" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

venerdì 5 ottobre 2012

A Verona la prima di Poulsen titolare

E' la SAMPDORIA ad aprire la settima giornata di campionato: i blucerchiati saranno infatti impegnati nell'anticipo delle 18 a Verona contro il Chievo.
Due che entrano e due che escono: si potrebbe sintetizzare così la situazione in casa blucerchiata...
Rispetto alla gara col Napoli rientrano Maresca e Maxi Lopez che hanno scontato le rispettive squalifiche mentre non saranno della partita l'infortunato Eder e Gastaldello che sconterà così la prima delle due giornate di stop inflitte dal Giudice Sportivo.
Per la sostituzione del Capitano verrà dirottato Costa al centro in coppia con Rossini mentre a sinistra ci sarà il debutto da titolare del danese Simon Poulsen dopo la scampolo finale disputato domenica scorsa; a centrocampo Maresca centrale con Munari e Obiang ai suoi lati mentre nel tridente offensivo ci sarà spazio per il duttile Krsticic, certamente galvanizzato dalla prima convocazione arrivata dalla nazionale serba.
Nel Chievo la più grande novità sarà in panchina con l'esordio di Eugenio Corini ( una stagione da calciatore nella Samp di 20 anni fa...) subentrato in settimana all'esonerato Mimmo Di Carlo ( altro ex non certo rimpianto...)
Il neo tecnico dei clivensi, che dovrà rinunciare a Pellissier, Marco Rigoni, Luciano, Paloschi e Squizzi dovrebbe proporre un 4-3-3 con Cruzado nell'inedito ruolo di centrale di centrocampo e un tridente nel quale ci potrebbe essere spazio per i giovani Stoian e Samassa...
Difficile capire quale impatto avrà sui veronesi il cambio d'allenatore: reduci da cinque sconfitte consecutive i padroni di casa devono necessariamente invertire la tendenza...
Ci potrebbe essere per cui una scossa come un acuirsi della crisi, ma a prescindere da ciò saremo anche noi a dover entrare in campo col piglio giusto, dimostrando quella grinta e quella personalità che finora non ci hanno mai fatto difetto: dopo l'immeritato k.o. subìto contro il Napoli è l'ora di ripartire...FORZA RAGAZZI !!!!!

1 commento:

yashal ha detto...

Questi sono gli errori che non bisogna commettere se si vuole stare in alto. Vedi Lazio vs Genoa.


http://mondobiancoceleste.it