" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

giovedì 16 ottobre 2008

Ricordo di Paolo Mantovani...

L'altro ieri, 14 ottobre, ricorreva il quindicesimo anniversario della scomparsa di Paolo Mantovani, IL PIU' GRANDE PRESIDENTE NELLA STORIA DELLA SAMPDORIA...centinaia di tifosi si sono ritrovati nella via a LUI dedicata, venendo poi raggiunti da Garrone, Marotta e dalle due figlie del compianto PRESIDENTE...
Un pomeriggio di forti emozioni e di tanta commozione che ha ribadito per l'ennesima volta, se mai ce ne fosse stato bisogno, che il ricordo del GRANDE PAOLO è ancora ben vivo nel cuore di coloro che amano questi colori...
MANTOVANI rimarrà nella storia non solo perchè seppe portare una provinciale come la SAMPDORIA ai massimi livelli sia in Italia che all'estero ( uno scudetto, quattro Coppe Italia, una Supercoppa italiana, una Coppa delle Coppe, una finale di Coppa Campioni e una di Coppa delle Coppe disputata )ma anche e soprattutto per il suo stile e per il suo modo di intendere il calcio...per IL GRANDE PRESIDENTE i giocatori erano come dei figli e gli avversari non erano mai nemici, esigeva rispetto da tutti ma era il primo a darlo...per MANTOVANI una stretta di mano valeva come una firma su un contratto e la parola data era sacra...un uomo di altri tempi, chissà cosa penserebbe del calcio baraccone di oggi dove venditori di fumo, voltagabbana assortiti e banderuole camaleontiche di ogni genere imperano...
GRAZIE PRESIDENTE PER ESSERE STATO IL MIO PRESIDENTE...


5 commenti:

yashal ha detto...

Bel Post..bravo!

francescomisc ha detto...

Bel post dedicato ad un grande

www.interclubacquaviva.blogspot.com

Brahma ha detto...

Lo ricordo come un bel gentiluomo di un calcio che non c'è più...
Ti invito nel mio blog per scoprire Renan Oliveira, il nuovo talento del calcio brasiliano.
Abraço
http://futbolandia.ilcannocchiale.it

Andrea ha detto...

Grazie yashal e francesco:-)
brahma ti linko...

Entius ha detto...

Era un Signor Presidente. Uno di quei presidenti che si vedono sempre meno

www.calciorum.blogspot.com