" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

lunedì 29 settembre 2008

La Samp tiene testa alla Juve...

SAMPDORIA - Juventus 0-0
Angoli: 11-2
Ammoniti: Gastaldello, Lucchini, Mellberg, Camoranesi.
Note: spettatori paganti 7.005 per un incasso di € 270.390; abbonati 20.035


Come possono essere diversi gli 0-0...
Ci sono quelli che maturano dopo gare inguardabili, tipo Siena - Samp di mercoledì scorso, e altri che invece nascono dopo partite quantomeno combattute.
Intendiamoci,SAMPDORIA - Juventus non passerà di certo alla storia per lo spettacolo, di emozioni ce ne sono state pochine, ma almeno le due squadre si sono date battaglia dal primo all'ultimo minuto, dandosele di santa ragione, temendosi l'una con l'altra ma provando comunque a far propria l'intera posta in palio...alla fine il pareggio è senza dubbio il risultato più giusto.

Formazioni: Mazzarri conferma l'undici previsto alla vigilia, mentre Ranieri sceglie Amauri come partner di Del Piero e inserisce Poulsen in mediana con Sissoko.

Nel primo tempo si registra una sterile supremazia bianconera che porta al 19' all'occasione più pericolosa del match: percussione di Sissoko, servizio per Del Piero che da ottima posizione angola troppo il diagonale con la sfera che scheggia il palo e termina a lato.
La Samp comunque tiene testa agli ospiti e cerca di ribattere colpo su colpo: difesa e centrocampo reggono bene la forza d'urto di Nedved & C., il problema dei blucerchiati però è il solito che si trascina da inizio stagione, ossia la sterilità offensiva...Cassano, non ancora al top della forma, svaria su tutto il fronte d'attacco ma non trova adeguata assistenza perchè Delvecchio, pur generoso, si fa notare più che altro per il gran pressing che porta sui portatori di palla juventini...e così gli unici brividi Manninger li corre per un paio di tiracci di Stankevicius e per una conclusione di Pieri, ma la mira è sempre sballata...

Nel secondo tempo la Samp appare più convinta: c'è subito una punizione a giro di Cassano che sfiora il montante alla sinistra di Manniger poi è Sammarco, di testa da calcio d'angolo ad andare vicinissimo al gol...la Juve gradatamente si spegne, Camoranesi e Del Piero calano e Mirante può svolgere solo lavoro di ordinaria amministrazione...ma in attacco i blucerchiati producono pochissimo e le emozioni si concentrano solo nell'infuocato finale: prima ci prova Stankevicius, la cui conclusione è respinta da Nedved, poi è il neo entrato Dessena ad avere sul destro la palla della possibile vittoria, ma ne viene fuori un tiro facile preda del portiere austriaco.

Quattro punti, frutto di altrettanti pareggi,e solo due gol fatti: il bliancio di queste prime cinque giornate di campionato non è certo entusiasmante per la SAMPDORIA, che sta patendo oltre misura l'assenza di un attaccante da affiancare a Cassano...per il momento però rimango ancora fiducioso: la squadra in difesa è solida e concede le briciole agli avversari, merito anche di un centrocampo ottimo in fase di filtro...la condizione atletica sembra buona perchè in tutte le partite, tolta quella contro la Lazio,si è fatto meglio nel secondo tempo che nel primo...a preoccuparmi invece sono i continui infortuni, ad ogni match si perde un pezzo: sabato è stata la volta di Palombo uscire anzitempo dal terreno di gioco, per il capitano si teme uno stiramento e uno stop di almeno venti giorni.

Pagelle Samp:
- Mirante 6: probabilmente non sarà mai l'icona del portiere che infonde sicurezza alla difesa, stavolta però nessun errore.
- Lucchini 6: qualche errore di troppo quando prova a impostare, ma in difesa tiene bene.
80' Bottinelli : s.v.
- Gastaldello 6.5: il migliore della difesa, cancella Amauri.
- Accardi 6: qualche anticipo dei suoi unito però ancora a qualche incertezza.
- Stankevicius 6: ancora un pò pasticcione e confusionario, ma in progresso rispetto alle ultime esibizioni.
- Sammarco 5.5: cresce nella ripresa, ma può e deve fare di più.
- Palombo 7: ancora una prestazione maiuscola del capitano, ormai autentico uomo squadra...gioca a tutto campo ed è l'unico a tentare di servire decentemente Cassano, peccato per l'infortunio.
75' Dessena 6: stavolta entra bene nel match, ha sul piede la palla della possibile vittoria ma calcia debolmente.
- Franceschini 6: si batte bene.
- Pieri 7: primo tempo eccezionale, è autore addirittura di giocate di classe! Cala un pò nella ripresa, ma la sua prestazione resta maiuscola: è forse il giocatore che negli ultimi tempi è cresciuto maggiormente.
- Delvecchio 6: fa pressing su chiunque, così facendo però non riesce a dare una mano in avanti.
88' Bonazzoli : s.v.
- Cassano 6: non ancora al 100% della condizione. Il fatto che il fuoriclasse barese si faccia notare più per la generosità che per gli spunti la dice lunga sul momento dell'attacco blucerchiato.
All. Mazzarri 6: la squadra è ben disposta in campo e non gioca male, non ho ben capito però il senso di buttare in campo Bonazzoli all' 88'!

Pagelle Juventus ( 4-4-2) : Manninger 6; Grygera 6 Mellberg 6 Chiellini 6.5 Molinaro 5; Camoranesi 6 Sissoko 6.5 Poulsen 6 Nedved 6; Amauri 5 Del Piero 5.5 ( 74' Iaquinta s.v. ) All. Ranieri 6
Arbitro: Rizzoli di Bologna 5

3 commenti:

Entius ha detto...

Ho visto la partita a spezzoni. Per quello che ho visto credo che se la Sampdoria avesse beccato i tre punti non si sarebbe gridato allo scandalo.

Andrea ha detto...

Si poteva starci, ma il pareggio è obiettivamente il risultato più giusto...

Rino Scialò ha detto...

Ho visto la Samp con l'Inter e con la Juve e mi è piaciuta entrambe le volte. Come dici tu, il problema è che ha bisogno di un attaccante vero. Cassano, da solo, non basta.