" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

lunedì 4 maggio 2009

Giusto così!

Seconda squadra di Genova - SAMPDORIA 3-1
Marcatori: 30' Milito; 48' p.t. Campagnaro; 73' e 93' Milito
Espulsi: 87' Ferrari; 89' Thiago Motta e Campagnaro.
Ammoniti: Criscito, Biava, Rubinho, Sammarco, Lucchini, Delvecchio, Franceschini, Gastaldello.
Angoli: 7-4
Note: spettatori paganti 15.700, incasso di € 511.255; abbonati 16.603.

Chi sbaglia paga, mea culpa, ennesimo spreco...
Ormai ho perso il conto delle volte che ho intitolato i miei post con queste banali frasi fatte...evidentemente ciò non è solo frutto della mia scarsa fantasia, ma anche di un comune denominatore che ormai accompagna la Samp dall'inizio di questa a dir poco sofferta stagione...
E una delle suddette e banali frasi fatte fotografa alla perfezione il 100° derby della Lanterna: la SAMPDORIA spreca e sbaglia troppo e alla fine è giustamente punita!
E dire che l'inizio era stato tutto del Doria: clamorose le occasioni capitate a Pazzini e a Cassano che però da ottima posizione non inquadravano il bersaglio!
Poi la seconda squadra di Genova si riorganizzava e il match si faceva più equilibrato e tanto bastava agli uomini di Gasperini per passare in vantaggio con Milito, rapace a sfruttare una "spizzata" di Biava su calcio d'angolo ( ennesimo gol incassato su palla inattiva ! ). La Samp accusa il colpo e i picchiatori rossoblù ora sembrano avere buon gioco ma in pieno recupero arriva il pareggio di Campagnaro che trovatosi a tu per tu con Rubinho dopo un rimpallo deposita in rete: le immagini televisive chiariranno che la posizione del difensore argentino era irregolare.
La ripresa si apre con una clamorosa palla gol divorata da Sammarco, poi si procede sul filo dell'equilibrio...di calcio se ne vede poco, di calci invece tantissimi e l'impressione è che la gara stia scivolando verso un giusto pareggio ma al 73' arriva il patatarac firmato Delvecchio: il barlettano è sciagurato nel rinviare addosso ad un avversario, ne esce un beffardo assist per Milito che tutto solo davanti a Castellazzi ( e in netta di posizione di offside ) sigla il 2-1...ALLUCINANTE!
La Samp prova a reagire con la forza della disperazione e gli ultimi concitati minuti sono ancor più infarciti di botte: succede un pò di tutto, le maxirisse si susseguono e a farne le spese sono Ferrari, Thiago Motta e Campagnaro che finiscono anzitempo negli spogliatoi...e con il Doria tutto riversato in avanti arriva il contropiede che chiude la gara finalizzato ancora una volta da Milito, primo giocatore nella storia dei derby genovesi a siglare una tripletta.
E così, dopo 44 anni, la seconda squadra di Genova vince i due derby...a -19 da " quelli li" e sempre nella parte destra della classifica: per la SAMPDORIA e per noi tifosi tutto ciò rappresenta una mortificazione totale e una domenica da cancellare in tutta fretta...

Pagelle Samp:
- Castellazzi 6: bravo su Milito, non può nulla sui gol incassati.
- Campagnaro 6.5: mezzo punto in meno per essersi fatto bruciare da Milito sul primo gol e per l'espulsione, per il resto una partita splendida, si esalta nel clima da corrida.
- Lucchini 6: si batte bene, ma quando incrocia Milito son dolori.
60' Gastaldello 6: entra nella battaglia con lo spirito giusto.
- Accardi 6: barcolla ma tutto sommato regge.
- Raggi 5: male! Non spinge, ma soprattutto lascia in balià il terzetto difensivo che così va in affanno.
77' Padalino : s.v.
- Sammarco 5: troppi errori, si divora letteralmente la palla gol forse più clamorosa del match.
57' Delvecchio 5: da un suo sciagurato rinvio nasce il gol che condanna la Samp.
- Palombo 7: cuore di Capitano, ci mette l'anima e tutta la sua sapienza tecnico - tattica
- Franceschini 5: completamente avulso dalla manovra.
- Pieri 5.5: il duello con Rossi è mediocre.
- Pazzini 5: fallisce una comoda palla gol, si batte ma non riesce a divincolarsi dalla ferrea marcatura della difesa rossoblù.
- Cassano 5.5: picchiato, raddoppiato, triplicato e a volte anche quadruplicato, in queste condizioni anche per un extra terrestre come lui è impossibile giocare, fallisce però una buona occasione e si dimostra poco chirurgico in fase conclusiva.
All. Mazzarri 5: presenta una sorta di 5-3-2 che fa capire come abbia più paura di perdere che voglia di vincere...

Pagelle seconda squadra di Genova ( 3-4-3 ): Rubinho 6 Biava 6.5 ( 83' Papastathopoulos s.v. ) Ferrari 6 Bocchetti 7; Rossi 5.5 ( 61' Mesto 6 ) Thiago Motta 5.5 Juric 6 Criscito 6; Palladino 7.5 Milito 7.5 Sculli 6 ( 77' Milanetto s.v.) All. Gasperini 6.5
Arbitro: Morganti di Ascoli Piceno 5

2 commenti:

yashal ha detto...

Mi dispiace soprattutto del risultato xkè la Samp non meritava una così schiacciante sconfitta. Ci vediamo a Roma...ciao

yashal ha detto...

No Andre, non sarò a Rm x cause universitarie...la vedrò in tv :(