" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

domenica 7 febbraio 2010

A Siena rientra Gastaldello

Dopo i successi contro Udinese e Atalanta la SAMPDORIA va a caccia del tris andando a far visita al Siena fanalino di coda.
Rispetto alla gara di domenica scorsa Del Neri recupera Gastaldello che rileverà Rossi al centro della difesa, per il resto verranno confermati gli undici che hanno piegato gli orobici con Tissone ancora preferito a Poli; alla trasferta in terra toscana, oltre a Castellazzi e Cassano, non parteciperanno l'infortunato Accardi e lo squalificato Padalino.
Nel Siena mancheranno Rosi, fermato per un turno dal Giudice Sportivo, e gli infortunati Parravicini, Larrondo, Brandao e Rossettini: Malesani varerà un inedito modulo 4-1-4-1 coi neo acquisti Pratali e il greco Tziolis al debutto rispettivamente nei ruoli di centrale difendivo e interno di centrocampo, in avanti il solo Maccarone.
Partita delicata per entrambe le formazioni: il Siena ha ormai un piede in serie B, solo un miracolo potrà salvare i bianconeri da una retrocessione che pare inevitabile nonostante la squadra guidata da Malesani metta sempre in mostra un buon calcio e sia in grado di creare grattacapi un pò a tutti, mentre noi dovremo dimostrare che i progressi registrati nelle ultime prestazioni non stati un fuoco di paglia, un successo ci permetterebbe di scavalcare la Juventus e di insediarci al sesto posto...FORZA RAGAZZI!!!

1 commento:

yashal ha detto...

Vittoria sofferta ma importantissima. Tre risultati positivi di seguito. Con o senza Cassano questa Samp può tornare a volare. saluti laziali in b