" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

sabato 28 febbraio 2009

Col Milan Campagnaro dall'inizio?

Dopo l'eliminazione dalla Coppa Uefa la Samp si rituffa in campionato e si prepara a ricevere il Milan, anch'esso reduce da un amaro giovedì europeo.
Ad eccezione dell'infortunato Delvecchio e dello squalificato Bellucci Mazzarri ha tutta la rosa a disposizione: l'unico dubbio di formazione è perciò legato all'eventuale utilizzo fin dal 1' di Campagnaro, anche se il favorito per il ruolo di centrale difensivo destro è Raggi.
Ben più problemi invece per i rossoneri che saranno privi di Kakà, Ambrosini e Ronaldinho oltre agli infortunati "storici" Gattuso, Nesta e Borriello; l'ex Seedorf è stato convocato ma difficilmente partirà dall'inizio per cui Ancelotti si affiderà a un 4-4-2 con Antonini e Zambrotta esterni difensivi, Maldini e Bonera centrali e Jankulovski avanzato a centrocampo.
In attacco, accanto a Pato,ballottaggio Inzaghi-Shevchenko.
E' una partita delicatissima soprattutto per il Milan, travolto dalle polemiche per l'eliminazione in Coppa Uefa, con Ancelotti e molti giocatori sulla graticola...ma è una sfida importante anche per la Samp che deve cercare di sfruttare le attuali difficoltà del Diavolo per ottenere quella vittoria che, oltre ad allontanare definitivamente gli spettri della zona retrocessione, darebbe morale e fiducia a tutto l'ambiente blucerchiato in vista della semifinale d'andata di Coppa Italia contro l' Inter, diventato ormai obiettivo primario per salvare la stagione...FORZA DORIA!!!

1 commento:

yashal ha detto...

Che vittoria di lusso..Pazzo Pazzini non si ferma più..bravi.