" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

sabato 27 novembre 2010

Col rientro di Angelo all'assalto del Diavolo...

Anticipo di lusso per la SAMPDORIA che questo pomeriggio a Marassi ospita il lanciatissimo Milan primo in classifica.
Buone notizie per mister Di Carlo che potrà finalmente tornare a contare sul prezioso apporto del Capitano Angelo Palombo che dopo due settimane di forzata assenza per problemi muscolari riprenderà il suo posto in mezzo al campo.
Nella conferenza stampa di ieri il tecnico di Cassino ha lasciato intendere una possibile variazione di modulo, un 4-3-1-2 che vedrebbe Poli e Tissone ai lati di Palombo con Guberti nel ruolo di trequartista alle spalle di Pazzini e uno tra Pozzi e Marilungo.
Ancora out Semioli, Padalino e Zauri con quest'ultimo che sarà rimpiazzato da Cacciatore.
Nel Milan, oltre agli assenti di lungo corso Pato, Inzaghi e Oddo mancheranno anche Pirlo e Antonini che non hanno smaltito i rispettivi acciacchi: Allegri dovrebbe riconfermare lo stesso undici visto ultimamente con i tre mediani Gattuso, Ambrosini e Flamini e Seedorf dietro le punte Robinho ( favorito su Ronaldinho ) e Ibrahimovic.
Partita che ovviamente si preannuncia difficilissima, per non dire proibitiva vista la differenza di valori tecnici, ma sono convinto che oggi il Diavolo troverà pane per i suoi denti perchè questa SAMPDORIA, quando è concentrata e ha gli stimoli giusti può rendere la vita durissima a chiunque, anche alla capolista rossonera che, spauracchio Ibrahimovic a parte a me pare una formazione abbordabilissima: vedendola all'opera contro Inter e Fiorentina non mi hanno per nulla convinto, grazie alla nuova formula in campo sono sicuramente più equilibrati ma in avanti dipendono quasi esclusivamente dalle giocate del fuoriclasse svedese...
Ovviamente ci vorrà una Samp al massimo delle sue potenzialità, sarà importante a mio avviso metterla sul ritmo, correre più di loro che sono soliti giocare a bassa velocità e che potrebbero pagare le fatiche di Champions...ho grande fiducia...DAI RAGAZZI !!!!

3 commenti:

Antonio ha detto...

Questo Milan anche con l'Auxerre mi ha convinto poco..i paragoni con la squadra di Capello sono ingenerosi per quello squadrone che vinse tutto, certo è che disattivare Ibra costituirà il compito principale.

Ho anche messo Marilungo titolare nel fantacalcio, spero di non pentirmene :D

Ciao!

Vincenzo ha detto...

Forza Samp!

Potete vincere tranquillamente contro questo finto super Milan.

Ciao.

Andrea ha detto...

Purtroppo per voi cuori nerazzurri ieri è stato un Milan tutt'altro che finto, da capire se più per meriti propri o demeriti nostri...ciao!