" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

domenica 13 febbraio 2011

Col Bologna torna Gastaldello

Reduce da tre sconfitte consecutive la SAMPDORIA cerca oggi contro il Bologna di tornare a riassaporare il gusto della vittoria per allontanarsi dalla zona calda della classifica.
Smaltito l'infortunio torna disponibile Gastaldello che con Lucchini formerà la coppia centrale difensiva, sull'out destro Zauri appare favorito su Martinez.
A centrocampo Poli dovrebbe aver vinto il ballottaggio con Tissone viste anche le non perfette condizioni dell'argentino mentre in attacco Maccarone si è ristabilito dall'influenza e partirà titolare in tandem con Biabiany.
Nel Bologna mancheranno gli squalificati Britos e Della Rocca e gli infortunati Ekdal e Garics: spazio quindi a Cherubin centrale difensivo e a Mutarelli a centrocampo col giovane talento uruguagio Ramirez dietro le punte Meggiorini e Di Vaio.
Non c'è molto da dire su questa partita: dobbiamo vincere ad ogni costo, punto e basta!
Noi tifosi siamo pronti a fare la nostra parte: nessuna polemica, nessuna contestazione ma solo incessante tifo dal primo all'ultimo minuto per spingere la squadra a ritrovare il successo...
Il tempo degli alibi è finito: allenatore e giocatori, adesso tocca a voi...VINCERE!!!

2 commenti:

Antonio ha detto...

Vista la classifica, per voi battere il Bologna diventa VITALE. Altrimenti prenderanno corpo spettri poco simpatici..io comunque sia Maccarone l'ho messo al fantacalcio, mi fido :)

yashal ha detto...

Il Bologna non è stato in grado di contenere i lampi blucerchiati. bravi. ciaooo