" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

giovedì 29 ottobre 2009

Che batosta!


Juventus - SAMPDORIA 5-1
Marcatori: 26' Amauri; 42' Chiellini; 50' Camoranesi; 62' Amauri; 64' Pazzini;
88' Trezeguet
Angoli: 5-1
Ammoniti: Sissoko, Gastaldello.
Note: spettatori paganti 6.225, incasso di € 229.255.00; abbonati 19.048

Una Juventus stellare travolge la SAMPDORIA con un perentorio 5-1, la scavalca in classifica e si appropria del ruolo di unica, seria e credibile antagonista dell'Inter nella lotta per lo scudetto.
Che sport misterioso ed affascinante è il calcio: da un mese a questa parte i bianconeri faticavano contro tutti, costringendo spesso Buffon a fare gli straordinari ed invece ieri sera, come per magia,contro la la squadra più in forma del momento hanno ritrovato gioco e gol.
Veloci, concentrati, cattivi: fin dalle primissime battute gli uomini di Ferrara attuavano un feroce pressing a tutto campo che ci impediva ogni abbozzo di manovra e la loro fisicità ci mandava in evidente affanno, specie sui calci da fermo dove diventava assai problematico controllare colossi come Amauri e Chiellini. Ed era proprio il centrale della Nazionale a creare il primo pericolo con un colpo di testa che costringeva Castellazzi a un mezzo miracolo.
Verso il 20' la furia juventina sembrava leggermente placarsi, ma neppure il tempo di illudersi che arrivava il gol del vantaggio sigltato da Amauri sugli sviluppi, manco a dirlo, di un calcio d'angolo.
Inutilmente Del Neri ( che aveva dovuto rinunciare all'ultimo momento a capitan Palombo ) cercava di scuotere la squadra inserendo Bellucci per Zauri e arretrando Ziegler in difesa: la Juve continuava ad imperversare e il raddoppio, realizzato da Chiellini, era il sigillo alla manifesta superiorità dei padroni di casa.
Nella ripresa mi aspettavo, o meglio speravo, in un fisiologico calo di Diego & C., ma il gol dopo 5' di Camoranesi chiudeva anzitempo la contesa e le successive reti di Amauri, Pazzini ( nell'unico nostro tiro in porta ) e Trezeguet nulla aggiungevano ad un match senza storia.
Mi è sembrato di vedere il remake di Samp-Bologna di sabato scorso con stavoltà però noi nella parte della squadra impotente e gli avversari in quella del rullo compressore che non sbaglia nulla.
La prestazione della Juve è stata davvero mostruosa e la mia parziale consolazione deriva proprio dalla conclusione che ieri sera pochissime squadre sarebbero riuscite a salvare la pelle...
Perdere a Torino ci sta, anche se il punteggio finale è davvero troppo mortificante e ci ridimensiona non poco, riportando sulla terra un ambiente che forse si era lasciato andare a prematuri voli pindarici...
Comunque nessun dramma, rimbocchiamoci le maniche e ripartiamo, tra 72 ore si torna in campo...

Pagelle Samp:
- Castellazzi 7: incolpevole sui gol, bravissimo in almeno un paio di circostanze.
- Stankevicius 5: non parte male, ma poi l'onda juventina lo travolge.
61' Cacciatore 5,5: non proprio la serata migliore per esordire in Serie A, si fa bruciare da Amauri in occasione del quarto gol.
- Gastaldello 5: si fa passare la palla in mezzo alle gambe nell'azione che porta al gol di Chiellini: tra sosta, squalifica e infortunio non giocava da quasi un mese, forse ne ha risentito.
- Lucchini 5: lento e spesso fuori posizione.
- Zauri 5: in evidente affanno contro Camoranesi, Del Neri lo sostituisce prima dell'intervallo.
37' Bellucci 5: impalpabile, lo si nota solo per il cross che porta al gol della bandiera.
- Mannini 6: si sacrifica in copertura mentre in avanti si vede poco, uno dei pochi a salvarsi.
- Tissone 4,5: un disastro, i centrocampisti juventini lo travolgono.
48' Padalino 5: non combina nulla.
- Poli 5,5: il ragazzino ci mette la solità personalità, ma alla lunga anche lui affonda.
- Ziegler 5,5: buon impegno ma risultati modesti.
- Cassano 5: raddoppiato, triplicato, a volte quadruplicato: quasi impossibile combinare qualcosa, ma lui ci mette del suo giocando di fioretto e tentando inutili giochetti
- Pazzini 6,5: una palla giocabile, un gol: si conferma bomber con pochi rivali.
All. Del Neri 5: serataccia, la Juve si conferma la sua bestia nera non avendola mai battuta in carriera.

Pagelle Juventus ( 4-2-3-1 ): Buffon s.v.; Grygera 6 Cannavaro 7 Chiellini 8 Grosso 7; Sissoko 7 ( 53' Poulsen 6 ) Felipe Melo 7 ( 66' De Ceglie s.v. ); Camoranesi 8 Diego 7 Giovinco 7; Amauri 7,5 ( 66' Trezeguet 6 )
All. Ferrara 7,5
Arbitro: Rocchi di Firenze 5,5

1 commento:

Antonio ha detto...

State andando a mille, una serata storta può capitare..non è una sconfitta che cancella quanto di buono ha fatto la Samp finora..