" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

sabato 18 ottobre 2008

Domani Milan - Samp: Pieri recupera

Riparte la Serie A dopo la sosta per la Nazionale ed è ancora trasferta per la Samp, impegnata a Milano contro i rossoneri di Carlo Ancelotti.
Come consuetudine parecchi i problemi di formazione per Mazzarri: agli infortunati Campagnaro e Palombo si aggiungono gli squalificati Accardi e Dessena; fortunatamente ha recuperato Pieri dopo la botta al ginocchio destro rimediata giovedì in allenamento e quindi il mancino grossetano sarà regolarmente in campo.
Tra i pali c'è da segnalare il ritorno di Castellazzi come titolare ( Mirante non è stato convocato, si parla di una sorta di punizione...) mentre permangono dubbi per la composizione di centrocampo e attacco: le soluzioni più probabili prevedono l'impiego dal 1' di Padalino sull'out destro con Stankevicius in panchina e l'inserimento di Ziegler nel cuore della mediana, in avanti invece dovrebbe essere Delvecchio il partner di Cassano...

E veniamo al Milan: i rossoneri saranno privi degli infortunati Pirlo, Senderos, Kaladze, Gattuso e dello squalificato Zambrotta ma recuperano Nesta e Borriello, col primo che inizialmente partirà dalla panchina...
In difesa Ancelotti davanti ad Abbiati schiererà una linea a quattro formata da Antonini, Maldini, Favalli e Jankulovski, centrocampo con Ambrosini, Flamini e Seedorf e il duo samba Kakà - Ronaldinho a ridosso dell'unica punta Borriello.

La partita sulla carta appare scontata, il divario tecnico tra le due squadre è evidente ed accentuato dalle pesanti assenze in casa Samp...
Motivi per essere comunque ottimisti?
Il Milan è squadra che talvolta si " addormenta" nei match apparentemente più semplici e se noi al contrario saliremo a San Siro con la giusta mentalità potremmo metterli in difficoltà...inoltre la coppia centrale difensiva Maldini - Favalli ( 76 anni in due ! ) non appare insuperabile in velocità: chissà che un recuperato Bellucci eventualmente buttato in campo nella ripresa non possa approfittarne in coppia con Cassano...
Far punti sarà ardua, ma dopo il pesante k.o. di Bergamo mi aspetto comunque una prova d'orgoglio e di carattere dei ragazzi...FORZA SAMPDORIA!!!

1 commento:

yashal ha detto...

Avete avuto la sfortuna (cm noi) di trovare un Milan motivato.

ciao