" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

mercoledì 3 giugno 2015

Zenga, una sola domanda: perchè?


Salvo colpi di scena ormai improbabili sarà Walter Zenga l'allenatore della SAMPDORIA per la stagione 2015/2016, già nelle prossime ore dovrebbe esserci la firma sul contratto della durata di un anno con ingaggio di circa 700 mila euro più bonus.
Nato a Milano il 28 aprile 1960 la carriera del Walter Zenga portiere è arcinota a tutti gli sportivi per cui è superfluo riassumerla, decisamente più bizzarro e articolato invece il suo percorso una volta appesi i guanti al chiodo che comincia sulla panchina degli americani del New England Revolution ( sua ultima squadra ) ed è poi proseguita tra Serbia, Turchia ed Emirati Arabi prima del ritorno in Italia con la prima vera esperienza su una panchina importante, quella del Catania che conduce alla salvezza dopo aver rilevato Baldini nell'ultimo mese e mezzo della stagione 2007/08.
Ottima l'annata seguente, sempre alla guida degli etnei che raggiungeranno una tranquilla salvezza mentre l'anno successivo si trasferisce al Palermo ma l'idillio con Zamparini, dopo un buon inizio s'interrompe e culmina con l'esonero del novembre 2009.
Ed è da questa data che l'Uomo Ragno è uscito dai radar del grande calcio, tornando ad allenare negli Emirati Arabi con alterne fortune fino a maggio del 2014...
Come si può vedere quindi un palmares da...coach non proprio entusiasmante ed è per questo che mi sorge spontanea una domanda che tanto mi piacerebbe porre all'area tecnica o al presidente Ferrero ( da capire di chi sia stata la scelta....): PERCHE'?
Perchè si è deciso di puntare su un allenatore che ormai da tanti anni è fuori dal giro dei grandi campionati europei? Quali le motivazioni che hanno portato a questa scelta che non sembra avere solide motivazioni e che invece, leggendo tra vari blog, forum e social  network sta scontentando pare la maggioranza della tifoseria blucerchiata?
Da quando esiste questo blog, ottobre 2007, sono stati tre gli allenatori dei quali non avevo per nulla condiviso l'ingaggio: Del Neri ( toppai clamorosamente!), Atzori e Ferrara ( indovinai, ma non ci voleva di certo un diplomato di Coverciano per capire che erano due fallimenti annunciati ).
Ora è il turno di Walter Zenga che accolgo con lo stesso entusiasmo di un herpes labiale alla vigilia di un incontro galante, ma grandissime perplessità a parte sarà giusto giudicare il nuovo mister solo ed esclusivamente per i risultati che riuscirà ad ottenere, sperando tra dodici mesi di poter dire che ci avevo visto come con...Del Neri...

5 commenti:

Francesco [adm quellichelinter.it] ha detto...

Il vostro Presidente ha motivato la scelta perchè "...lo vogliono i miei tifosi..."

Entius ha detto...

E' vero che la sua carriera da allenatore si è svolta in campionati secondari ma mi pare di ricordare che tanto a Catania quanto a Palermo non ha fatto male.
E' tutto da vedere. Secondo me può far bene...

Andrea ha detto...

Ho letto anch'io Francesco ma credimi non è così anzi, lo scetticismo tra noi tifosi è assai diffuso...che dirti Entius, spero che tu possa avere ragione...ciao!

Francesco [adm quellichelinter.it] ha detto...

Perchè non gradisci Zenga?

Andrea ha detto...

Perchè è un allenatore (?) ormai da troppi anni fuori dal giro del calcio che conta...