" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

sabato 11 ottobre 2008

Prime impressioni...

Il campionato si ferma per gli impegni della Nazionale ed è quindi il momento giusto per poter fare un primo e logicamente provvisorio bilancio...
Sono passate solo sei giornate ed è ovviamente prematuro trarre delle conclusioni: il calcio fa parlare oggi e tacere domani, quindi la squadra che ora va a mille potrebbe ben presto sgonfiarsi e viceversa quella che adesso sta annaspando risalire prepotentemente la china...
Si possono però avere le prime impressioni su questo iniziale scorcio di stagione e quella che mi appare più netta ed evidente è l'aumento del livello qualitativo delle cosiddette squadre di "seconda fascia": non mi aspettavo di vedere ad esempio Lazio e Napoli così in alto in classifica ma soprattutto in grado di potersela giocare alla pari con le formazioni sulla carta più attrezzate...credo che alla lunga capitolini e partenopei perderanno contatto con le primissime posizioni, ma di certo hanno tutte le carte in regola per poter ambire a un piazzamento Uefa.
Un'altra sorpresa è per me il Palermo: completamente rivoluzionati dopo il mercato estivo, mi aspettavo una stagione anonima da parte dei rosanero, e invece l'arrivo in panchina del nuovo Re Mida del calcio italiano ( mi riferisco a Ballardini ) ha catapultato i siciliani in posizioni di classifica assolutamente impensabili alla vigilia.
Bene, ma ormai non è una novità, l'Udinese, mentre anche la seconda squadra di Genova devo ammettere dà la sensazione di essere una squadra in grado di mettere sotto chiunque, specie tra le mura amiche, potendo sfoderare un attaccante del calibro di Diego Milito che obiettivamente non reputavo così forte e completo...
Due belle realtà sono anche Atalanta e Catania, che però non vedo attrezzate per un qualcosa che vada più in là di un tranquillo centroclassifica...
Tra le delusioni cito la Roma, penalizzata però a mio parere dai tanti infortuni e comunque destinata a risalire col tempo la classifica e il Torino: vista la qualità del reparto offensivo dai granata mi aspettavo qualcosa di più dei miseri 5 punti in graduatoria...

E veniamo alla Samp: quart'ultimo posto con soli 4 punti e soprattutto ancora zero vittorie, fatto che non accadeva dai primi anni '70...se a ciò aggiungiamo i tanti infortuni, i malumori in seno alla tifoseria per una campagna acquisti non certo entusiasmante e anche ( non ho problemi ad ammetterlo, sono umano...) il buon momento dei cugini, ecco dipinto il quadro non proprio idilliaco dei blucerchiati, solo parzialmente risollevato dalla qualificazione al gironcino di Coppa Uefa...
I nuovi arrivi al momento stanno deludendo: Stankevicius sta facendo abbondantemente rimpiangere Maggio, mentre i vari Dessena, Bottinelli e Fornaroli sono stati impiegati col contagocce ed il loro apporto alla causa doriana è al momento pressochè nullo...
Una Samp che quindi si regge sulla classe di un redento Cassano e sul neo capitano Angelo Palombo, cresciuto tantissimo nell'ultima stagione e ormai autentico uomo squadra al pari del Genio di Bari vecchia.
Tanti poi i paradossi e le scelte che considero incomprensibili: si continua a puntare a parole sui giovani del vivaio, ma anche quest'anno nella nostra rosa non vi è traccia...un organico poi assolutamente inadeguato per poter fronteggiare i tre impegni, Mazzarri ha a disposizione la miseria di 20 giocatori, roba da calcio degli ann'80!!!
La Coppa Uefa poi, obiettivo che quando si conquista viene sempre considerato importante, al momento di essere disputata sembra rappresentare un impaccio per allenatore, giocatori e società: un pò più di entusiasmo da parte di queste componenti non guasterebbe visto che la tifoseria, al contrario, ne ha sempre in abbondanza...
La classifica, come ho scritto altre volte, comincerò a guardarla con occhio semiserio solo dalla decima giornata, con la speranza di trovare la SAMPDORIA in posizione decisamente migliore: per il momento, nonostante tutto, resto ancora fiducioso...

2 commenti:

yashal ha detto...

Lo sai ke mi fa piacere se la tua squadra risale la classifica ma dalle tue previsioni se molte ke ora vanno forti potrebbero sgonfiarsi e viceversa beh mi auguro ke ti sbagli alla grandissima.......ciao andre

Andrea ha detto...

Diciamo che più che una previsione la mia è una speranza:-)...ciao yashal