" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

venerdì 6 agosto 2010

Tra sorteggio, ritorni e sorprese...

Non è stato di certo un venerdì banale per noi tifosi blucerchiati...
Oggi è stato il gran giorno del sorteggio per il preliminare di Champions e l'urna di Nyon ci ha riservato i tedeschi del Werder Brema.
Forse poteva andarci meglio pescando l'Ajax, sulla carta la più abbordabile delle teste di serie, ma sicuramente anche andare peggio se avessimo incrociato squadre come Siviglia e Zenit San Pietroburgo...il Werder è formazione di grande esperienza, come testimonia l'elevato coefficciente UEFA, e nell'ultima Bundesliga si è classificato terzo subendo parecchi gol ma realizzandone tantissimi, segno che si tratta di una squadra dall'efficace gioco offensivo ma dalla difesa non proprio imperforabile...
Tra i giocatori di maggior rilievo spicca Mesut Ozil, uno dei talenti più interessanti messosi in luce nel recente Mondiale ( che però potrebbe approdare al Real Madrid ), il bomber peruviano Pizarro, Mertesacker e Frings; tra i nuovi arrivi della squadra allenata da Thomas Schaaf da segnalare l'ex interista Arnautovic.
Ovviamente sarà durissima e il pronostico pende dalla parte dei tedeschi, ma sono convinto che comunque ce la giocheremo fino in fondo e il non trascurabile fatto di giocare la prima gara in trasferta mi regala un moderato ottimismo.
Ma oggi è stata una giornata movimentata anche sul fronte del mercato.
C'è da segnalare il ritorno in blucerchiato di Stefano Guberti, prelevato in comproprietà dalla Roma: un rinforzo importante per mister Di Carlo che ora potrà contare su un esterno di qualità che nei quattro mesi passati da noi ha fatto buone cose ed ha dato il suo contributo.
L'ultima notizia di giornata è relativa alle convocazioni del neo c.t. Cesare Prandelli: se il ritorno di Cassano, la conferma di Palombo e l'esclusione di Pazzini ( visti i non buoni rapporti tra i due, scorie del periodo viola ) erano scontati, è stata invece una graditissima sorpresa la chiamata di Stefano Lucchini che così, alla soglia dei 30 anni, raggiunge questo prestigioso traguardo... davvero un bel premio per il nostro difensore che ormai da anni ha raggiunto una notevole costanza di rendimento, bravo Stefano te la sei proprio meritata!!!

2 commenti:

Entius ha detto...

Il sorteggio dei preliminari di Champions non è stato molto positivo ma era prevedibile che comunque la Sampdoria avrebbe pescato un'avversario non facile.
Ora speriamo che riesca a superare il turno. Non sarà semplice ma non è nemmeno impossibile.

Andrea ha detto...

Si esatto Entius non eravamo teste di serie quindi per forza di cose ci sarebbe capitata una squadra forte, per fortuna il Werder del lotto sembra tra le meno peggio anche se logicamente siamo sfavoriti...