" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

venerdì 18 giugno 2010

Ahimè...Curci!

Sarà Gianluca Curci il portiere della SAMPDORIA per la stagione 2010/11.
Anche se manca l'ufficialità l'affare è ormai definito sulla base della compartecipazione: la società blucerchiata ha rilevato la metà del cartellino detenuta dal Siena per una cifra di circa 2,5 milioni di euro, mentre il restante 50% rimarrà di proprietà della Roma.
25 anni il prossimo 12 luglio, Curci ha compiuto tutta la trafila giovanile nella società giallorossa fino all'approdo in prima squadra culminato col debutto in Serie A nella stagione 2004/2005.
L'anno successivo parte titolare ma nel derby capitolino Spalletti gli preferisce Doni e da lì Curci perderà definitivamente il posto, venendo impiegato solo nella gare di coppa.
Dopo due stagioni da secondo, nell'estate del 2008 passa al Siena e con il club toscano colleziona in totale 68 presenze.
Nel suo rispettabile curriculum Curci vanta anche una ventina di presenze nell'Under 21 e una manciata di convocazioni nella Nazionale maggiore anche se in questo caso non è mai sceso in campo.
Come scrivevo giusto un paio di giorni fa considero Curci la peggior scelta che la società potesse fare!
Mi basta pensare ai gol che ha incassato quest'anno contro di noi: nella gara d'andata deviò nella propria porta un tiro tutt'altro che irresistibile di Palombo, in quella di ritorno prima uscì a metà strada su un calcio d'angolo agevolando il gol di Gastaldello e poi combinò una "frittatona" con Pratali che permise a Pozzi di raddoppiare...insomma, non proprio l'icona della sicurezza e della fiducia, doti che come ha dimostrato Storari sono fondamentali nei portieri di oggi...a proposito di Storari, a rendere la pillola più amara è anche il passaggio del nostro ex numero 1 alla Juventus: alla fine il Milan l'ha ceduto ai bianconeri per ben 5 milioni di euro, una cifra che la dirigenza blucerchiata non ha voluto spendere per un portiere di 33 anni.
Una scelta che posso condividere solo in parte: certo l'esborso economico sarebbe stato notevole, ma Storari rappresentava comunque una certezza assoluta, mentre Curci arriva invece con un carico di scetticismo non indifferente, inoltre un portiere a 33 anni non si può certo considerare vecchio, avendo almeno 2/3 stagioni davanti a se nelle quali poter esprimere tutto il suo valore...Avrei preferito di gran lunga Sorrentino e comunque alla fin fine, del valzer dei portieri che si è innescato ieri noi abbiamo preso a mio parere il più scarso!
Insomma, la prima mossa del duo Gasparin - Tosi non è stata certo entusiasmante, così come decisamente fuori luogo ho trovato l'intervista di Edoardo Garrone, figlio del presidente e da quest'anno entrato in società: dichiarare pubblicamente che Cassano guadagna troppo e che un eventuale prolungamento di contratto si potrà fare solo se si abbasserà lo stipendio è stata davvero di cattivo gusto, oltrechè poco intelligente...
Spero che non mi tocchi rimpiangere già Marotta...

2 commenti:

yashal ha detto...

Uhm! non saprei certo non il migliore....

alfredo ha detto...

CURCI...altro che Ahimè...Cazzarola direi!
pnesa solo che quando stava alla RIOMMA e giocava lui stavo tranquillo...che perdeva!
Ad ogni modo...credo che li si esalterà...magari fa una gran stagione...