" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

domenica 9 ottobre 2011

Come una sconfitta...

Chissà, magari a fine campionato benedirò questo punticino...
Ma adesso sinceramente trovare dei motivi per rallegrarmi dell'1-1 rimediato in extremis contro l'ottimo Sassuolo proprio non riesco a trovarne: per come l'abbiamo ottenuto e per come abbiamo giocato per me oggi è come se avessimo perso...
Primo tempo che definire orribile non rende l'idea: zero gioco e di conseguenza zero occasioni da gol create, il 4-3-1-2 scelto a sorpresa da Atzori è un fallimento totale e il vantaggio emiliano siglato da Marchi è il giusto premio per un Sassuolo ordinato, che gioca sempre la palla anche coi difensori ( a volte rischiando più del lecito ) e che soprattutto dimostra di avere, a differenza nostra, una precisa identità tattica con i giocatori che sanno cosa fare e come muoversi in campo...
Nella ripresa dentro Semioli e Laczko e ritorno a un più congegnale 4-4-2: la squadra ha un sussulto grazie soprattutto alla verve dell'ungherese che sulla sinistra spinge con efficacia e crea qualche affanno alla retroguardia ospite ma di vere palle gol si fatica ugualmente a vederne...
La Samp col passare dei minuti sembra spegnersi ma al 79' Piovaccari, subentrato da poco a Pozzi riesce a indirizzare la sfera verso la porta dei modenesi: palo, carambola e pallone che varca la linea...Gol del Pifferaio, autorete del portiere Pomini o di Longhi o ultimo tocco di Bertani???
Difficile dirlo ma questo è un dettaglio decisamente trascurabile, non trascurabile invece è la prestazione fornita dalla SAMPDORIA uscita dal campo tra comprensibilissimi fischi...
Sul banco degli imputati il tecnico Atzori: il senso del modulo e degli uomini del primo tempo non l'ha capito nessuno, forse neppure lui stesso...
Ok non fissarsi con un unico schema di gioco, ma qui siamo già al quinto cambiamento tattico dall'inizio della stagione e siamo solo alla nona giornata...
Incomprensibile anche questo continuo tourbillon di uomini: giocatori inutilizzati, rimasti in tribuna fino alla settimana scorsa ora sono titolari e viceversa...perchè???
Per il momento non penso che Atzori corra rischi, ma è evidente che il tecnico di Collepardo dovrà rapidamente invertire questa rotta perchè di questo passo la serie A resterà una chimera...

7 commenti:

piero ha detto...

Piovaccari ha cercato il pubblico in gradinata dopo il gol, Pozzi e altri in circostanze analoghe si sono tuffati tra i compagni e hanno cercato il mister per esultare. Credo che ci sia qualche mal di pancia di troppo in questa squadra e il tutto influenza i risultati in modo negativo. Il mister, che personalmente non vorrei fosse esonerato e non penso accadrà, deve alzare un pò la voce e fare la parte del papà cattivo con i giocatori, altrimenti dobbiamo rassegnarci ad un campionato anonimo da mezza classifica.

Andrea ha detto...

Ciao Piero
sicuramente tra Piovaccari e il mister non corre buon sangue, come testimonia l'abbraccio dopo il gol di Pozzi a Verona invece il rapporto con il resto della squadra sembra al momento buono...
Tutto dipenderà dai risultati, continuassero a mancare il partito degli scontenti aumenterebbe...
Anch'io ora come ora sono contrario ad un esonero, ma è evidente che se nelle prossime 2-3 partite non ci sarà una chiara inversione di tendenza bisognerà in un modo o nell'altro intervenire...

Flavio Morrone ha detto...

Salve! Complimenti per il blog, davvero ben fatto! Ho appena creato un blog sul calcio, il cui indirizzo è http://flaviomorrone.blogspot.com/. Mi farebbe piacere se mi passassi a trovare!
P.S.: Saluti da un blucerchiato doc!

Entius ha detto...

Ho visto gli ultimi 20 minuti della partita e la Sampdoria non ha giocato benissimo. Quasi quasi direi che nemmeno meritava il pareggio.
Serve un cambio di rotta. E serve al più presto.

yashal ha detto...

Ho visto un pò di partita. La Sampd deve lavorare di più e a testa bassa se vuole raggiungere l'obiettivo. saluti laziali

http://mondobiancoceleste.blogspot.com

cristian blucerchiato ha detto...

io penso che la magica sampdoria dovrebbe cambiare allenattore . prenderei del neri poi nel mercato di gennaio comprare qualcuno . io spero che la sampdoria salga in serie a

Andrea ha detto...

Ciao Cristian temo che le tue aspettative rimarranno deluse: non credo che Del Neri verrebbe da noi anzi, a dirla tutta non credo che la società abbia voglia di puntare a un grosso nome per la panchina in caso di esonero di Atzori, l'avrebbero eventualmente già fatto questa estate...e temo anche che a gennaio non verrà nessuno che possa cambiare le sorti della stagione, l'organico è troppo vasto e si penserà più che altro a sfoltirlo...ciao!