" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

sabato 31 dicembre 2011

Annus horribilis...

Neppure nel peggiore degli incubi ci si sarebbe potuti immaginare un 2011 del genere...
L'anno che sta per concludersi è stato uno dei più brutti di sempre della SAMPDORIA...anzi, non si va certo lontani dalla realtà se lo si definisce IL PEGGIORE IN ASSOLUTO DELLA ULTRASESSANTENNALE E GLORIOSA STORIA BLUCERCHIATA!!!
Certo, momenti difficili ce ne sono stati anche nel recente passato, ma erano comunque quasi sempre stati seguiti da altri positivi o che quantomeno ti facevano guardare al futuro con un pizzico di ottimismo...ora invece non è così, siamo entrati in un tunnel nel quale neppure in lontananza si intravvede uno spiraglio di luce: una discesa continua, inesorabile e inarrestabile, un calvario iniziato ancor prima di questo annus horribilis che non accenna a finire...
Gennaio inizia con la fin troppo pesante sconfitta a Palermo, prosegue col fortunoso successo casalingo contro la Roma e il k.o. nel finale contro la Lazio: tre giorni dopo arriva forse l'unica soddisfazione stagionale col passaggio del turno in Coppa Italia ai danni dell'Udinese...
Nel frattempo ci si avvia agli ultimi giorni di mercato: gli arrivi di Macheda e Maccarone al posto di Marilungo e Cassano sembrano gli ultimi movimenti degni di nota ma il 27 gennaio come un fulmine a ciel sereno ecco la clamorosa e assurda cessione di Pazzini all'Inter per 12 milioni più Biabiany! Un vero e proprio schiaffo alla tifoseria blucerchiata che già scottata dall'arcinota vicenda Cassano vede così in pochi mesi svanire la formidabile coppia gol che tante gioie aveva regalato...
E' l'inizio della fine: la squadra, che già fino a quel momento di certo non aveva brillato ha un'ulteriore involuzione, il gol diventa un autentico miraggio e la situazione in classifica comincia a farsi preoccupante...tuttavia il buon margine sulla zona retrocessione, la vittoria contro il Bologna e il pareggio di Firenze, seppur intervallate dalla brutta sconfitta nel recupero del derby fanno presagire a un finale di stagione senza troppi problemi, ma non sarà così...
Dopo la sfortunata sconfitta casalinga contro l'Inter a Marassi arriva il Cesena: un successo spazzerebbe via ogni timore, invece ecco il crollo...
Di Carlo, ormai inviso alla piazza viene così esonerato e al suo posto la società ha l'incredibile idea di ingaggiare Cavasin, un tecnico ormai da qualche anno fuori dal giro...
L'allenatore trevigiano, pur non lesinando impegno ed energia non riesce a invertire la rotta e la squadra, non senza una buona dose di malasorte perde tutti gli scontri diretti in casa!
La classifica è ormai drammatica ma la vittoria di Bari e il pareggio casalingo in extremis contro il Brescia maturato al termine di una partita drammatica riaccendono flebili speranze...
Si arriva all'8 maggio, giorno del derby di ritorno: per i cugini è un'occasione unica e forse irripetibile di condannare gli odiati rivali mentre alla Samp serve solo la vittoria...
I gol di Floro Flores e Pozzi sembrano incanalare la stracittadina verso un pareggio che non accontenterebbe nessuno ma al 97' l'argentino Boselli realizza il gol che manda in estasi la tifoseria rossoblù e automaticamente firma la condanna blucerchiata...
E' il chiaro segnale che ormai anche il destino ha voltato le spalle al Doria, la sorte è segnata e 7 giorni dopo contro il Palermo arriva l'amaro verdetto finale...
Edoardo Garrone, figlio del Presidente Riccardo assume in pratica il controllo della società: vengono fatte scuse ( di circostanza ), si promettono piazza pulita e massimo impegno per ritornare immediatamente in serie A...come d.s. viene assunto Sensibile, artefice del miracolo Novara mentre come allenatore si punta sul quasi debuttante Atzori, una scelta che fin da subito appare come un azzardo...
Sul mercato non si riesce a rivoluzionare l'organico che rimane per buona parte quello della retrocessione ma gli arrivi, tra gli altri, di Bertani, Piovaccari, Foggia e del portiere dell'Argentina Romero fanno pensare ad una SAMPDORIA che ammazzerà il campionato...
Dopo 9 anni si riparte così dalla serie cadetta e l'inizio non è neppure malvagio: la squadra, pur non entusiasmando sotto il profilo del gioco sembra decisamente superiore per la categoria, basta un'accelerazione, un lampo e arrivano gol e vittorie...
Ma ecco che il 30 settembre, nel big match casalingo contro il Torino arriva il primo k.o., fin troppo severo per come andò quella partita...da qui comincia purtroppo un altro campionato, la Samp si smarrisce strada facendo, riaffiorano gli incubi della passata stagione...
Il 29 ottobre, dopo la pesante e vergognosa sconfitta di Nocera la squadra viene aggredita al suo arrivo all'aeroporto: il destino di Atzori è segnato, e la vittoria contro il Crotone e il pareggio di Brescia servono a poco, la sconfitta ( sfortunatissima anche questa !) contro il Vicenza gli costano la panchina...in soccorso della SAMPDORIA viene chiamato Beppe Iachini, tecnico esperto della categoria e la scelta sembra essere azzeccata...sembra, perchè neppure il mister ascolano riuscirà a invertire la rotta anzi, dopo quattro pareggi consecutivi l'annus horribilis si chiude col k.o. di Pescara...
Quasi a suggellare dodici mesi terribili dal Brasile arriva anche la triste notizia della scomparsa dell'ex giocatore blucerchiato Catè.
Il 2011 sta finalmente per finire, ma come sarà il 2012?
Cosa si deve aspettare il tifoso doriano?
Si sarà toccato il fondo o al peggio non c'è mai fine???
TANTI AUGURI DI BUON ANNO MIA AMATA SAMP: mai, ma proprio mai come stavolta ne hai davvero bisogno...

4 commenti:

JUVE 90 ha detto...

diciamo che in ogni caso non potrà essere peggiore per voi

Andrea ha detto...

Si dice che al peggio non c'è mai fine...

yashal ha detto...

Andre capisci qualcosa di spam? mi hanno bloccato il blog per cui quando pubblico i link posso vederli solo io e anche su facebook mi risulta impossibile pubblicarli. Come faccio? non capisco poi perchè e chi mi ha segnalato. grazie in anticipo

ps. rispondi sul mio

Giovanni Del Bianco ha detto...

Ottima analisi dell'annata!