" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

domenica 20 febbraio 2011

Punticino...

Fiorentina - SAMPDORIA 0-0

SAMPDORIA: Curci 6 Volta 6,5 Gastaldello 6 Martinez 6,5; Mannini 6 Dessena 6 Palombo 6,5 Koman 5,5 ( 85' Laczko s.v. ) Ziegler 6,5; Guberti 5,5 ( 69' Biabiany 5,5 ); Maccarone 6 ( 90' Zaza s.v. ) All. Di Carlo 6

Fiorentina ( 4-3-1-2 ): Boruc 6,5 De Silvestri 5,5 Gamberini 6 Natali 6 Pasqual 6; Behrami 6,5 Donadel 6 Montolivo 6 ( 75' Vargas 6 ); Marchionni 5 ( 58' Ljajic 5,5 ); Gilardino 5 Mutu 5 All. Mihajlovic 5,5

Arbitro: Rizzoli di Bologna 6
Ammoniti: Koman, Volta, Montolivo
Angoli: 10-6
Note: spettatori paganti 5.646, incasso di € 70.400.70; abbonati 16.077

Dopo cinque sconfitte esterne consecutive la SAMPDORIA torna da una trasferta con un risultato positivo anche se prosegue il suo digiuno di reti che dura ormai da tre mesi quando Pazzini segnò il gol della vittoria a Lecce...
Partita bruttina che ha fatto capire perchè Fiorentina e Samp siano da considerare le grandi delusioni di questo campionato: poco gioco e pochissime occasioni con i Viola che facevano registrare una certa supremazia territoriale e un maggior possesso palla anche se i maggiori pericoli siamo stati noi a crearli con Gastaldello e Ziegler nel primo tempo e il subentrato Biabiany nel finale.
Di Carlo ha proposto un'inedita difesa a tre che ha retto benissimo l'urto dei padroni di casa anche se in avanti siamo mancati quasi del tutto con Maccarone mal supportato e rimasto spesso isolatissimo...peccato perchè con un pizzico di incisività e convinzione in più avremmo potuto fare bottino pieno ma in questo periodo di vacche magrissime ogni risultato positivo va accettato senza troppe recriminazioni anche se nel mio intimo la tristezza e la malinconia regnano sovrane e non può certo essere questo punticino a ridarmi il sorriso...
Distacco invariato dalla terzultima e soprattutto una giornata in meno alla fine di questa agonia: queste sono le note positive della trasferta in riva all'Arno, il resto è noia...

2 commenti:

Antonio ha detto...

Alla Samp hanno tolto i due là davanti, e parzialmente un calo si può anche spiegare..ma la Fiorentina di Mihajlovic davvero è inguardabile, per me è lei la più grande delusione del campionato.

C'è Gilardino che là davanti mi fa quasi pena..

Andrea ha detto...

Bè c'è anche da dire che la Fiorentina ha avuto una sfiga pazzesca,il k.o. di Jovetic è stata una mazzata, poi il caso, anzi i casi Mutu e tanti altri infortuni hanno inevitabilmente condizionato il lavoro di Mihajlovic che secondo me alla lunga ne è anche uscito tutto sommato bene, diciamo che loro i problemi li hanno trovati mentre noi ce li siamo cercati...ciao!