" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

lunedì 30 maggio 2011

Atzo(ri)...che scelta!

Salvo improbabili colpi di scena sarà Gianluca Atzori il prossimo allenatore della SAMPDORIA.
40 anni, nativo di Collepardo in provincia di Frosinone, Atzori è stato un difensore dall'onesta carriera trascorsa prevalentemente tra B e C; da allenatore ha cominciato come secondo prima di Baldini e poi di Zenga, diventando mister in prima nella stagione 2008/09 alla guida del Ravenna in terza serie.
Dopo aver portato i romagnoli ai play off arriva la grande chance con la chiamata del Catania e il debutto in A avviene proprio contro la Samp: il campionato degli etnei non decolla e dopo 15 giornate e la miseria di 9 punti conquistati arriva inevitabile l'esonero.
Atzori si è però rilanciato alla grande quest'anno, portando una Reggina infarcita di giovani a disputare gli imminenti play off di serie B...
La scelta di puntare su un tecnico emergente ha decisamente ( e ulteriormente ) spiazzato la tifoseria blucerchiata e...il sottoscritto!
Intendiamoci, nulla di personale contro Atzori, che magari diventerà il Guardiola italiano, ma l'aver optato per un allenatore di questa caratura è un brutto, bruttissimo segnale!
Non mi aspettavo un big ( i vari Delio Rossi, Gasperini e Ranieri vogliono tanti soldi e precise garanzie tecniche CHE QUESTA SOCIETA' ALLO SBANDO NON PUO' DARE !) ma almeno un tecnico esperto della categoria o che ha alle spalle una buona stagione di serie A ( Pioli, De Canio e Ficcadenti mi sarebbero andati benissimo, cosiccome Iachini che nella sua carriera ha già vinto due campionati di B prima col Chievo e poi col Brescia ).
A questo punto, scommessa per scommessa, tanto valeva puntare su Montella, che almeno è un nostro beniamino e avrebbe portato un pò di entusiasmo a una piazza che definire depressa e incazzata è dire poco..
Invece, ATZORI!
Che significa tutto ciò?
Significa presumibilmente che la SAMPDORIA non sarà una corazzata tipo Atalanta e Siena quest'anno, ma una squadra imbottita di giovani!
E con una squadra prevalentemente di giovani, seppur di talento, non si può sperare di essere subito promossi al primo colpo!
Qui non possiamo aspettare!
Qui vogliamo immediatamente tornare in serie A, l'inferno della B sarà già durissima sopportarlo per un anno, figuriamoci prolungarne la presenza...
Spero nelle prossime settimane di venire smentito dai fatti con l'annuncio di acquisti di un certo tipo, ma la mia sensazione è che qui tiri una brutta aria...

6 commenti:

Entius ha detto...

In effetti la scelta di Atzori mi pare azzardata. Per puntare ad una pronta risalita serviva un tecnico d'esperienza.
Chissà, magari Atzori ci sorprenderà...

Giovanni Del Bianco ha detto...

Ho la sensazione che tiri brutta aria, anche io!
Delio Rossi sarebbe stato un lusso, ma dopo che lui stesso aveva detto "sono pronto a scendere in B se c'è un progetto" un po' c'avevo sperato, anche se in cuor mio sapevo che non sarebbe mai arrivato. Più che altro, sarebbe stato un segnale e una garanzia di mettere mano al portafogli, perché uno così (come Ranieri per altro) non sarebbe mai venuto a sputtanarsi in una squadra di giovani. La scelta di Atzori va proprio nell'altra direzione: profilo basso, poche spese.

Tra i papabili veri, io sarei andato su De Canio. Scommessa per scommessa invece, hai ragione, tanto valeva buttarsi su Montella.
Che forse voleva di più, chissà.

Garrone non sta capendo che a volte spendere un po' di più può tornare utile in un secondo momento. Anche quest'anno, per guadagnare due spiccioli, ha perso vagonate di milioni con la retrocessione. Il mio timore, caro Andrea, è che questi gesticano il bilancio ancor peggio di come gestiscono l'area tecnica... Basta vedere quanto hanno ricavato dall'attacco della nazionale: ora siamo senza soldi e senza patrimonio. Dei furboni!

Ciao!

Andrea ha detto...

Hanno pure voluto risparmiare sull'allenatore con il risultato che tutti conosciamo...ovviamente non ci potrà mai essere la controprova, ma secondo me con un Colomba o un Cagni ce l'avremmo fatta...ciao!

yashal ha detto...

mmm no decisamente una scelta che non condivido.


http://mondobiancoceleste.blogspot.com

Vincenzo ha detto...

Atzori non mi convince, ma spero per voi possa essere la scelta giusta.

Ciao.

Antonio ha detto...

Non credo che il problema sia la scelta dell'allenatore: la Sampdoria DEVE creare una squadra per risalire subito in A, il tecnico è solo una delle tante variabili in gioco e non è detto che sia la più importante.

Ricordo che dopo la clamorosa retrocessione nel 1999 la squadra impiegò se non sbaglio quattro anni a risalire, vedendosela anche brutta in una stagione. Questo è inammissibile per una squadra come la Samp, e la società ha l'obbligo di costruire una formazione che possa ritornare su senza troppi patemi.

Dopo lo scempio di questa stagione, mi sembra il minimo verso i tifosi.