" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

lunedì 16 maggio 2011

Fine di un'agonia...

SAMPDORIA - Palermo 1-2
Marcatori: 46' pt.Miccoli; 50' Biabiany; 86' Pinilla

SAMPDORIA: Da Costa 6 Zauri 6 Volta 5,5 Lucchini s.v. ( 20' Gastaldello 5,5 ) Laczko 5; Biabiany 6,5 Palombo 6 Tissone 6 ( 81' Poli 5,5 ) Guberti 6; Pozzi 6 Maccarone 4,5 All. Cavasin 4,5

Palermo ( 4-3-1-2 ): Benussi 6; Cassani 6 Munoz 6,5 Goian 6,5 ( 78' Bovo s.v. ) Darmian 5,5; Migliaccio 6,5 Liverani 6 ( 61' Bacinovic 6 ) Nocerino 6; Ilicic 6; Hernandez 6 Miccoli 6,5 ( 53' Pinilla 6,5 ) All D. Rossi 6,5

Arbitro: Mazzoleni di Bergamo 4,5
Ammoniti: Gastaldello, Guberti, Palombo, Darmian, Bacinovic, Hernandez
Angoli: 13-6
Note: spettatori paganti 5.678, incasso di € 37.420; abbonati 18.543

Ora è finita, finita per davvero: siamo in Serie B!
E anche se ormai da qualche settimana mi stavo preparando al peggio fa malissimo lo stesso...
Mi ha fatto male vedere piangere i miei amici, piangere decine e decine di anziani, ragazzi, donne e bambini, persone per le quali la SAMPDORIA non è un semplice passatempo ma una cosa che fa parte della tua vita, che fa parte di te e che oggi per certi versi ti è stata portata via...
Portata via perlopiù da un Presidente meschino, traditore, pezzente e senza cuore: spero che abbia potuto vedere quei volti in lacrime, disperati ma al tempo stesso dignitosi, fieri e orgogliosi e mi auguro che abbia provato almeno un pò di imbarazzo e vergogna per aver procurato tutto ciò...
Non serviranno a un cazzo come leggo e sento dire da molti, ma IO VOGLIO E PRETENDO che il vecchio cacciatore col sigaro indìca una conferenza stampa e CI CHIEDA UMILMENTE SCUSA!
E che vuoti finalmente il sacco, dicendo cosa realmente è accaduto in questi terribili mesi con Marotta, Cassano, Gasparin, Pazzini, il perchè per provare a salvarsi sia stato ingaggiato Cavasin, che spieghi il senso del Comitato Strategico Informale della minchia e tante altre cose: a me, che finisca a tarallucci e vino, con una pacca sulla spalla e con la promessa che si farà di tutto per tornare in Serie A non basta e non va bene per nulla!
E' quindi finita l'agonia: la SAMPDORIA era ormai un malato senza speranza, tenuto in vita da un respiratore che prima o poi sarebbe stato staccato ed aver accorciato di una settimana questa sofferenza senza ulteriori illusioni è forse un bene...
Una fine terribile, amarissima, ma da un punto di vista sportivo assolutamente giusta: onore alle nostre dirette concorrenti che hanno combattuto, lottato e giocato molto meglio di una squadra senza dignità, senza palle, capace di un autentico capolavoro ossia fare 10 punti nell'intero girone di ritorno...UNA VERGOGNA!
Neppure contro un Palermo che aveva la testa altrove tranne che a Marassi siamo riusciti a vincere: ci si è messa anche la sfiga ( gol ingiustamente annullato a Pozzi e rete di Miccoli nel minuto di recupero, ormai una triste consuetudine ) ma aggrapparsi alla malasorte sarebbe ridicolo...la squadra nelle ultime giornate ce l'ha messa tutta, se avessimo sempre giocato con la stessa grinta e lo stesso impegno probabilmente la nostra stagione sarebbe andata in maniera diversa...
E ora? Che ne sarà della Samp?
Venerdì si terrà un consiglio d'amministrazione straordinario, nel quale potrebbero esserci importanti novità sia a livello societario ( Edoardo Garrone nuovo Presidente?) sia a livello dirigenziale con la nomina del nuovo direttore sportivo che avrà il compito di riportare immediatamente i colori blucerchiati dove meritano...

6 commenti:

Danimanu1 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Danimanu1 ha detto...

Come hai detto tu 10 punti nel girone di ritorno sono veramente pochi, forse un record. Non voglio girare il coltello nella piaga però credo che se la Samp lottasse in Serie B con questa squadra non risalirebbe neanche tra dieci anni, comunque auguro a voi tifosi e solo tifosi, che come me e tanti altri tengono fortissimamente alle sorti della propria squadra, anche visto la vostra grande fede, di tornare in serie A e di cambiare presidenza. Buona Fortuna,
Scusa per il commento rimosso ma avevo fatto degli errori

Entius ha detto...

Ieri a fine partita nel vedere sugli spalti i tifosi piangere mi sono commosso. E mi sono commosso ancora di più vedere Palombo andare sotto la curva a chiedere scusa in lacrime.
Purtroppo per gran parte del girone di ritorno la Sampdoria è sembrata una squadra allo sbando. Si è svegliata nelle ultime gare quando era ormai troppo tardi.
Vi auguro di tornare presto nella massima serie.

Antonio ha detto...

E' stata una delle disfatte più clamorose che la mia memoria ricordi. Stiamo parlando di una squadra che si è letteralmente SUICIDATA in un campionato in cui, male che vada, avrebbe fatto da comprimaria, non certo da terz'ultima della classe.

Nove punti sono un margine importante per salvarsi, lo sono molto meno se perdi TUTTI gli scontri diretti contro Cesena-Lecce-Parma-Catania e soprattutto se perdi NOVE gare di fila in casa. E' stata una retrocessione amarissima, mi dispiace davvero un sacco: purtroppo però non ci sono alibi, attenuanti, niente.

Nel disastro blucerchiato poi non ho mai capito a cosa sia servito prima prendere, e poi tenere Cavasin: inutile, assolutamente inutile.

Ciao Andrea, passerà anche questa..voi tifosi avete dimostrato di saper fare il vostro dovere molto meglio di una società da zero in pagella.

yashal ha detto...

Forza ragazzi 1 anno in B per ritornare grandi. Fuori Garrone.

Anonimo ha detto...

er laziale v'ha portato sfiga....morite gonfi in B...i laziali ne sanno qualcosa...