" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

martedì 2 settembre 2008

Chiude il calcio mercato: Samp ferma al palo!

Calciomercato: tempo di paure, di speranze, di sogni e di delusioni...Ho passato l'estate in attesa del gran colpo, di quel giocatore capace di " suscitare emozioni " ( Marotta docet )...prima l'ipotesi Shevchenko: sembrava utopia, ma l'attaccante ucraino è stato davvero ad un passo dal vestire la maglia blucerchiata!
Poi la voce riguardante Hernan Crespo: ieri pomeriggio, una volta accertata l'esclusione del Valdanito dalla lista Champions dell' Inter, il trasferimento alla Samp è sembrato davvero concreto!
Invece nulla! Pare che l'argentino abbia rifiutato il passaggio in blucerchiato, preferendo i soldi e la...tribuna.
Un tentativo è stato fatto anche per l'acquisizione di Jimenez: la trattativa sembrava pure qui a buon punto, ma poi Mourinho ha posto il veto alla cessione del cileno.
Insomma, per noi doriani ieri pomeriggio è stato un susseguirsi di voci e di speranze, all'ultimo però tutte naufragate! Ci si dovrà così "accontentare" di Nenad Krsticic, centrocampista 18enne proveniente dall' OFK Belgrado, che andrà a rimpiazzare Andrea Poli, passato in prestito al Sassuolo, mentre il difensore Jonathan Rossini è stato invece ceduto, sempre con la formula del prestito, al Legnano.

Il mio bilancio del calcio mercato blucerchiato? Luci e ombre...
Sicuramente da elogiare alcune operazioni, su tutte l'acquisto di Cassano ( a costo zero ! ) e il riscatto di Sammarco; ma altre non mi hanno del tutto convinto...ad esempio la partenza di Maggio: se proprio c'era da fare un sacrificio economico non avrei optato per l'esterno vicentino, che difatti non è stato sostituito con un giocatore dalle caratteristiche simili...Stankevicius è tosto e solido, ma è un giocatore totalmente diverso da Maggio! La mia personalissima sensazione è che gli obiettivi per il ruolo di esterno destro fossero altri ,ma non si è stati in grado di raggiungerli...
Ma le mie perplessità maggiori riguardano, manco a dirlo, il reparto offensivo, quello che necessitava di maggiori interventi visto l'infortunio di Bellucci e la partenza di Montella...invece l'unico volto nuovo è quello di Fornaroli, un'autentica scommessa! Non era forse il caso di evitare un azzardo simile in un settore come detto da ricostruire totalmente e bisognoso quindi di maggiori certezze?
Piuttosto ambigue poi le ultime mosse di mercato: se Marotta ha cercato fino all'ultimo un attaccante vuol dire che la lacuna era evidente, possibile che non si sia riusciti a prenderne uno, anche di seconda fascia, in grado comunque di dare il suo contributo?
Siamo per caso diventati il Milan, che ha bisogno per forza del colpo mediatico???
Per ultimo mi hanno lasciato esterefatto le partenze di Poli e Rossini...ero convinto che 2/3 elementi della scorsa Primavera potessero far parte della rosa di quest'anno, invece sono stati tutti dati in prestito!
Ma perchè questi giovani non vengono gradatamente inseriti in prima squadra per poterne valutare appieno le reali potenzialità? Sono dell 'idea che siano meglio 10/15 partite in A che 30 in B!
Ora il tempo delle chiacchiere è finito,la parola passerà al campo, e si potrà quindi valutare se l'operato della società è stato corretto o se i miei timori di oggi avranno avuto conferma, cosa che ovviamente non mi auguro...FORZA SAMPDORIA!!!

3 commenti:

yashal ha detto...

ciao andrea benritrovato..che grande samp nella prima di campionato chissà ke quest'anno non sia la volta buona ke finite in champions (noi vi combatteremo fino all'ultimo) saluti

Andrea ha detto...

Grazie yashal ben ritrovata anche a te...per la Champions la vedo pressochè impossibile le cinque sorelle sono un gradino ( o anche due...) sopra a tutti...ciao!

Rino Scialò ha detto...

Sui prestiti dei primavera penso che la continuità nel giocare e nel sentirsi titolari sia importante per la crescita dei giovani. Se ciò avverrà sarà senz'altro positivo per la loro maturazione.
Ti porto il caso di Luigi Vitale, del Napoli, tornato dal prestito dopo un anno da titolare, e che è cresciuto davvero tanto. E' ovvio che il processo di crescita deve continuare ma il giocatore è ormai impostato per poter reggere l'impatto con la serie A.