" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

giovedì 5 marzo 2009

Cose da Pazzi...

SAMPDORIA - Inter 3 -0
Marcatori: 9' Cassano; 30 ' e 42' Pazzini

SAMPDORIA: Castellazzi 7.5 ; Campagnaro 7 ( 75' Da Costa 6 ) Gastaldello 5.5 Raggi 7; Padalino 6 Sammarco 6.5 Palombo 7 Franceschini 7 Pieri 6.5 ; Pazzini 7.5 ( 66' Stankevicius 6.5 ) Cassano 7.5 ( 85' Bellucci s.v. ) All. Mazzarri 7 ( in panchina Russo )

Inter ( 3-4-3 ) : Toldo s.v.; Rivas 4 ( 46' Maicon 6 ) Materazzi 5 Cordoba 5; Zanetti 5 Vieira 4.5 Muntari 4.5 Maxwell 4.5 ( 60' Crespo 6 ); Mancini 5 Adriano 6 Balotelli 5 ( 65' Obinna 6 )
All. Mourinho 5
Arbitro: Saccani di Mantova 5.5
Espulso : Gastaldello per doppia ammonizione
Ammoniti: Castellazzi, Cordoba, Balotelli, Zanetti, Materazzi.
Note: spettatori paganti 14.185, incasso di € 151.265.25

Che magnifica serata!
La SAMPDORIA strapazza l'Inter per 3-0 e "intravvede" la finalissima.
E' stata la classica partita nella quale si mescolano i meriti dei vincitori con i demeriti dei vinti: da una parte c'è una Samp concentrata, cattiva, che corre e pressa in ogni angolo del campo, dall'altra un Inter molle, distratta e svogliata.
Il primo tempo è un monologo dei padroni di casa, che capitalizzano al massimo le incredibili amnesie difensive degli uomini di Mourinho mentre nella ripresa, complice anche l'espulsione di Gastaldello è un assedio interista nel quale si erge ad assoluto protagonista Castellazzi, autore di almeno tre interventi eccezionali che mantengono lo "zero" nella casella dei gol incassati, fattore importantissimo che permetterà a Cassano & C. di salire a San Siro, tra circa 50 giorni ( ! ) con ragionevole ottimismo.
Piedi per terra però, perchè un Inter al completo e determinata è assolutamente in grado di ribaltare il risultato...
Ma dopo la serata di ieri che ha scatenato un entusiasmo incredibile nell'intera tifoseria blucerchiata, il pensiero ricorrente è che si è ad un passo da un evento che da queste parti manca da qualcosa come quindici anni...

5 commenti:

francescomisc ha detto...

Consentimi di esaltare le gesta, non solo tecniche, di Antonio Cassano che in qualche modo cozzano con i fattacci di questi ultimi giorni. L'allegria, il genuino gusto di giocare, i continui abbracci con gli avversari, il sano incitamento al pubblico, i sorrisi che hanno contagiato addirittura un cupo Mourinho, il tutto condito con giocate da autentico campione.
W Cassano
ciao
"Quelli che l'Inter..."

Entius ha detto...

Dici bene quando sostieni che è stata la classica partita nella quale si mescolano i meriti dei vincitori con i demeriti dei vinti.
L'Inter ci ha messo molto del suo ma ha trovato difronte una Samp concentrata e grintosa.
Che dire? In bocca al lupo per la finale...

www.calciorum.blogspot.com

Antonio Giusto ha detto...

Ciao Andrea,
è stato appena creato Calcio Bloggers, e mi farebbe piacere se tu partecipassi.

Ciao

Andrea ha detto...

Considerazioni giustissime Francesco, Cassano è davvero cambiato, in meglio ovviamente...

yashal ha detto...

..che duo..