" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

martedì 21 ottobre 2008

Mirante, che tristezza...

Sabato pomeriggio il sito ufficiale della SAMPDORIA lo dava indisponibile per la trasferta di Milano...
" Strano, molto strano..." ho subito pensato, perchè solitamente la società fa sapere i motivi dell'indisponibilità di un giocatore, invece in questo caso silenzio assoluto...ma la verità non ha tardato a venire a galla...
Il buon Antonio Mirante, dopo aver saputo da Mazzarri che contro il Milan non sarebbe stato titolare, ha rifiutato la panchina e al suo posto, in tutta fretta, è stato convocato il portiere della Primavera Fiorillo.
Un comportamento inaccettabile da parte di un professionista che in un momento negativo per la squadra antepone ad essa i propri interessi personali! Che delusione!
Mirante questa estate era stato acquistato in comproprietà dalla Juventus, segno che la società aveva comunque fiducia in lui e, visto l'infortunio di Castellazzi, il posto da titolare in questo inizio di stagione sarebbe stato certamente il suo...un'occasione quindi da prendere al volo!
Invece il nostro "eroe" non solo non ha sfruttato la grande chance, dimostrandosi spesso insicuro e non reattivo in alcune circostanze ( ad esempio in occasione del gol di Ibrahimovic sembrò piantato per terra...) ma ha dimostrato a tutto il mondo blucerchiato la sua fragilità caratteriale e il suo egoismo in un momento, mi ripeto, nel quale tutte le componenti doriane devono fare quadrato per venir fuori da questa delicata situazione...

A proposito di componenti, la più importante, ossia la tifoseria, domenica sera è stata "protagonista" di una manifestazione di protesta davanti alla sede del Secolo XIX, quotidiano di Genova...nulla di drammatico, sono volati insulti e slogan contro i giornalisti ma nessun atto di violenza fisica o di teppismo...
Motivo della contestazione? Il contenuto di alcuni articoli apparsi con sempre più frequenza negli ultimi tempi che danno spesso la sensazione di essere tendenziosi e di voler destabilizzare l'ambiente blucerchiato, ad esempio quelli relativi alle partenze di Cassano, Palombo e del nostro d.g. Marotta, date quasi per scontate alla fine di questa stagione...
Non ho condiviso il modo nel quale questi tifosi hanno manifestato il loro disappunto, ma ne condivido al 100% le motivazioni...
Un giorno spero di avere il tempo di poter scrivere nei dettagli la paradossale e incredibile situazione che si vive qui a Genova riguardante i mass media locali...

Un'ultima cosa: ieri è circolata la voce che la SAMPDORIA sarebbe interessata a Ronaldo...quando l'ho sentita, visto il personaggio, non ho potuto fare a meno di farmi una GRASSA risata...

5 commenti:

Entius ha detto...

Non dovrebbero minimamente permettersi ad avere questo atteggiamento.
E' come se un'impiegato si rifiutasse di fare quello che gli dice il capoufficio.
Si dovrebebro vergognare. Guadagnano tantissimo e poi si comportano come bambini capricciosi.

www.calciorum.blogspot.com

Entius ha detto...

Ronaldo alla Sampdoria???
Mi associo alla tua GRASSA risata....

www.calciorum.blogspot.com

yashal ha detto...

Ronaldo? Non è una buona idea..
Mirante..senza parole..ciao

Rino Scialò ha detto...

Eppure sembrava essere una promessa importante nel suo ruolo. Evidentemente un certo nervosismo che ha preso l'ambiente doriano per il cattivo inizio di campionato lo ha coinvolto più del dovuto.

Ciao
p.s.: non mollate Mazzarri...

Juan y Fer ha detto...

Hello,
Yes I agree with you, it is an absurd Mirante´s conduct.
Saluti,
http://saqueneutral.blogspot.com/
(a blog about sport in English and Español)