" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

mercoledì 29 gennaio 2014

Maxi...perplessità...


Inizialmente volevo intitolare questo post Maxi...sconforto, ma avrei probabilmente esagerato...
Certo però che l'arrivo, o meglio il ritorno di Maxi Lopez alla SAMPDORIA ufficializzato oggi non si può dire che venga accolto dalla maggioranza della tifoseria blucerchiata con particolare entusiasmo ( eufemismo...) e pure il sottoscritto questa sera si guarderà bene dallo stappare una bottiglia di qualsivoglia bevanda alcolica per festeggiare l'avvenimento...
Sarà così il biondo argentino a colmare la lacuna più urgente ed evidente ossia quella del centravanti...
Che dire?
Di certo la dirigenza doriana con la sua scelta è riuscita a sorprendermi: se solo un paio di settimane fa mi avessero detto che l'agognato rinforzo per il nostro attacco sarebbe stato l'ex marito di Wanda Nara non avrei esitato un secondo a spernacchiare il mio interlocutore...
E invece così sarà, con buona pace di chi pensava, o sarebbe meglio dire si augurava che potessero approdare i vari Matri, Borriello, Quagliarella, giocatori che per noi sono assolutamente inarrivabili per gli arcinoti motivi economici...
Motivi economici...a pensare male si fa peccato ma ci si azzecca quasi sempre e pensare che l'ex catanese sia stato scelto per il modesto esborso economico non credo sia una bestemmia...
Perchè sinceramente, da un punto di vista tecnico, viene difficile credere che Maxi Lopez potesse essere la prima scelta, e come potrebbe essere altrimenti visto che anche nel derelitto Catania il suo impiego è stato praticamente nullo?
E pensare che Mihajlovic lo abbia inserito in cima alla lista dei desideri per via dell'esperienza comune in Sicilia fa quasi sorridere...
Ecco, se proprio mi devo sforzare di trovare un lato positivo forse è proprio questo: con Mihajlovic allenatore Maxi Lopez fece non bene ma benissimo, e chissà che il mister serbo non riesca a toccare le corde giuste e a riabilitare la "gallina de oro"...
Nella sua prima avventura in blucerchiato Maxi fu decisamente sfortunato: un ottimo inizio ( tre gol nelle prime tre partite ), poi la squalifica nel post Doria - Torino per insulti all'arbitro, quindi il rientro ma poi subito il grave infortunio e l'esplosione di Icardi che lo relega di fatto al ruolo di panchinaro e alla successiva, inevitabile decisione di non riscattarlo...
Ma il destino ha voluto regalare a El Rubio un'altra opportunità, quella del possibile riscatto dove poter dimostrare all'ambiente blucerchiato che non è un giocatore finito e può ancora dare il suo contributo...
Io a dire il vero ci credo poco, ma sarò felicissimo tra qualche mese di constatare che avevo completamente sbagliato...da oggi Maxi Lopez è un giocatore della SAMPDORIA e quindi...W MAXI LOPEZ!!!

2 commenti:

Entius ha detto...

Se non ricordo male lo scorso anno la sua avventura blucerchiata non iniziò male. Poi l'infortunio complicò tutto.
Speriamo che possa ritrovare la sua vena realizzativa dei suoi tempi migliori.

Andrea ha detto...

Si esatto Entius, l'inizio fu positivo poi arrivò l'infortunio, l'esplosione di Icardi e per il buon Maxi non ci fu praticamente più spazio, ovviamente la speranza è che questa seconda avventura in blucerchiato possa avere esiti migliori della prima...