" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

lunedì 25 agosto 2008

Ultima amichevole nel segno di Cassano

Ultima amichevole precampionato per la SAMPDORIA.
Ieri pomeriggio a Nyon gli uomini di Mazzarri hanno affrontato e battuto l'Arabia Saudita per 2-0, con reti di Sammarco al 29' e Cassano all' 80'.
La partita ha avuto toni agonistici fin troppo accesi: a farne le spese sono stati Bonazzoli e Dessena, che hanno riportato forti contusioni che verranno valutate nei prossimi giorni.
Dal punto di vista tecnico la gara ha visto una Samp un pò troppo distratta nei primi minuti, con gli arabi che infatti hanno creato più di un pericolo...Poi gradatamente i blucerchiati hanno preso le misure agli avversari fino a passare in vantaggio grazie a Sammarco, che raccoglieva una corta respinta del portiere saudita su tiro di Cassano e depositava in rete.
Nella ripresa Samp decisamente più brillante e raddoppio che arrivava a 10' dal termine grazie al Genio di Bari vecchia che saltava in slalom due avversari e infilava in diagonale.
Nel primo tempo Mazzarri ha schierato quella che con ogni probabilità sarà la formazione che sabato affronterà l' Inter, con l'eccezione di Ziegler inizialmente preferito a Pieri.
Tra le note positive senza dubbio la prestazione di Antonio Cassano: il barese, nonostante abbia iniziato la preparazione in ritardo rispetto ai compagni è apparso in questo precampionato spesso tra i più brillanti proprio sotto il profilo fisico e motivatissimo...per lui questa dovrà essere la stagione della definitiva consacrazione, della riconferma dopo il brillante girone di ritorno disputato nello scorso torneo...

Capitolo Shevchenko: come tutti sapranno l'ucraino è tornato al Milan...peccato, perchè l'ex Pallone d'Oro è stato veramente a un passo dal vestire la maglia blucerchiata, il solo pensiero di che coppia avrebbe potuto formare con Cassano fa venire i brividi...la trattativa era stata avviata addirittura da marzo, e se non ci fosse stato di mezzo il Diavolo ( in particolar modo il suo Presidente che ha voluto togliersi lo sfizio di riportare in Italia il suo figlioccio ) a quest'ora Sheva sarebbe a sgambettare a Bogliasco con la maglia numero 7...un applauso comunque a Marotta, il nostro dg ci ha provato e, mi ripeto, ci è andato veramente vicinissimo...
Ora manca una sola settimana alla chiusura del calcio mercato, resto sempre dell'opinione che a questa Samp manchi una punta, credo che sarà durissima reperirla ma finchè c'è Marotta c'è speranza...

2 commenti:

Entius ha detto...

Credo che Sheva comunque non sarebbe mai venuto a Genova. Peccato perchè l'accoppiata Sheva-Cassano sarebbe stata interessante...

Andrea ha detto...

Credimi caro entius, ci siamo stati davvero ad un passo...se il Berlusca non si fosse impuntato come un bambino per riportarlo al Milan a quest'ora Sheva era nostro, davvero un peccato!