" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

lunedì 2 marzo 2009

E' vera gloria?

SAMPDORIA - Milan 2-1
Marcatori: 33' Cassano; 51' Pazzini; 80' Pato
Ammoniti: Raggi, Palombo, Franceschini, Padalino, Senderos, Flamini, Pirlo, Favalli, Abbiati.
Angoli: 9-4
Note: spettatori paganti 5.364, incasso di € 149.608,00; abbonati 20.038

Sono ovviamente soddisfatto.
Soddisfatto perchè la mia Samp ha vinto per la seconda volta consecutiva e ha messo la parola fine a tutte le ansie che la zona retrocessione ti procura...
Soddisfatto perchè si è battuta una "grande", magari al momento un pò meno grande del solito ma pur sempre una squadra terza in classifica e zeppa di campioni: e quando si vince contro una "grande" la goduria è sempre tantissima.
Soddisfatto perchè i 3 punti sono meritati, maturati al termine di una prestazione convincente soprattutto sotto il profilo caratteriale e, per la prima volta nella stagione, FISICO!
Ed è per questo che la mia gioia è comunque contenuta e mi fa nascere spontaneamente una domanda: è vera gloria?
La SAMPDORIA sta veramente uscendo dal tunnel?
Ora che si stanno recuperando i tanti infortunati e con essi una migliore condizione atletica si potrà rivedere, almeno a sprazzi, la squadra della passata stagione?
Oppure il tutto è stato ingigantito dagli attuali limiti del Milan, arrivato ieri a Marassi in formazione largamente rimaneggiata e in uno stato fisico imbarazzante? Ai posteri l'ardua sentenza, una risposta credo che l'avrò già mercoledì sera quando affronteremo l'Inter nell'andata di semifinale di Coppa Italia, per il momento mi godo questo bel successo coi piedi però ben piantati per terra...
La partita è stata tutto sommato equilibrata fino al primo gol di Cassano, poi una volta in svantaggio il Milan ha dovuto cercare di alzare il ritmo per cercare il pareggio ma è qui che sono venuti a galla tutti i problemi dei rossoneri che hanno viceversa esaltato le qualità della Samp, brava a chiudersi e a colpire di rimessa.
Solo un mix di distrazione e fatalità ( Stankevicius stava rientrando in campo e ciò ha permesso a Favalli di crossare liberamente per la testa di Pato lasciato comunque colpevolmente solo ) ha permesso agli uomini di Ancelotti di tornare in partita e di far passare il solito finale al cardiopalma al pubblico blucerchiato che dopo l'ormai consueto maxi recupero ( 6' contro l' Atalanta, 5' ieri ) ha potuto esplodere la sua gioia per questo successo tanto sofferto quanto prezioso e meritato

Pagelle Samp:
- Castellazzi 6: non può nulla sull'inzuccata di Pato; poco impegnato, si dimostra comunque sempre attento e concentrato.
- Raggi 6.5: bene in difesa, si fa notare per un paio di imperiose proiezioni offensive e ci mette la testa in occasione del gol di Cassano.
71' Gastaldello 6: dà il suo contributo nel concitato finale.
- Lucchini 6.5: prestazione impeccabile, una delle migliori di sempre.
- Accardi 6.5: quando sta bene e non si perde in fronzoli è un signor difensore.
- Stankevicius 6: meriterebbe di più ma un suo sciagurato passaggio a chissà chi in piena area di rigore poteva costare carissimo.
84' Padalino s.v.
- Sammarco 6.5: il miglior Sammarco della stagione, finalmente combattivo dall'inizio alla fine, meglio tardi che mai!
- Palombo 6: spesso cerca troppo la giocata difficile che, seppur molto migliorato negli ultimi tempi, non rientra nelle sue corde, comunque prezioso come sempre.
- Franceschini 6.5: inizia maluccio ma poi si riprende alla grande e smette di correre solo al triplice fischio di Rocchi, encomiabile.
- Pieri 6: generoso come sempre, forse era lui che doveva scalare in marcatura su Pato.
- Cassano 6.5: gioca ad intermittenza ma segna e fornisce il quarto assist consecutivo a Pazzini, decisivo.
87' Marilungo s.v.
- Pazzini 7: quinto gol consecutivo, il più bello di tutti: impressiona per come sa fare reparto da solo, proteggere la palla e guadagnarsi un sacco di punizioni, formidabile!
All.Mazzarri 6.5: ripresenta finalmente una Samp tonica e battagliera.

Pagelle Milan ( 4-4-1-1 ): Abbiati 6.5; Antonini 5.5 ( 46' Inzaghi 5.5 ) Bonera 5 Senderos 5 Zambrotta 6; Beckham 5.5 ( 68' Emerson 6 )
Flamini 6.5 Pirlo 5.5 Jankulovski 5 ( 55' Favalli 6 ); Seedorf 5.5; Pato 6.5 All. Ancelotti 5.5
Arbitro: Rocchi di Firenze 5.5

5 commenti:

francescomisc ha detto...

Contento per l'esordio del ragazzino Marilungo a cui auguro un futuro importante.
"Quelli che l'Inter..."

Andrea ha detto...

Non era proprio all'esordio Francesco:-)...comunque è un ragazzo di cui si parla un gran bene speriamo mantenga le promesse...ciao!

Francesco ha detto...

Pazzini è il giocatore che mancava alla Samp (fermo restando Maggio, che ancora non è stato sostituito adeguatamente). Con Bellucci non più bomber come la passata stagione solo un giocatore così poteva risollevare le sorti blucerchiate. Il suo impatto, poi, è stato incredibile: nessuno si aspettava tante reti in così poche partite. Se ci fosse stato lui dall'inizio della stagione la Samp sarebbe molto più su in classifica...
Complimenti cmq per il tuo blog, davvero ben fatto. Che ne dici se ci scambiassimo i link? Se ti va lasciami pure un commento sul mio blog e ti inserisco subito tra i siti amici!
A presto
ciaoo

yashal ha detto...

Stasera non posso tifare x voi xkè in caso di vittoria nostra e dell'Inter andremmo dritti in coppa Uefa...xò sono contenta delle ottime prestazioni in campionato.ciao

Andrea ha detto...

Analisi perfetta Francesco:-)