" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

giovedì 19 agosto 2010

Un filo di speranza...

Werder Brema - SAMPDORIA 3-1
Marcatori: 51' Fritz ; 67' rig. Frings; 69' Pizarro; 90' Pazzini.

SAMPDORIA: Curci 6 Volta 6 Gastaldello 5,5 Lucchini 5,5 Ziegler 5,5; Semioli 5 ( 68' Stankevicius 6 ) Palombo 5,5 Tissone 5,5 ( 59' Poli 5,5 ) Mannini 5,5 ( 65' Guberti 6 ); Cassano 5 Pazzini 6,5 All. Di Carlo 5,5

Werder Brema ( 4-1-3-2 ): Wiese; Fritz, Mertesacker, Prodl, Pasanen ( 77' Bonisch ); Frings; Bargfrede, Hunt ( 85' Marin ) Borowski; Pizarro, Almeida ( 88' Arnautovic ) All. Schaaf

Arbitro: Lannoy
Espulso: 66' Lucchini ( doppia ammonizione )
Ammoniti: Fritz, Volta, Ziegler, Cassano
Angoli: 8-1
Note: spettatori paganti 25.276

Un filo di speranza...
E' quello che ci ha regalato Pazzini con la sua inzuccata al 90': un lumicino che riaccende il retour match di martedì 24 che altrimenti poco o nulla avrebbe potuto dire in chiave qualificazione ai gironi di Champions League.
E pensare che il nostro ritorno nella massima competizione europea 18 anni dopo la finale di Wembley era stato più che incoraggiante: la Samp chiudeva bene ogni spazio, concedendo ai padroni di casa il minimo sindacale e soffrendo davvero solo negli ultimi 5' gli attacchi di un Werder che andava a fiammate...da parte nostra però troppi errori quando provavamo a ripartire in contropiede specie con un Cassano che si era dimenticato di scendere dall'aereo...
La ripresa comincia com'era finito il primo tempo: i padroni di casa spingono sull'acceleratore anche se per sbloccare la situazione ci vuole un eurogol di Fritz che con un sinistro da fuori area fa secco Curci...il Werder insiste e la Samp sbanda ma proprio nel momento peggiore arriva l'occasionissima con Pazzini la cui conclusione s'infrange però beffardamente sul palo.
E' l'episodio che "libera"mentalmente i ragazzi che finalmente cominciano a pressare alti e a mettere in difficoltà i teutonici ma anche in questa circostanza proprio quando una squadra sembra prevalere ecco che l'altra riemerge: è il 66' quando Lucchini su calcio d'angolo trattiene Prodl e per il fiscalissimo Lannoy non solo è rigore ( che ci può stare ) ma addirittura espulsione visto che il nostro centrale era già stato ammonito, dal dischetto Frings non sbaglia.
Neppure il tempo di riorganizzare la difesa ( Di Carlo butta nella mischia Stankevicius e dirotta al centro il positivo Volta ) che becchiamo il terzo con Pizarro.
Sembra ormai finita, la sensazione è che se il Werder volesse potrebbe umiliarci, invece Hunt e compagni si rilassano permettendo ai nostri di riemergere e di creare qualche buona occasione specie col neo entrato Guberti...quando ormai sembra finita e in cuor nostro si cerca di metabolizzare la già certa eliminazione ecco spuntare il Pazzo che devia alle spalle di Wiese un bel cross di Stankevicius.
E' la rete che ci ridona la vita, la speranza, la voglia di provare nell'impresa, perchè questo Werder Brema è tutt'altro che irresistibile e il suo largo successo è stato frutto più degli episodi favorevoli che di una evidente superiorità...ci vorrà un miracolo, ma a volte i miracoli accadono...

3 commenti:

Ancosen ha detto...

Ciao,

Ti volevo solo informare di averti aggiunto alla lista dei link di

http://www.calciometria.com

grazie per lo scambio.

Andrea
http://www.calciometria.com

Antonella ha detto...

Salve oggi stavo cercando dei blog su google e ho visitato anche il suo, volevo complimentarmi l'ho trovato molto bello ed interessante e volevo sapere se le andava di scambiarci le url per publicizzarci anche se il mio ha circa 24 ore di vita, cioè è stato creato da poco e non è bello come il suo cmq lo puo trovare qui http://passione-calcistica.blogspot.com/ mi faccia sapere se è interessato ^^ se gentilmente mi puo rispondere qui antonellax59@hotmail.it

Entius ha detto...

Non sarà facile ribaltare l'1-3. Il Werder Brema, pur senza Ozil, rimane una buona squadra.
Ma la speranza è l'ultima a morire. Magari riuscirete a ripetere il risultato dell'Hoffenheim che ieri ha battuto 4-1 proprio il Werder...