana.
Nell'Inter mancheranno lo squalificato Maicon e gli infortunati Cambiasso, Cordoba, Milito e Samuel, convocati a sorpresa Ranocchia e Thiago Motta dati per sicuri assenti fino a poche ore fa che però dovrebbero partire dalla panchina, nell'undici titolare vi sarà posto per il nipponico Nagatomo sull'out di sinistra con Chivu centrale e Zanetti dirottato a destra mentre a centrocampo giocherà Mariga assieme a Stankovic e Kharja, in avanti Sneijder dietro il tandem Eto'o-Pazzini.
Gara non certo difficile da inquadrare vista l'enorme differenza di valori tecnici in campo: per strappare un risultato positivo dovrà girarci tutto a favore e contemporaneamente si dovrà sperare che i nerazzurri incappino in una serata negativa o che magari possano accusare la stanchezza del match di Champions...mi piacerebbe vedere una Samp sbarazzina, che se la giochi a viso aperto ma temo invece che vedremo la solita squadra attendista e che penserà quasi esclusivamente solo a difendersi...
Sarà un tuffo al cuore, una stranissima sensazione rivedere il Pazzo con un'altra maglia a un mese esatto dal suo addio ma immagino che anche per lui le emozioni non mancheranno, sarà l'occasione per tributare a lui e a Castellazzi il nostro ringraziamento per quello che questi due ragazzi hanno fatto per noi...

3 commenti:

Entius ha detto...

Ciao,
mi sono permesso di "rubarti" un pezzo di post per inserirlo nel mio. Spero non ci siano problemi. In caso contrario, scrivimi e provvederò a toglierlo.

Per stasera, buona partita e... Forza Inter :-)

yashal ha detto...

Whm! In bocca al lupo, buona fortuna...ne avrete bisogno.ciaoo

http://mondobiancoceleste.blogspot.com

Antonio ha detto...

Una buona Samp, nettamente in ripresa: certo, se poi Sneijder pennella una punizione così, la gara gira.