" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

domenica 27 settembre 2009

MeraviglioSAMP!!!

SAMPDORIA-Inter 1-0
Marcatore: 72'Pazzini
Ammoniti: Palombo, Gastaldello, Lucchini, Cassano, Pazzini, Maicon.
Angoli: 3-7
Note: spettatori paganti 10.227, incasso di € 282.451; abbonati 20.402.

Una meravigliosa SAMPDORIA per cuore e carattere riesce nell'impresa di battere l'Inter e complice il clamoroso pareggio odierno della Juventus contro il Bologna s'insedia solitaria in vetta alla classifica!!!
Al fischio d'inizio di Rizzoli sono parecchie le novità nei due schieramenti rispetto alle previsioni della vigilia: Del Neri butta nella mischia Lucchini, Ziegler, Bellucci e Poli mentre Mourinho affianca Balotelli al duo Milito-Eto'o.
Primo tempo combattuto ma avaro di emozioni: una conclusione di Cambiasso respinta da Castellazzi e un paio di spunti del fischiatissimo Milito per i nerazzurri, una "ciccata" di Palombo da buona posizione e un tiro di Ziegler per i blucerchiati.
Ben più divertente la ripresa: il ritmo aumenta, le squadre si allungano e arrivano le occasioni.
L'Inter quando accelera in avanti fa paura ma la Samp non si disunisce e risponde colpo su colpo.
Si gioca sul filo dell' equilibrio che si spezza al 72': un caparbio Palombo conquista palla sulla destra, la sfera arriva a Mannini che la mette a centro area dove Pazzini gira imparabilmente alle spalle dell'incolpevole Julio Cesar...MARASSI ESPLODE!!!
A questo punto Mourinho tenta il tutto per tutto e inserisce Quaresma dopo aver tolto qualche minuto prima Balotelli: gli ospiti si riversano rabbiosamente in avanti chiudendo la SAMPDORIA nella propria area di rigore.
Brividi per un gol annullato a Milito ( netto fuorigioco ) e grande sofferenza nel finale per il forcing dei nerazzurri: una punizione a tempo scaduto di Lucio e respinta da Castellazzi viene salutata dal pubblico con un autentico boato!
Una vittoria per certi versi storica ( dal nostro ritorno in A mai avevamo battuto l'Inter ), forse insperata alla vigilia ma che premia meritatamente una squadra umile e determinata, che lotta su ogni pallone dal primo all'ultimo minuto: e il fatto che questo prestigioso successo sia stato conquistato nella giornata in cui la stella di Cassano è brillata assai meno del solito testimonia di come questa SAMPDORIA abbia straordinari valori morali prima che tecnici, valori da prima della classe!
Come avevo scritto ieri per sperare di strappare un risultato positivo avremmo dovuto rasentare la perfezione e così abbiamo fatto, specie in difesa dove abbiamo concesso il minimo sindacale ad un attacco da paura: non so quante difese riusciranno a mantenere la porta inviolata al cospetto delle bocche da fuoco nerazzurre.
Chiudo con le vergognose dichiarazioni nel post partita di Mourinho: il tecnico portoghese ha attaccato senza motivo Del Neri, ricordando l'infelice esperienza professionale del tecnico di Aquileia alla guida del Porto, l'ennesima caduta di stile di un personaggio arrogante e presuntuoso che non sa assolutamente accettare la sconfitta...
L'esatto contrario del presidente Moratti che ci ha sportivamente fatto i complimenti, comportandosi lui si come un vero signore...

Pagelle Samp:
- Castellazzi 7: bravo su Cambiasso e ancor più sulla punizione di Lucio nel finale di gara.
- Stankevicius 6: dalla sua parte si corrono pochi rischi.
- Lucchini 7: all'esordio in campionato, un muro invalicabile.
- Gastaldello 7: non sbaglia praticamente nulla.
- Ziegler 6: finalmente una prestazione discreta dell'elvetico.
- Mannini 7: gli ormai soliti chilometri macinati sulla fascia con in più l'assist del gol.
81' Franceschini s.v.
- Palombo 7: eccolo qui il vero Palombo! Onnipresente in ogni zona del campo, il gol vittoria nasce dalla sua caparbietà.
- Poli 7: che giocatore! Personalità e piedi buoni, davanti a se ha un grande futuro.
65' Tissone 6: va a far legna nel concitato finale.
- Bellucci 5,5: schierato a sorpresa per contrastare Maicon, encomiabile per l'impegno ma combina poco.
69' Zauri 6: innesto preziosissimo.
- Cassano 5,5: serata opaca, non riesce quasi mai a innescare i compagni, da censurare l'episodio della simulazione.
- Pazzini 6,5: stretto nella morsa Samuel-Lucio, riesce comunque a trovare il guizzo vincente.
All. Del Neri 7: le sue scelte alla fine si rivelano azzeccatissime, stravince il confronto con Mourinho.

Pagelle Inter ( 4-3-3 ): Julio Cesar 6 Maicon 5,5 Lucio 6 Samuel 6 Santon 5,5; Vieira 5,5 ( 61' Stankovic 5,5 ) Cambiasso 6 ( 73' Quaresma s.v. ) Zanetti 6; Balotelli 6,5 ( 62' Chivu 5,5 ) Milito 6 Eto'o 5,5 All. Mourinho 5
Arbitro: Rizzoli di Bologna 5,5

3 commenti:

yashal ha detto...

Grande Titolo...ahahah. Avete un attacco stupendo..invidiabile. Spero di vedere una Samp competitiva fino alla fine!! un saluto

Entius ha detto...

La Sampdoria ci ha messo in difficoltà e ha disputato una buona partita. Forse il pareggio era il risultato più giusto ma siamo stati puniti da una grave ingenuità di Santon.

Sull'uscita di Mourinho devo purtroppo darti ragione. Ha un pò esagerato...

www.calciorum.blogspot.com

PS: Vieni a trovarmi sul mio blog, ho scritto un post sulla Samp.

C'èSolol'Inter ha detto...

Ciao Andrea, splendido articolo, si è sentito tutto il tuo giustificato entusiasmo. Di Mou e di come ho visto la partita ti ho già risposto sul mio blog e vorrei quindi semplicemente complimentarmi, in bocca al lupo! ciao
Sergio
C'èSolol'Inter!!!|ilBlog