" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

lunedì 9 novembre 2009

Torti e regali...

Cagliari - SAMPDORIA 2-0
Marcatori: 85' Conti; 89' Matri
Espulso: 42' Stankevicius
Ammoniti: Canini, Cossu, Accardi.
Angoli: 10-3
Note: spettatori circa 15.000


Il titolo del mio post riassume l'amaro pomeriggio della SAMPDORIA a Cagliari.
Parto dai torti, che consistono nell'ennesimo, evidente rigore non assegnatoci!
E' il 22' quando Cassano si libera di un avversario, entra in area e viene travolto alle spalle da Jeda: un fallo netto, praticamente impossibile da non vedere e sanzionare con il penalty ma l'orbo di turno, ossia Gervasoni, decide che è tutto regolare...
Intendiamoci, i rigori si possono sbagliare, e comunque anche realizzandolo il Cagliari magari avrebbe vinto ugualmente, però se intanto qualche direttore di gara decidesse di fischiarcene qualcuno faremmo già un bel passo avanti...
E passiamo ai regali.
Minuto 42': rilancio di Marchetti, spizzata di un cagliaritano e palla che arriva a Jeda libero d'involarsi verso Castellazzi e con Stankevicius a quel punto"costretto" a placcarlo: rosso diretto e...corretto.
Riassumendo: su un rinvio del portiere avversario e con la difesa teoricamente schierata siamo riusciti a farci prendere d'infilata!
Un'ingenuità colossale, che ci ha costretto a giocare l'intera ripresa in inferiorità numerica e con Del Neri che per ricomporre la difesa a quattro ha dovuto sacrificare Poli, fin lì tra i migliori dei nostri.
E l'inizio del secondo tempo è stato l'unico momento della gara nel quale il Cagliari ci ha messo davvero sotto ma, passato il quarto d'ora, la furia sarda era scemata e il peggio sembrava passato, con la retroguardia doriana pressochè impeccabile nel chiudere tutti i varchi.
Ci si stava perciò avviando a raccogliere quel punticino che sarebbe stato prezioso e al tempo stesso meritato in virtù dell'equilibrio che si era nei visto nei primi 45', ma una "ciabattata" di Agostini diventava un assist per Conti che di testa batteva Castellazzi.
Un'autentica mazzata, resa ancor più pesante dal quasi immediato raddoppio, sempre di testa, di Matri.
Peccato davvero, perchè ho la netta sensazione che senza l'espulsione di Stankevicius questa partita non l'avremmo mai persa, certamente la squadra non appare brillante come qualche settimana fa ed è questo quello che vorrei capire: come giustificazione non accetto nè il discorso relativo agli infortunati ( avevamo solo due indisponibili, una cosa assolutamente fisiologica, firmerei affinchè ce ne mancassero sempre e solo due, nelle altre partite di ieri c'erano squadre prive di 5/6 elementi ) nè quello della stanchezza fisica, non disputiamo le coppe, abbiamo giocato solo due volte di mercoledì e siamo a novembre...
Un punto nelle ultime tre partite, con un solo gol realizzato a fronte dei sette subiti: un bilancio e dei numeri che ci ridimensionano non poco e che rendono ancor più indecifrabile il reale valore di questa squadra e a quale obiettivo essa possa davvero ambire...ora arriva la sosta che mi auguro possa servirci a ritrovare gioco, condizione e morale...

Pagelle Samp:
- Castellazzi 6,5: bravo su Conti ad inizio ripresa, sempre attento e sicuro, anche stavolta incolpevole sui gol.
- Stankevicius 5: un clamoroso liscio che frutta il palo di Biondini e poi l'espulsione: domenica da dimenticare.
- Gastaldello 6: a volte troppo irruento nei suoi interventi, Gervasoni nel primo tempo lo grazia, nella ripresa sale in cattedra.
- Rossi 6,5: forse la sua miglior prestazione in blucerchiato.
- Accardi 6: un pò alterno nelle sue giocate, deve ritrovare il ritmo partita.
60' Franceschini 5,5: conferma la mia impressione di non poter giocare nel ruolo di esterno.
- Mannini 6: solito maratoneta, peccato per l'errore a inizio gara.
83' Tissone: s.v.
- Palombo 5,5: impreciso, non segue Conti in occasione del gol del vantaggio.
- Poli 6: tra i più lucidi in mezzo al campo, sacrificato per esigenze tattiche.
46' Cacciatore 5,5: non mi è dispiaciuto, anche se una sua ingenuità stava per costarci carissima.
- Ziegler 5,5: spinge poco.
- Cassano 6: buonissimo primo tempo dove si rivede il Tonino di inizio stagione, scompare nella ripresa.
- Pazzini 5,5: un'altra partita di tanto sacrificio e zero conclusioni, mi sembra tra i più involuti.
All. Del Neri 6: prova a ridisegnare la squadra dopo l'espulsione di Stankevicius togliendo però Poli che si stava ben comportando, una mossa che col senno di poi non ha dato buoni frutti.

Pagelle Cagliari ( 4-3-1-2 ): Marchetti 6,5 Canini 6 Lopez 6 Astori 7 Agostini 6,5; Dessena 5,5 Conti 6,5 Biondini 7 (92' Sivakov s.v.); Cossu 6; Nenè 6,5 (80' Larrivey s.v ) Jeda 5,5 (64' Matri 6) All.Allegri 6,5
Arbitro: Gervasoni di Mantova 4,5

2 commenti:

Antonio ha detto...

Una fase calante che era prevedibile, dopo un inizio impressionante..dopo la sosta, una Samp più fresca riprenderà a correre..

yashal ha detto...

Si, sono d'accordo con Antonio. Una fase meno birlante può sempre capitare ma sicuramente questa sosta vi farà bene..saluti laziali