" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

venerdì 20 gennaio 2012

Col Livorno per il bis...

Anticipo di campionato per la SAMPDORIA che questa sera a Marassi riceverà il Livorno.
Iachini conferma l'undici che ha espugnato Padova con l'eccezione di Padalino ( per l'italo svizzero lesione muscolare, probabile un mese di stop ) che come sabato scorso nella sfida dell' Euganeo verrà rimpiazzato da capitan Palombo per il quale il futuro è sempre più un rebus.
A centrocampo fiducia rinnovata ai baby Obiang e Krsticic così come in attacco alla coppia Pozzi e Bertani: i due hanno smaltito gli acciacchi accusati in settimana e saranno regolarmente in campo supportati alle spalle da Juan Antonio.
Nel Livorno di Madonna ( subentrato da un paio di partite a Novellino ) da segnalare l'assenza per infortunio dell'ex Mirko Pieri.
E' una partita che può rappresentare la svolta per questa tormentata stagione blucerchiata: la vittoria di Padova, convincente e meritata ha messo in evidenza miglioramenti sotto tutti i punti di vista...ma si sa, una rondine non fa primavera, c'è assoluto bisogno di continuità di gioco ma soprattutto di risultati per sperare di riagganciare le squadre che ci stanno davanti...
Tre punti contro il Livorno potrebbero significare l'inizio di un nuovo campionato per la Samp, viceversa un ennesimo passo falso a Marassi, dove non si vince dal preistorico 1 novembre darebbe una mazzata tremenda alle ambizioni di risalita...

Nessun commento: