" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

mercoledì 16 febbraio 2011

Frustrazione...


SAMPDORIA - Piccioni 0-1
Marcatore: 55' Rafinha

SAMPDORIA: Curci 5,5 Zauri 5,5 Gastaldello 6 ( 46' Volta 6 ) Lucchini 6 Ziegler 5,5; Dessena 5 ( 78' Zaza s.v. ) Palombo 5,5 Poli 5,5; Guberti 6; Maccarone 5,5 Macheda 4 ( 59' Mannini 5,5 ) All. Di Carlo 5

Piccioni ( 4-4-2 ): Eduardo 6; Mesto 6 Dainelli 6 Kaladze 6,5 Criscito 6,5; Rafinha 7 kucka 7,5 Milanetto 6,5 Rossi 7; Floro Flores 6 ( 65' Paloschi 6 ) Palacio 6 ( 91' Chico s.v. ) All. Ballardini 7

Arbitro: Morganti di Ascoli Piceno 6
Ammoniti: Gastaldello, Poli, Palacio
Angoli: 6-4
Note: spettatori paganti 6.497, incasso di € 468.910; abbonati 18.504


Una stagione maledetta, costellata da tante di quelle amarezze e delusioni da perderne il conto poteva forse non prevedere anche la sconfitta nel derby, quella che brucia più delle altre?
Certo che no! Ed è arrivato così il quarto k.o. nelle ultime cinque stracittadine, bilancio di una mortificazione e desolazione totale!
L'avvio di gara era favorevole ai rossoblù, poi c'era la nostra reazione culminata con un'occasionissima fallita da Guberti quindi il pallino del gioco tornava in mano ai piccioni che sfioravano in più di una circostanza il vantaggio.
Ripresa che proseguiva sullo stesso canovaccio e risultato che si sbloccava al 55' grazie a un gran tiro da fuori area di Rafinha che fulminava un non irreprensibile Curci.
Da questo momento in avanti ce l'abbiamo messa tutta per raddrizzare la situazione ma si capiva che solo un miracolo ci avrebbe consentito di agguantare il pareggio: grinta e impegno non sono mancate ma da sole non possono bastare quando hai comunque evidenti limiti tecnici e dimostri, per l'ennesima volta, di non avere un'idea di gioco.
La vittoria dei piccioni è ahimè meritata ed è la dimostrazione di come nel mercato di gennaio le cose si possano aggiustare e migliorare: Preziosi, che premetto non vorrei mai alla guida della mia squadra del cuore ha ammesso i suoi errori, ha stravolto per l'ennesima volta la squadra vendendo ma anche comprando ( io non so se Kucka abbia azzeccato la serata ma la sua prova è stata mostruosa! ) ed ha costruito un organico che oggi è nettamente superiore al nostro che al contrario è stato terribilmente indebolito...
Ammetto di essere sfinito, di provare un enorme senso di frustrazione, ma maggio quando arriva?

4 commenti:

Entius ha detto...

Maggio è ancora lungo da arrivare. Perdere il derby è molto frustante ma ora dovete guardare avanti. E ripartire dalla bella vittoria di domenica scorsa...

http://calciorum.blogspot.com/

yashal ha detto...

:( mi dispiace molto. Che dire una stagione da dimenticare.ciao

Giovanni Del Bianco ha detto...

Finirà prima o poi questa stagione...
Ciao Andrea!

Andrea ha detto...

Speriamo Giovanni, non ce la faccio veramente più!