" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

mercoledì 8 luglio 2009

Partenza a fari spenti...

Ha avuto ufficialmente inizio ieri il 2009/10 della SAMPDORIA.
Giocatori, staff tecnico e dirigenti si sono ritrovati in un hotel del levante cittadino dove hanno incontrato i giornalisti; da oggi e fino a venerdì la truppa si trasferirà a Bogliasco per eseguire dei test fisico-atletici, quindi sabato avverrà la partenza con destinazione Moena, per l'ottavo anno consecutivo sede del ritiro precampionato dei blucerchiati.
Già programmate tre amichevoli: alle classiche sgambate contro Monti Pallidi e Bolzano seguirà la trasferta di Rotterdam per affrontare il Feyenoord.
E' stato un raduno un pò anomalo visto che le uniche novità erano rappresentate non da nuovi acquisti bensì da elementi tornati alla base dopo aver giocato altrove in prestito come i difensori Cacciatore e Volta, oppure da giovani della Primavera promossi in prima squadra, nello specifico Regini e Soriano.
Erano assenti i nazionali Dessena, Poli, Fiorillo e Mustacchio, mentre capitan Palombo ha voluto comunque essere presente per salutare i compagni; non c'era neppure Accardi, che reduce da un intervento al ginocchio del quale si sa poco o nulla, proseguirà la riabilitazione a Genova senza salire in Trentino.
Una partenza quindi un pò a fari spenti per la SAMPDORIA: la squadra al momento è una sorta di cantiere aperto, ci sono giocatori con la valigia in mano ( Mirante e Dessena su tutti ), altri appena arrivati ( oggi a Bogliasco ad allenarsi c'era pure Mannini benchè il suo acquisto dal Napoli debba ancora essere perfezionato ) o che sono in procinto di accasarsi ( appaiono imminenti gli acquisti di Tissone e Marco Rossi ).
Le difficoltà di mercato ( che non riguardano comunque solo la Samp bensì un pò tutto il calcio italiano in generale ) non hanno però scalfito l'entusiasmo di noi tifosi: la campagna abbonamenti sta procedendo a gonfie vele e anche oggi per il primo allenamento a Bogliasco a salutare la squadra eravamo in 500: il tempo per operare non manca, attendo con curiosità e fiducia le prossime mosse della società.

3 commenti:

yashal ha detto...

Abbiamo esattamente gli stessi problemi..ahah. La Lazio conta un numero elevatissimo di rientri: Baronio,Zauri,Makinwa,Stendardo ecc ecc in più SE compriamo i nomi sono del calibro di Eliseu!?..basita..ciao ciao

WorldUltra ha detto...

http://worldultra1993.blogspot.com/

Andrea ha detto...

Yashal sei sempre la solita pessimista:-)
Guarda che le referenze su Eliseu non sono affatto brutte...