" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

lunedì 19 novembre 2012

La notte della rinascita!


SAMPDORIA - Altra squadra di Genova 3-1
Marcatori: 16' Poli; 36' aut. Bovo; 73' Immobile; 88' Icardi

SAMPDORIA: Romero 6,5 Mustafi 6 Gastaldello 7 Rossini 6 Costa 6,5;  Krsticic 6 ( 65' Estigarribia 6 ) Maresca 6 ( 81' Tissone 6 ) Munari 6 Obiang 6,5 Poli 7; Icardi 7 ( 89' Soriano s.v. )   All. Ferrara 7

Altra squadra di Genova ( 4-4-2 ): Frey 6,5 Sampirisi 5,5 ( 83' Rossi s.v. ) Granqvist 5 Bovo 4,5 ( 46' Vargas 6,5 ) Moretti 5,5; Jankovic 6 Kucka 5,5 Tozser 5 ( 46' Bertolacci 6 ) Antonelli 6; Borriello 5 Immobile 6   All. Del Neri 5

Arbitro: Mazzoleni di Bergamo 7
Ammoniti: Icardi, Munari, Moretti, Kucka, Antonelli, Sampirisi
Angoli: 0-5
Note: spettatori paganti 14.291, incasso di € 393.210; abbonati 20.059


Nella partita più difficile, quella che nel bene o nel male avrebbe rappresentato il primo importante snodo della stagione  la SAMPDORIA ritrova il cuore e l'orgoglio e torna alla vittoria interrompendo la serie incubo di sconfitte consecutive che sembrava non avere fine...
In avvio meglio i rossoblù: tre conclusioni discretamente pericolose nei primi 12', la Samp sembra faticare come al solito a fare gioco e in difesa lascia troppa libertà alle sortite avversarie specie a destra dove il giovane Mustafi, ancora preferito a De Silvestri stenta a entrare in partita...
Ma il calcio, non mi stancherò mai di scriverlo, è quasi sempre deciso dagli episodi, specie nei match tra squadre che si equivalgono...
E l'episodio stavolta arride ai blucerchiati: sbilenca conclusione di Maresca che si trasforma in assist per Poli, freddo a battere Frey e a siglare così il suo primo gol in serie A...
La gara s'incattivisce, com'era immaginabile si vedono più calci che calcio...
L'altra squadra di Genova prova a reagire ma il Doria regge l'urto e punge in contropiede, grazie soprattutto a Maurito Icardi, 19 anni di talento e personalità: dapprima l'argentino spara sull'esterno della rete dopo aver saltato Frey con un pallonetto poi, dopo aver fatto a sportellate con Granqvist costringe il portiere francese a un non facile intervento, l'azione sembra sfumata ma Bovo non riesce a fermare la sua corsa e trascina la sfera nella propria porta per un autogol fantozziano!
Per gli uomini di Del Neri è una mazzata, in campo adesso c'è una squadra sola che sul finire della prima frazione potrebbe chiudere l'incontro ma Icardi per due volte e Munari falliscono incredibili occasioni da rete!
Nella ripresa il tecnico di Aquileia tenta il tutto per tutto inserendo Vargas e Bertolacci: la pressione rossoblù si fa costante, la Samp arretra troppo non riuscendo quasi più a ripartire...Al 73' arriva il gol di Immobile che riapre la contesa dopo un furioso batti e ribatti...
Il Cenua ci crede e continua ad attaccare, seppur in maniera confusa e senza creare clamorose occasioni...
Il Doria è in affanno ma stringe i denti, non vincere questo derby sarebbe un delitto...
Ferrara inserisce Tissone per l'esausto Maresca ed è una giocata del neo entrato a chiudere il match con un delizioso passaggio filtrante per Icardi che stavolta non sbaglia...
LA SUD PUO' FINALMENTE ESPLODERE!!!
Una vittoria meritata, e pensare che alla vigilia avrei firmato per un pareggio...
Invece ieri i ragazzi si sono ritrovati, tornando a mettere in mostra tutte quelle doti senza le quali non si va da nessuna parte: CUORE, POLMONI, GRINTA, ORGOGLIO!!!
Un successo che rinsalda la panchina di Ferrara, che rasserena l'ambiente e che, condizionale d'obbligo, potrebbe davvero far svoltare il nostro campionato...
E anche, logicamente, una gran bella soddisfazione per noi tifosi che dopo tante delusioni e amarezze meritavamo una notte così: tornare a battere i cugini che un anno e mezzo fa ci condannavano alla B con un gol al 97' e "scaraventarli" all'ultimo posto in classifica ha il dolce sapore della rivincita...

2 commenti:

yashal ha detto...

Ho visto la partita. Un altro spirito di gioco e una voglia di rinascere incredibile. Adesso è importante dare un seguito a questa vittoria nel derby. :)

http://mondobiancoceleste.blogspot.com

Andrea ha detto...

Dici bene yashal, ora serve continuità sia di gioco che di risultati...