" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

lunedì 1 giugno 2009

Finalmente è finita...

Palermo - SAMPDORIA 2-2
Marcatori: 8' Miccoli; 41' Succi; 44' Pazzini; 59' Stankevicius
Ammoniti: Savini, Miccoli, Campagnaro, Sammarco, Lucchini.
Angoli: 7-5
Note: spettatori paganti 6.761, incasso di € 39.244; abbonati 16.485

SAMPDORIA: Fiorillo; Campagnaro ( 61' Lucchini ) Gastaldello, Raggi; Stankevicius, Sammarco ( 81' Padalino ) Dessena, Delvecchio, Pieri ( 15' Ziegler ); Pazzini, Cassano. All.Mazzarri

Palermo ( 4-3-1-2 ): Amelia; Cassani, Kjaer ( 32' Savini ) Migliaccio, Balzaretti; Tedesco ( 10' Nocerino ) Guana, Bresciano; Simplicio ( 78' Morganella ); Miccoli, Succi. All.Ballardini
Arbitro: Cavarretta di Trapani

La SAMPDORIA conclude il suo mediocre campionato con l'ennesimo pareggio, il tredicesimo stagionale e il quinto col punteggio di 2-2.
Gara inizialmente meglio interpretata dai siciliani che vanno sul 2-0 grazie alle reti di Miccoli e Succi, entrambe favorite dagli svarioni del giovane portiere Fiorillo.
A questo punto la Samp si scuote dal torpore e prima accorcia le distanze con Pazzini al termine di una bella combinazione Cassano - Stankevicius e poi pareggia con un preciso diagonale dello stesso lituano.
Cala così finalmente il sipario sulla tribolata stagione blucerchiata, conclusa con un 13°posto che è il peggior piazzamento del Doria dal suo ritorno in serie A; come ho già scritto in precedenti post reputo la dirigenza la maggior responsabile di questo deludente torneo per aver allestito la scorsa estate un organico numericamente insufficiente e con evidenti lacune in specifici ruoli clamorosamente non colmate, se non a gennaio quando ormai recuperare terreno in chiave Europa League era troppo tardi...hanno ovviamente colpe anche i giocatori, parecchi di loro irriconoscibili rispetto alla passata stagione e l'allenatore Mazzarri, dimostratosi rigido e testardo sul piano tecnico/tattico e alquanto discutibile su quello dialettico...
Il divorzio dal tecnico di San Vincenzo è stato sancito ieri al termine della gara e la società ha ufficializzato già stamattina il nome del successore: come già ampiamente risaputo sarà Gigi Del Neri a sedersi sulla panchina blucerchiata nella prossima stagione e la sua presentazione ufficiale avverrà mercoledì mattina; attendo con molta curiosità questa conferenza stampa nella quale mi auguro che Marotta spieghi i motivi di questa scelta e i programmi futuri della Samp 2009/10...

2 commenti:

Davide Dragonetti ha detto...

Ciao Andrea,
volevo proporti uno scambio link. Se ti va passa sul mio blog e dammi conferma. Questo è il mio indirizzo: videoconfederationscup2009.blogspot.com

Ciao

http ha detto...

Finalmente è finita una pessima stagione, peccato le papere di Fiorillo che le ha mezze riscattate nella ripresa dimostrando carattere che di certo non gli mancava, purtroppo non riusciremo a trattenere Campagnaro...Speriamo che Delneri faccia bene l'anno prossimo sono abbastanza fiducioso anche se devo aspettare la campagna acquisti per vedere e commentare meglio.