" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

lunedì 4 marzo 2013

E' ( quasi ) fatta!

SAMPDORIA - Parma 1-0
Marcatore: 58' Icardi

SAMPDORIA: Romero 6 Gastaldello 6 Palombo 6 Costa 6,5; De Silvestri 6 Poli 6 Krsticic 6,5 Obiang 6 Estigarribia 5,5; Icardi 6 Eder 6 ( 70' G. Sansone 6 )   All. Rossi 6

Parma ( 3-5-2 ): Mirante 5; Benalouane 5,5 Coda 6 ( 46' Mesbah 5,5 ) Lucarelli 6; Rosi 6 Marchionni 6,5 Valdes 6 Parolo 5,5 ( 79' Strasser s.v. ) Gobbi 6 ( 64' Amauri 6 ); N Sansone 6 Biabiany 6    All. Donadoni 6

Arbitro: Valeri di Roma 5,5
Ammoniti: Palombo, Gastaldello, Krsticic, Gobbi, Rosi, Parolo, Strasser, Valdes
Angoli: 6-4
Note: spettatori paganti 2.487, incasso di € 42.900; abbonati 20.002

La SAMPDORIA non si ferma più!
Contro il Parma arriva la terza vittoria nelle ultime quattro partite, la quarta consecutiva a Marassi ( non accadeva dalla stagione della Champions...): un successo prezioso che permette ai blucerchiati di scavare un solco pressochè incolmabile con la zona retrocessione...
Il primo tempo è di una noia mortale!
La Samp sembra avere la pancia piena: pigri, lenti e molli gli uomini di Delio Rossi giochicchiano senza riuscire mai ad affondare i colpi...
Un pochino meglio il Parma anche se i ducali di certo non si dannano l'anima vivendo quasi esclusivamente sulle accelerazioni di Nicola Sansone e di Biabiany...
Il francese al 24' brucia in velocità la retroguardia doriana ma sull'uscita di Romero calibra male il pallonetto mandando la sfera alta sulla traversa mentre al 41' è atterrato da Palombo mentre è lanciato a rete: ci potrebbe stare il cartellino rosso per fallo da ultimo uomo ma Valeri lo grazia sventolando solo il giallo...
La ripresa non sembra modificare l'inerzia di una partita davvero piatta ma al 58' ecco l'episodio decisivo: punizione di Estigarribia dalla destra, la parabola è lenta e sembra essere facilmente preda di Mirante che però sbaglia il tempo dell'uscita facendosi anticipare da Icardi che realizza così il suo nono centro stagionale...
Il match si anima, Rosi fallisce il pareggio da buona posizione incornando addosso a Romero;  Donadoni butta nella mischia l'italo brasiliano Amauri che "costringe" subito Palombo al quasi autogol ( il pallone coglie il palo a Chiquito battuto )...
La Samp agisce di rimessa, Eder e soprattutto Icardi si divorano il raddoppio...
Il pareggio avrebbe senz'altro rispecchiato meglio l'andamento di una gara bloccata e che ha regalato emozioni col contagocce, gli episodi ci hanno sicuramente dato una grossa mano a ottenere un successo quanto mai sofferto...
Oltre alla buonasorte però è giusto evidenziare ancora una volta la nostra ottima fase difensiva, anche contro il Parma i pericoli corsi da Romero sono stati pochissimi...
Altri 3 punti in saccoccia quindi e salvezza che a questo punto è davvero una formalità...

2 commenti:

Entius ha detto...

E finché Icardi continuerà a buttarla dentro. Quattro vittorie consecutive a Marassi è un bel risultato. Speriamo che vi fermiate a quattro...

www.calciorum.blogspot.com

Giovanni Del Bianco ha detto...

Ciao Andrea: avanti così! :-)