" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

domenica 11 dicembre 2011

Ho perso le parole...

Parafrasando Ligabue...ho perso le parole!
Ormai non si sa più davvero cosa dire di questa SAMPDORIA: scrivere qualcosa di originale per commentare il pareggio acciuffato in extremis contro la Juve Stabia mi è praticamente impossibile, probabilmente farei prima a fare un copia incolla dei giudizi post partita dati in questo tragico 2011, praticamente identici nella loro totale negatività...
C'è ancora qualcuno che nonostante tutto si sforza di essere ottimista, di vedere il bicchiere mezzo pieno ma io non vedo nulla che possa ridarmi un minimo di fiducia per il futuro...
I piccoli progressi intravisti nelle prime tre giornate con Iachini in panchina sono già svaniti, e se neppure un allenatore che reputo capace come il nostro mister non sta riuscendo a invertire la rotta significa che i problemi di questa Samp sono pressochè irrisolvibili...
Ci sarebbe l'imminente mercato di gennaio al quale aggrapparsi nel quale il d.s. Sensibile ha annunciato che verrà attuata una rivoluzione, peccato che queste parole le avevo già sentite dire da Edoardo Garrone e poi in realtà sappiamo come sono andate le cose...
Pessimismo, rassegnazione, sfiducia: sono questi gli stati d'animo che sto vivendo, ormai assisto alle tristi vicende blucerchiate in maniera impassibile, un gol fatto o subìto non mi provoca quasi nessuna emozione...l'altro giorno pensavo che un anno fa, battendo il Bari eravamo quinti in classifica in serie A e oggi siamo decimi in B, in pratica in soli 12 mesi, in un ipotetico ranking italiano abbiamo perso qualcosa come 25 posizioni!!! Roba da psicanalisi!!!
In questo 2011 ne ho viste davvero tante ma quella di ieri mi mancava, ossia l'ammonizione al nostro portiere Romero per avere lo scaldamuscoli di colore diverso da quello dei pantaloncini: in quasi trent'anni che seguo il calcio una cosa del genere non mi era mai capitata, e per questo incredibile cartellino giallo Romero salterà per squalifica la trasferta di Pescara...per fortuna che alla fine dell'anno mancano solo 20 giorni...

2 commenti:

Entius ha detto...

In effetti la situazione della Sampdoria è preoccupante. Ad inizio stagione sostenevo che magari l'inizio sarebbe stato difficoltoso e che strada facendo si sarebbe ripresa.
Ma intanto le partite passano, siamo gia a metà stagione e la situazione rimane precaria. Neppure il cambio di allenatore ha sortito effetti. Risalire non sarà facile anche se con un buon girone di ritorno i playoff si possono ancora agganciare.

yashal ha detto...

Concordo con Entius :(


saluti laziali